Debora

Questa espressione appare in 11 versetti:

Genesi 35,8

Allora morì Dèbora, la nutrice di Rebecca, e fu sepolta al disotto di Betel, ai piedi della quercia, che perciò si chiamò Quercia del Pianto.

Gen 35,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 4,4

In quel tempo era giudice d'Israele una profetessa, Debora, moglie di Lappidot.

Giudic 4,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 4,5

Essa sedeva sotto la palma di Debora, tra Rama e Betel, sulle montagne di Efraim, e gli Israeliti venivano a lei per le vertenze giudiziarie.

Giudic 4,5 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 4,9

Rispose: «Bene, verrò con te; però non sarà tua la gloria sulla via per cui cammini; ma il Signore metterà Sisara nelle mani di una donna». Debora si alzò e andò con Barak a Kades.

Giudic 4,9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 4,10

Barak convocò Zàbulon e Nèftali a Kades; diecimila uomini si misero al suo seguito e Debora andò con lui.

Giudic 4,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 4,14

Debora disse a Barak: «Alzati, perché questo è il giorno in cui il Signore ha messo Sisara nelle tue mani. Il Signore non esce forse in campo davanti a te?». Allora Barak scese dal monte Tabor, seguito da diecimila uomini.

Giudic 4,14 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 5,1

In quel giorno Debora, con Barak, figlio di Abinoam, pronunciò questo canto:

Giudic 5,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 5,7

Era cessata ogni autorità di governo,
era cessata in Israele,
fin quando sorsi io, Debora,
fin quando sorsi come madre in Israele.

Giudic 5,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 5,12

Dèstati, dèstati, o Debora,
dèstati, dèstati, intona un canto!
Sorgi, Barak, e cattura i tuoi prigionieri,
o figlio di Abinoam!

Giudic 5,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 5,15

I principi di Issacar mossero con Debora;
Barak si lanciò sui suoi passi nella pianura.
Presso i ruscelli di Ruben grandi erano le esitazioni.

Giudic 5,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Tobia 1,8

La terza decima poi era per gli orfani, le vedove e i forestieri che si trovavano con gli Israeliti. La portavo loro ogni tre anni e la si consumava insieme, come vuole la legge di Mosè e secondo le raccomandazioni di Debora moglie di Anàniel, la madre di nostro padre, poiché mio padre, morendo, mi aveva lasciato orfano.

Tob 1,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata