Figlio dell'uomo

Questa espressione appare in 189 versetti (i versetti 1-50 sono mostrati):

Mostra i versetti 51-100

Numeri 23,19

Dio non è un uomo da potersi smentire,
non è un figlio dell'uomo da potersi pentire.
Forse Egli dice e poi non fa?
Promette una cosa che poi non adempie?

Nu 23,19 in tutte le versioni Mostra capitolo

Numeri 24,3

Egli pronunziò il suo poema e disse:
«Oracolo di Balaam, figlio di Beor,
e oracolo dell'uomo dall'occhio penetrante;

Nu 24,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Numeri 24,15

Egli pronunciò il suo poema e disse:
«Oracolo di Balaam, figlio di Beor,
oracolo dell'uomo dall'occhio penetrante,

Nu 24,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Deuteronomio 21,15

Se un uomo avrà due mogli, l'una amata e l'altra odiosa, e tanto l'amata quanto l'odiosa gli avranno procreato figli, se il primogenito è il figlio dell'odiosa,

De 21,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 17,25

Assalonne aveva posto a capo dell'esercito Amasà invece di Ioab. Amasà era figlio di un uomo chiamato Itrà l'Ismaelita, il quale si era unito a Abigàl, figlia di Iesse e sorella di Zeruià, madre di Ioab.

2Sam 17,25 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 23,1

Queste sono le ultime parole di Davide:
«Oracolo di Davide, figlio di Iesse,
oracolo dell'uomo che l'Altissimo ha innalzato,
del consacrato del Dio di Giacobbe,
del soave cantore d'Israele.

2Sam 23,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 8,12

e ciò in un medesimo giorno in tutte le province del re Assuero: il tredici del decimosecondo mese, cioè il mese di Adàr.
Quanto segue è la copia della lettera relativa a queste cose:
«Il grande re Assuero ai governatori delle centoventisette satrapie dall'India all'Etiopia e a quelli che hanno a cuore i nostri interessi, salute.
Molti uomini, quanto più spesso vengono onorati dalla più larga generosità dei benefattori, tanto più s'inorgogliscono e non solo cercano di fare il male ai nostri sudditi, ma incapaci di frenare la loro superbia, tramano insidie anche contro i loro benefattori. Non solo cancellano la riconoscenza dal cuore degli uomini, ma esaltati dallo strepito spavaldo di chi ignora il bene, si lusingano di sfuggire a Dio, che tutto vede, e alla sua giustizia che odia il male.
Spesso poi accadde a molti costituiti in autorità che, per aver affidato a certi amici la responsabilità degli affari pubblici e per aver subìto la loro influenza, divennero con essi responsabili del sangue innocente, con disgrazia senza rimedio; perché i falsi ragionamenti di nature perverse avevano sviato l'incontaminata buona fede dei governanti.
Questo si può vedere non tanto nelle storie più antiche a cui abbiamo accennato, quanto piuttosto badando alle iniquità perpetrate da quella peste che sono coloro i quali senza merito esercitano il potere.
Provvederemo per l'avvenire ad assicurare a tutti gli uomini un regno indisturbato e pacifico, operando cambiamenti opportuni e giudicando sempre con la più equa fermezza gli affari che ci vengono posti sotto gli occhi.
Così è il caso di Amàn figlio di Hammedàta, il Macedone, il quale estraneo, per la verità, al sangue persiano e ben lontano dalla nostra bontà, accolto come ospite presso di noi, aveva tanto approfittato dell'amicizia che professiamo verso qualunque nazione, da essere proclamato nostro padre e da costituire la seconda personalità nel regno, venendo da tutti onorato con la prostrazione. Ma non reggendo al peso della sua superbia, egli si adoperò per privare noi del potere e della vita e con falsi e tortuosi argomenti richiese la pena di morte per il nostro salvatore e in ogni circostanza benefattore Mardocheo, per l'irreprensibile consorte del nostro regno Ester e per tutto il loro popolo. Pensava infatti per questa via di sorprenderci nell'isolamento e di trasferire l'impero dei Persiani ai Macedoni.
Ora noi troviamo che questi Giudei, da quell'uomo tre volte scellerato destinati allo sterminio, non sono malfattori, ma si reggono con leggi giustissime, sono figli del Dio altissimo, massimo, vivente, il quale in favore nostro e dei nostri antenati dirige il regno nella migliore floridezza. Farete dunque bene a non tener conto delle lettere scritte mandate da Amàn, figlio di Hammedàta, perché costui, che ha perpetrato tali cose, è stato impiccato ad un palo con tutta la sua famiglia alle porte di Susa, giusto castigo datogli velocemente da Dio, signore di tutti gli eventi.
Esposta invece una copia della presente lettera in ogni luogo, permettete ai Giudei di valersi con tutta sicurezza delle loro leggi e prestate loro man forte per respingere coloro che volessero assalirli nel giorno della persecuzione, cioè il tredici del decimosecondo mese chiamato Adàr.
Infatti questo giorno, invece di segnare la rovina della stirpe eletta, Dio, signore di ogni cosa, lo ha loro cambiato in giorno di gioia.
Quanto a voi, Giudei, tra le vostre feste commemorative celebrate questo giorno insigne con ogni sorta di banchetti, perché, e ora e in avvenire, sia ricordo di salvezza per noi e per i Persiani benevoli, per quelli invece che ci insidiano sia ricordo della loro perdizione.
Ogni città e più generalmente ogni località che non agirà secondo queste disposizioni, sarà inesorabilmente messa a ferro e fuoco; non soltanto agli uomini sarà resa inaccessibile, ma anche alle fiere e agli uccelli resterà odiosissima per tutti i tempi».

Est 8,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Salmi 8,5

che cosa è l'uomo perché te ne ricordi
e il figlio dell'uomo perché te ne curi?

Sal 8,5 in tutte le versioni Mostra capitolo

Salmi 79,18

Sia la tua mano sull'uomo della tua destra,
sul figlio dell'uomo che per te hai reso forte.

Sal 79,18 in tutte le versioni Mostra capitolo

Siracide 17,25

L'uomo non può avere tutto,
poiché un figlio dell'uomo non è immortale.

Sir 17,25 in tutte le versioni Mostra capitolo

Isaia 51,12

Io, io sono il tuo consolatore.
Chi sei tu perché tema
uomini che muoiono e un figlio dell'uomo
che avrà la sorte dell'erba?

Is 51,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Isaia 56,2

Beato l'uomo che così agisce
e il figlio dell'uomo che a questo si attiene,
che osserva il sabato senza profanarlo,
che preserva la sua mano da ogni male.

Is 56,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 2,1

Mi disse: «Figlio dell'uomo, alzati, ti voglio parlare».

Ez 2,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 2,3

Mi disse: «Figlio dell'uomo, io ti mando agli Israeliti, a un popolo di ribelli, che si sono rivoltati contro di me. Essi e i loro padri hanno peccato contro di me fino ad oggi.

Ez 2,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 2,6

Ma tu, figlio dell'uomo non li temere, non aver paura delle loro parole; saranno per te come cardi e spine e ti troverai in mezzo a scorpioni; ma tu non temere le loro parole, non t'impressionino le loro facce, sono una genìa di ribelli.

Ez 2,6 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 2,8

E tu, figlio dell'uomo, ascolta ciò che ti dico e non esser ribelle come questa genìa di ribelli; apri la bocca e mangia ciò che io ti do».

Ez 2,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,1

Mi disse: «Figlio dell'uomo, mangia ciò che hai davanti, mangia questo rotolo, poi va' e parla alla casa d'Israele».

Ez 3,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,3

dicendomi: «Figlio dell'uomo, nutrisci il ventre e riempi le viscere con questo rotolo che ti porgo». Io lo mangiai e fu per la mia bocca dolce come il miele.

Ez 3,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,4

Poi egli mi disse: «Figlio dell'uomo, va', recati dagli Israeliti e riferisci loro le mie parole,

Ez 3,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,10

Mi disse ancora: «Figlio dell'uomo, tutte le parole che ti dico accoglile nel cuore e ascoltale con gli orecchi:

Ez 3,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,16

Al termine di questi sette giorni mi fu rivolta questa parola del Signore: «Figlio dell'uomo, ti ho posto per sentinella alla casa d'Israele.

Ez 3,16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 3,25

Ed ecco, figlio dell'uomo, ti saranno messe addosso delle funi, sarai legato e non potrai più uscire in mezzo a loro.

Ez 3,25 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 4,1

«Tu, figlio dell'uomo, prendi una tavoletta d'argilla, mettila dinanzi a te, disegnaci sopra una città, Gerusalemme,

Ez 4,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 4,16

Poi soggiunse: «Figlio dell'uomo, ecco io tolgo a Gerusalemme la riserva del pane; mangeranno il pane a razione e con angoscia e berranno l'acqua a misura in preda all'affanno;

Ez 4,16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 5,1

E tu, figlio dell'uomo, prendi una spada affilata, usala come un rasoio da barbiere e raditi i capelli e la barba; poi prendi una bilancia e dividi i peli tagliati.

Ez 5,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 6,2

«Figlio dell'uomo, volgi la faccia verso i monti d'Israele e profetizza contro di essi:

Ez 6,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 7,2

«Ora, figlio dell'uomo riferisci: Così dice il Signore Dio al paese d'Israele: La fine! Giunge la fine per i quattro punti cardinali del paese.

Ez 7,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,5

Mi disse: «Figlio dell'uomo, alza gli occhi verso settentrione!». Ed ecco a settentrione della porta dell'altare l'idolo della gelosia, proprio all'ingresso.

Ez 8,5 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,6

Mi disse: «Figlio dell'uomo, vedi che fanno costoro? Guarda i grandi abomini che la casa d'Israele commette qui per allontanarmi dal mio santuario! Ne vedrai altri ancora peggiori».

Ez 8,6 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,8

Mi disse: «Figlio dell'uomo, sfonda la parete». Sfondai la parete, ed ecco apparve una porta.

Ez 8,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,12

Mi disse: «Hai visto, figlio dell'uomo, quello che fanno gli anziani del popolo d'Israele nelle tenebre, ciascuno nella stanza recondita del proprio idolo? Vanno dicendo: Il Signore non ci vede... il Signore ha abbandonato il paese...».

Ez 8,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,13

Poi mi disse: «Hai visto, figlio dell'uomo? Vedrai che si commettono nefandezze peggiori di queste».

Ez 8,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,15

Mi disse: «Hai visto, figlio dell'uomo? Vedrai abomini peggiori di questi».

Ez 8,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 8,17

Mi disse: «Hai visto, figlio dell'uomo? Come se fosse piccola cosa per la casa di Giuda, commettere simili nefandezze in questo luogo, hanno riempito il paese di violenze, per provocare la mia collera. Eccoli, vedi, che si portano il ramoscello sacro alle narici.

Ez 8,17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 11,2

Il Signore mi disse: «Figlio dell'uomo, questi sono gli uomini che tramano il male e danno consigli cattivi in questa città;

Ez 11,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 11,4

Per questo profetizza contro di loro, profetizza, figlio dell'uomo».

Ez 11,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 11,15

«Figlio dell'uomo, ai tuoi fratelli, ai deportati con te, a tutta la casa d'Israele gli abitanti di Gerusalemme vanno dicendo: Voi andate pure lontano dal Signore: a noi è stata data in possesso questa terra.

Ez 11,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,2

«Figlio dell'uomo, tu abiti in mezzo a una genìa di ribelli, che hanno occhi per vedere e non vedono, hanno orecchi per udire e non odono, perché sono una genìa di ribelli.

Ez 12,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,3

Tu, figlio dell'uomo, fa' il tuo bagaglio da deportato e, di giorno davanti ai loro occhi, prepàrati a emigrare; emigrerai dal luogo dove stai verso un altro luogo, davanti ai loro occhi: forse comprenderanno che sono una genìa di ribelli.

Ez 12,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,9

«Figlio dell'uomo, non t'ha chiesto il popolo d'Israele, quella genìa di ribelli, che cosa stai facendo?

Ez 12,9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,18

«Figlio dell'uomo, mangia il pane con paura e bevi l'acqua con trepidazione e con angoscia.

Ez 12,18 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,22

«Figlio dell'uomo, che cos'è questo proverbio che si va ripetendo nel paese di Israele: Passano i giorni e ogni visione svanisce?

Ez 12,22 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 12,27

«Figlio dell'uomo, ecco, gli Israeliti van dicendo: La visione che costui vede è per i giorni futuri; costui predice per i tempi lontani.

Ez 12,27 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 13,2

«Figlio dell'uomo, profetizza contro i profeti d'Israele, profetizza e di' a coloro che profetizzano secondo i propri desideri: Udite la parola del Signore:

Ez 13,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 13,17

Ora tu, figlio dell'uomo, rivolgiti alle figlie del tuo popolo che profetizzano secondo i loro desideri e profetizza contro di loro.

Ez 13,17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 14,3

«Figlio dell'uomo, questi uomini hanno posto idoli nel loro cuore e tengono fisso lo sguardo all'occasione della loro iniquità appena si mostri. Mi lascerò interrogare da loro?

Ez 14,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 14,13

«Figlio dell'uomo, se un paese pecca contro di me e si rende infedele, io stendo la mano sopra di lui e gli tolgo la riserva del pane e gli mando contro la fame e stèrmino uomini e bestie;

Ez 14,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 15,2

«Figlio dell'uomo, che pregi ha il legno della vite di fronte a tutti gli altri legni della foresta?

Ez 15,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 16,2

«Figlio dell'uomo, fa' conoscere a Gerusalemme tutti i suoi abomini.

Ez 16,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 17,2

«Figlio dell'uomo, proponi un enigma e racconta una parabola agli Israeliti.

Ez 17,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Dimensione testo:

Mostra i versetti 51-100


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata