Gerusalemme

Questa espressione appare in 893 versetti (i versetti 1-50 sono mostrati):

Mostra i versetti 51-100

Giosuè 10,1

Quando Adoni-Zedek, re di Gerusalemme, venne a sapere che Giosuè aveva preso Ai e l'aveva votata allo sterminio, e che, come aveva fatto a Gerico e al suo re, aveva fatto ad Ai e al suo re e che gli abitanti di Gàbaon avevano fatto pace con gli Israeliti e si trovavano ormai in mezzo a loro,

Gios 10,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 10,3

Allora Adoni-Zedek, re di Gerusalemme, mandò a dire a Oam, re di Ebron, a Piream, re di Iarmut, a Iafia, re di Lachis e a Debir, re di Eglon:

Gios 10,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 10,5

Quelli si unirono e i cinque re amorrei, il re di Gerusalemme, il re di Ebron, il re di Iarmut, il re di Lachis ed il re di Eglon, vennero con tutte le loro truppe, si accamparono contro Gàbaon e le diedero battaglia.

Gios 10,5 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 10,23

Così fecero e condussero a lui fuori dalla grotta quei cinque re, il re di Gerusalemme, il re di Ebron, il re di Iarmut, il re di Lachis e il re di Eglon.

Gios 10,23 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 12,10

il re di Gerusalemme, uno; il re di Ebron, uno;

Gios 12,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 15,8

Saliva poi la valle di Ben-Innom a sud del fianco dei Gebusei, cioè di Gerusalemme; poi il confine saliva sulla vetta della montagna che domina la valle di Innom ad ovest ed è alla estremità della pianura dei Refaim, al nord.

Gios 15,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 15,63

Quanto ai Gebusei che abitavano in Gerusalemme, i figli di Giuda non riuscirono a scacciarli; così i Gebusei abitano a Gerusalemme insieme con i figli di Giuda fino ad oggi.

Gios 15,63 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giosuè 18,28

Sela-Elef, Iebus, cioè Gerusalemme, Gabaa, Kiriat-Iearim: quattordici città e i loro villaggi.
Questo fu il possesso dei figli di Beniamino, secondo le loro famiglie.

Gios 18,28 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 1,7

Adoni-Bezek disse: «Settanta re con i pollici delle mani e dei piedi amputati, raccattavano gli avanzi sotto la mia tavola. Quello che ho fatto io, Dio me lo ripaga». Lo condussero poi a Gerusalemme dove morì.

Giudic 1,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 1,8

I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la presero; la passarono a fil di spada e l'abbandonarono alle fiamme.

Giudic 1,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 1,21

I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme, perciò i Gebusei abitano con i figli di Beniamino in Gerusalemme fino ad oggi.

Giudic 1,21 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 19,10

Ma quell'uomo non volle passare la notte in quel luogo; si alzò, partì e giunse di fronte a Iebus, cioè Gerusalemme, con i suoi due asini sellati, con la sua concubina e il servo.

Giudic 19,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Samuele 17,54

Davide prese la testa del Filisteo e la portò a Gerusalemme. Le armi di lui invece le pose nella sua tenda.

1Sam 17,54 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 5,5

Regnò in Ebron su Giuda sette anni e sei mesi e in Gerusalemme regnò quarantatré anni su tutto Israele e su Giuda.

2Sam 5,5 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 5,6

Il re e i suoi uomini mossero verso Gerusalemme contro i Gebusei che abitavano in quel paese. Costoro dissero a Davide: «Non entrerai qui: basteranno i ciechi e gli zoppi a respingerti», per dire: «Davide non potrà entrare qui».

2Sam 5,6 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 5,13

Davide prese ancora concubine e mogli di Gerusalemme, dopo il suo arrivo da Ebron: queste generarono a Davide altri figli e figlie.

2Sam 5,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 5,14

I figli che gli nacquero in Gerusalemme si chiamano Sammùa, Sobàb, Natan e Salomone;

2Sam 5,14 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 8,7

Davide tolse ai servitori di Hadad-Ezer i loro scudi d'oro e li portò a Gerusalemme.

2Sam 8,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 9,13

Ma Merib-Bàal abitava in Gerusalemme perché mangiava sempre alla tavola del re. Era storpio di ambedue i piedi.

2Sam 9,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 10,14

Quando gli Ammoniti videro che gli Aramei erano fuggiti, fuggirono anch'essi davanti ad Abisài e rientrarono nella città. Allora Ioab tornò dalla spedizione contro gli Ammoniti e venne a Gerusalemme.

2Sam 10,14 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 11,1

L'anno dopo, al tempo in cui i re sogliono andare in guerra, Davide mandò Ioab con i suoi servitori e con tutto Israele a devastare il paese degli Ammoniti; posero l'assedio a Rabbà mentre Davide rimaneva a Gerusalemme.

2Sam 11,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 11,12

Davide disse ad Uria: «Rimani qui anche oggi e domani ti lascerò partire». Così Uria rimase a Gerusalemme quel giorno e il seguente.

2Sam 11,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 12,31

Fece uscire gli abitanti che erano nella città e li impiegò nei lavori delle seghe, dei picconi di ferro e delle scuri di ferro e li fece lavorare alle fornaci da mattoni; così fece a tutte le città degli Ammoniti. Poi Davide tornò a Gerusalemme con tutta la sua truppa.

2Sam 12,31 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 14,23

Ioab dunque si alzò, andò a Ghesùr e condusse Assalonne a Gerusalemme.

2Sam 14,23 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 14,28

Assalonne abitò in Gerusalemme due anni, senza vedere la faccia del re.

2Sam 14,28 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 15,8

Perché durante la sua dimora a Ghesùr, in Aram, il tuo servo ha fatto questo voto: Se il Signore mi riconduce a Gerusalemme, io servirò il Signore a Ebron!».

2Sam 15,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 15,11

Con Assalonne erano partiti da Gerusalemme duecento uomini, i quali, invitati, partirono con semplicità, senza saper nulla.

2Sam 15,11 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 15,14

Allora Davide disse a tutti i suoi ministri che erano con lui a Gerusalemme: «Alzatevi, fuggiamo; altrimenti nessuno di noi scamperà dalle mani di Assalonne. Partite in fretta perché non si affretti lui a raggiungerci e faccia cadere su di noi la sventura e colpisca la città a fil di spada».

2Sam 15,14 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 15,29

Così Zadòk ed Ebiatàr riportarono a Gerusalemme l'arca di Dio e là dimorarono.

2Sam 15,29 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 15,37

Cusài, amico di Davide, arrivò in città quando Assalonne entrava in Gerusalemme.

2Sam 15,37 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 16,3

Il re disse: «Dov'è il figlio del tuo signore?». Zibà rispose al re: «Ecco, è rimasto a Gerusalemme perché ha detto: Oggi la casa di Israele mi renderà il regno di mio padre».

2Sam 16,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 16,15

Intanto Assalonne con tutti gli Israeliti era entrato in Gerusalemme e Achitòfel era con lui.

2Sam 16,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 17,20

I servi di Assalonne vennero in casa della donna e chiesero: «Dove sono Achimaaz e Giònata?». La donna rispose loro: «Hanno passato il serbatoio dell'acqua». Quelli si misero a cercarli, ma, non riuscendo a trovarli, tornarono a Gerusalemme.

2Sam 17,20 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 19,20

e disse al re: «Il mio signore non tenga conto della mia colpa! Non ricordarti di quanto il tuo servo ha commesso quando il re mio signore è uscito da Gerusalemme; il re non lo conservi nella sua mente!

2Sam 19,20 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 19,26

Quando giunse da Gerusalemme incontro al re, il re gli disse: «Perché non sei venuto con me, Merib-Bàal?».

2Sam 19,26 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 19,34

Il re disse a Barzillài: «Vieni con me; io provvederò al tuo sostentamento presso di me, a Gerusalemme».

2Sam 19,34 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 19,35

Ma Barzillài rispose al re: «Quanti sono gli anni che mi restano da vivere, perché io salga con il re a Gerusalemme?

2Sam 19,35 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 20,2

Tutti gli Israeliti si allontanarono da Davide per seguire Sèba, figlio di Bicrì; ma gli uomini di Giuda rimasero attaccati al loro re e lo accompagnarono dal Giordano fino a Gerusalemme.

2Sam 20,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 20,3

Davide entrò nella reggia a Gerusalemme. Il re prese le dieci concubine che aveva lasciate a custodia della reggia e le mise in un domicilio sorvegliato; egli somministrava loro gli alimenti, ma non si accostava loro; rimasero così recluse fino al giorno della loro morte, in stato di vedovanza perenne.

2Sam 20,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 20,7

Abisài uscì per la spedizione, seguito dalla gente di Ioab, dai Cretei, dai Peletei e da tutti i prodi; uscirono da Gerusalemme per inseguire Sèba figlio di Bicrì.

2Sam 20,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 20,22

Allora la donna rientrò in città e parlò a tutto il popolo con saggezza; così quelli tagliarono la testa a Sèba, figlio di Bicrì, e la gettarono a Ioab. Egli fece suonare la tromba; tutti si dispersero lontano dalla città e ognuno andò alla propria tenda. Poi Ioab tornò a Gerusalemme presso il re.

2Sam 20,22 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 24,8

Percorsero così tutto il paese e dopo nove mesi e venti giorni tornarono a Gerusalemme.

2Sam 24,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Samuele 24,16

E quando l'angelo ebbe stesa la mano su Gerusalemme per distruggerla, il Signore si pentì di quel male e disse all'angelo che distruggeva il popolo: «Basta; ritira ora la mano!».
Ora l'angelo del Signore si trovava presso l'aia di Araunà il Gebuseo.

2Sam 24,16 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 2,11

La durata del regno di Davide su Israele fu di quaranta anni: sette in Ebron e trentatré in Gerusalemme.

1Re 2,11 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 2,36

Il re mandò a chiamare Simèi per dirgli: «Costruisciti una casa in Gerusalemme; ivi sia la tua dimora; non ne uscirai per andartene qua e là.

1Re 2,36 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 2,38

Simèi disse al re: «L'ordine è giusto! Come ha detto il re mio signore, così farà il tuo servo». Simèi dimorò in Gerusalemme per molto tempo.

1Re 2,38 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 2,41

Fu riferito a Salomone che Simei era andato da Gerusalemme a Gat e che era ritornato.

1Re 2,41 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 3,1

Salomone si imparentò con il faraone, re di Egitto. Sposò la figlia del faraone, che introdusse nella città di Davide, ove rimase finché non terminò di costruire la propria casa, il tempio del Signore e le mura di cinta di Gerusalemme.

1Re 3,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 3,15

Salomone si svegliò; ecco, era stato un sogno. Andò in Gerusalemme; davanti all'arca dell'alleanza del Signore offrì olocausti, compì sacrifici di comunione e diede un banchetto per tutti i suoi servi.

1Re 3,15 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 8,1

A questo punto Salomone convocò in assemblea a Gerusalemme gli anziani di Israele, tutti i capitribù, i principi dei casati degli Israeliti, per trasportare l'arca dell'alleanza del Signore dalla città di Davide, cioè da Sion.

1Re 8,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Dimensione testo:

Mostra i versetti 51-100


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata