Daniele

1. Un ragazzo di stirpe reale o di famiglia nobile, senza difetti fisici, di bell'aspetto, dotato di ogni saggezza, che fu condotto dal re di Babilonia per essere istruito prima di passare al servizio del re Dan 1:1-6. Anche in Ezechiele è noto come un uomo giusto, simile a Noè e Giobbe, e saggio Ez 14:14, 20; 28:3. Ma Daniele decise di non seguire la vita dei Babilonesi, ed invece seguì le norme di Israele, e in realtà istruì i Babilonesi più che loro istruirono lui Dan 1:8-21. Gli fu dato il nome babilonese Baltazzar Da 1:7; 4:8. È conosciuto soprattutto per alcuni racconti nel libro di Daniele: il sogno di Nabucodonosor della statura, dopodiché Daniele aveva il comando di tutta la provincia di Babilonia ed era capo supremo di tutti i saggi di Babilonia Dan 2; il sogno di Nabucodonosor dell'albero Dan 4:8-19; il banchetto di Baldassar Dan 5:10-29; e la fossa dei leoni Dan 6; 1Macc 2:60. La seconda metà del libro contiene le visioni di Daniele Dan 7-12, a cui Gesù fece riferimento Mt 24:15. Appare anche nelle aggiunte al libro di Daniele Dan 13-14.

2. Un Israelita dei figli di Itamar che tornò a Gerusalemme con Esdra (2) Esd 8:2.

3. Un sacerdote che applicò il proprio sigillo al patto di Neemia (2) Ne 10:6.

Trova nome:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z