Come poté Dio comandare ad Osea di sposare una prostituta?

Osea 1:2

Con questo comando, Dio non condonò la prostituzione, anzi la condannò, coerentemente con l'insegnamento del resto della Bibbia. Gomer la prostituta era un'immagine della prostituzione spirituale di Israele, che era infedele a Dio. In Os 3 è chiaro che Gomer si prostituisse mentre era sposata con Osea, ed così si comportava in modo sbagliato. Ma il profeta Osea rimase fedele a sua moglie, come pure Dio rimase fedele ad Israele nonostante la sua infedeltà. Quindi Osea non peccò, Dio non comandò ad Osea di peccare, e la prostituzione è un peccato anche secondo questo brano. Non ci sono contraddizioni con brani come Lev 19:29 (che condanna la prostituzione), Lev 21:7,14 (che parlano solo dei sacerdoti, che avevano più limiti degli altri Israeliti), e 1Cor 6:15-18 (che condanna l'adulterio con una prostituta, che Osea non fece siccome la sposò).