Gionatan

1. Figlio di Ghersom (=Gherson (1)) e nipote di Mosè. Lui e i suoi discendenti furono i sacerdoti della tribù di Dan (1) Giudic 18:30.

2. Lo zio di Davide e uno dei suoi consiglieri 1Cr 27:32.

3. Figlio del re Saul (3), un guerriero che sconfisse la Filistia alcune volte 1Sam 13-14; 1Cr 8:33; 9:39; 1Macc 4:30. Gionatan amò Davide come l'anima sua, ed erano amici 1Sam 18:1-4; 19:1-7; 20:1-43; 23:16-18. Morì con suo padre in battaglia contro la Filistia 1Sam 31:1-2; 2Sam 1:4-5,12,17-27; 21:12-14; 1Cr 10:2. Fu il padre di Mefiboset (1) che era storpio, a cui Davide fece del bene per amore di suo padre 2Sam 4:4; 9:1-13; 21:7; 1Cr 8:34; 9:40.

4. Figlio del sacerdote Abiatar, che informò Davide delle decisioni di Absalom (1) a Gerusalemme 2Sam 15:27,36; 17:15-22. Portò ad Adonia (1) la notizia che Salomone era diventato re 1Re 1:42-48.

5. Figlio di Uzzia (=Azaria (4)), era preposto ai tesori di Davide che erano nella campagna 1Cr 27:25.

6. Figlio di Simea (=Samma (7)), un guerriero di Davide suo zio, che uccise un gigante di Gat 2Sam 21:20-21; 1Cr 20:7.

7. Un Levita mandato da Giosafat (3) a insegnare nelle città di Giuda (1) 2Cr 17:8.

8. Uno scriba, segretario del re Sedechia (5), in cui casa Geremia (5) fu messo in prigione Ger 37:15-20; 38:26.

9. Figlio di Carea, un capo degli uomini armati, che andò da Ghedalia (4) dopo la presa di Gerusalemme Ger 40:8.

10. Gionata Maccabeo, chiamato Affus, figlio di Mattatia (3) 1Macc 2:5. Combatté con suo fratello Giuda (14) in Galaad (4) 1Macc 5:17,24-55; 2Macc 8:22. Dopo la morte di suo fratello nel 160 a.C., gli succede per condurre la Giudea contro i suoi nemici 1Macc 9:19,28-31. Sconfisse Bacchide e poi fece un trattato di pace con lui 1Macc 9:32-73, dopo di cui iniziò un periodo in cui i Giudei sotto Gionata si difesero non tanto con la spada, quanto con la diplomazia e la politica. Prima, nel 153 a.C., si alleò con Demetrio (3), ma quando Alessandro (7) Balas gli fece un'offerta migliore (fra altro, nominando Gionata il sommo sacerdote) la accettò. Demetrio poi fece un'offerta ancora migliore, ma Gionatan non vi prestò fede e rimase alleato con Alessandro. Nel 150 a.C. Alessandro sconfisse Demetrio in battaglia, e questi fu ucciso. Così Gionatan ebbe il frutto delle sue scelte, diventando tra i suoi primi amici e il governatore della provincia. Nel 147 a.C. sconfisse Apollonio (2), un generale di Demetrio (4) figlio di Demetrio (3), impadronendosi anche della Filistia 1Macc 10. Con l'aiuto Tolomeo (1), Demetrio poi diventò re, e Gionata si assicurò del suo favore nel 145 a.C., ritenendo quello che Demetrio gli aveva promesso e quello che aveva ottenuto da Alessandro, dimostrando la sua fedeltà salvando Demetrio da Trifone, un sostenitore di Alessandro 1Macc 11:1-53. Quando Antioco (4) figlio di Alessandro diventò re, Gionata mutò posizione di nuovo e ricevette da lui la conferma di tutti i suoi privilegi, e combatté contro i generali di Demetrio che erano rimasti attivi 1Macc 11:54-74. Poi ristabilì e rinnovò l'alleanza con Roma e con Sparta 1Macc 12:1-23. Combatté nuovamente contro i generali di Demetrio, e poi quando ritornato fortificò le città della Giudea 1Macc 12:24-38. Ma Trifone, volendo diventare re, ingannò Gionata, imprigionandolo a Tolemaide e uccidendo i suoi uomini 1Macc 12:39-53. Suo fratello Simone (14) gli succedette come condottiero del paese, e quando uscì per combattere contro Trifone, questi fece uccidere Gionata (nel 142) 1Macc 13:8,12-30; 14:16-18,30.

11. Figlio di Assalonne (vedi Absalom (2)), fu mandato da Simone (14) a catturare Ioppe 1Macc 13:11.

12. Intonò durante un coro quando si accese il fuoco santo 2Macc 1:23.

Trova nome:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z