Gesù proibì ogni preghiera pubblica?

Matteo 6:6

Non può essere così, perché abbiamo esempi di preghiere pubbliche nell'Antico Testamento (per esempio Dan 6:10; 1Re 8:22), e il comando di Paolo di pregare "in ogni luogo" (1Tim 2:8). Infatti il contesto in Mt 6:5 è che Gesù proibì la preghiera pubblica per essere visti, cioè per il motivo sbagliato non il luogo sbagliato. Senz'altro, una preghiera privata va fatta in privato (come Mt 6:6), perché non serve che altri vedano né sentano la preghiera. Però possiamo anche pregare come comunità, cioè pregare insieme con altri per gli stessi motivi (come Mt 18:19-20; At 1:14,24; 4:24-30; 12:7,12). Ma anche in comunità le nostre preghiere non devono essere rivolte alle altre persone, affinché sentano le nostre preghiere e ci considerino più bravi o spirituali, ma a Dio. E se preghiamo più in pubblico che in privato, c'è sicuramente un problema con la nostra pietà.