Ci si può battezzare per i morti?

1Corinzi 15:29

In questo versetto, Paolo dice semplicemente che alcuni (di cui lui non ne era uno) venivano battezzati per i morti. Non dice chi erano queste persone, né dice se la pratica era giusta o sbagliata, ma afferma solo che se i morti non risuscitassero, la pratica sarebbe inutile. Perché se un morto rimanesse morto per sempre, qualsiasi cosa fatta per il morto (incluso un battesimo) non cambierebbe niente.

Quindi quello che la Bibbia insegna in questo versetto è che i morti risuscitano. Usa la pratica del battesimo per i morti come motivo per questo insegnamento, ma non dice niente a proposito della pratica. Infatti non ci viene detto niente su chi erano queste persone, per chi si battezzavano, che tipo di battesimo facevano, in che senso era "per", e così via. Perché questi dettagli sono irrilevanti per quello che la Bibbia insegna qui. Ci sono tante teorie su questo battesimo per i morti (che si possono trovare in un buon commentario sul libro), ma la realtà è che semplicemente non sappiamo la risposta a queste domande. Per questo motivo, e siccome la pratica non è menzionata in nessun altro brano della Bibbia né negli scritti dei primi secoli della chiesa, possiamo dire che il battesimo per i morti non è qualcosa che la Bibbia dice che dobbiamo fare. Inoltre, sarebbe proprio una pratica sbagliata, siccome la Bibbia in altri brani insegna che al battesimo si confessa la propria fede (che un morto non può fare).