Dove era l'altare di incenso? Quante oggetti erano dentro l'arca del patto?

Ebrei 9:3-4

Ebr 9:3-4 in alcune versioni (per esempio la C.E.I.) dice che l'altare d'oro per i profumi era nel luogo santissimo del tabernacolo, mentre Es 30:6 lo colloca dall'altra parte del velo, nel luogo santo del tabernacolo. Ci sono alcune possibili spiegazioni di questa differenza, e non è chiara quale sia quella giusta. Per esempio, alcuni ritengono che l'altare fosse spostato dal luogo santo al luogo santissimo nel giorno dell'espiazione, l'unico giorno dell'anno in cui il sommo sacerdote poteva entrare nel luogo santissimo. Benché questo spostamento dell'altare che sia menzionato nell'Antico Testamento, non è impossibile e ci sono alcune possibili allusioni ad un tale spostamento. Ma più probabile è che la parola greca vada tradotta non "altare d'oro per i profumi" ma "incensiere d'oro", come infatti è tradotta in alcune versioni (per esempio la Nuova Riveduta e la Nuova Diodati). Per esempio, la parola ha questo significato nella Septuaginta in 2Cr 26:19; Ez 8:11, anche se di solito ha il significato "altare".

Ebr 9:4 dice anche che dentro l'arca del patto c'erano tre oggetti: il vaso d'oro contenente la manna, la verga di Aaronne e le tavole del patto (cioè, quelle su cui furono scritti i 10 comandamenti). Quando l'arca fu messa nel tempio di Salomone, conteneva solo le tavole (1Re 8:9; 2Cr 5:10), che Mosè ci aveva messo (Es 40:20; Dt 10:5). La questione è sugli altri due oggetti. I versetti in 1Re e 2Cronache non sono un problema, perché era possibile che il vaso e la verga fossero rimossi nel periodo fra Mosè e Salomone. Ma l'Antico Testamento non dice in modo esplicito che furono messi nell'arca. Es 16:33-34 dice che il vaso fu messo "davanti al Signore" e "davanti alla testimonianza", e Num 17:10 che similmente la verga fu messa "davanti alla testimonianza". Spesso, la "testimonianza" è l'arca del patto, però a volte è invece quello che è messo dentro l'arca, in modo particolare le tavole. Per esempio, in Es 25:22; 40:21 l'arca è chiamata "l'arca della testimonianza" (vedi anche Es 26:33-34; 30:6,26; 31:7; 39:35; 40:3,5), ma nei versetti precedenti (Es 25:21; 40:20) "la Testimonianza" viene messa dentro l'arca (vedi anche Es 25:16; 31:18; 32:15; 34:29). Quindi è possibile interpretare Es 16:33-34; Num 17:10 che il vaso e la verga furono messi davanti alla testimonianza, cioè davanti alle tavole della legge dentro l'arca. Forse l'autore degli Ebrei interpretò quei versetti in questo modo.