Padre Nostro

Questa espressione appare in 68 versetti (i versetti 1-50 sono mostrati):

Mostra i versetti 51-68

Genesi 19,31

Ora la maggiore disse alla più piccola: «Il nostro padre è vecchio e non c'è nessuno in questo territorio per unirsi a noi, secondo l'uso di tutta la terra.

Gen 19,31 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 19,32

Vieni, facciamo bere del vino a nostro padre e poi corichiamoci con lui, così faremo sussistere una discendenza da nostro padre».

Gen 19,32 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 19,34

All'indomani la maggiore disse alla più piccola: «Ecco, ieri io mi sono coricata con nostro padre: facciamogli bere del vino anche questa notte e va' tu a coricarti con lui; così faremo sussistere una discendenza da nostro padre».

Gen 19,34 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 31,1

Ma Giacobbe venne a sapere che i figli di Làbano dicevano: «Giacobbe si è preso quanto era di nostro padre e con quanto era di nostro padre si è fatta tutta questa fortuna».

Gen 31,1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 31,14

Rachele e Lia gli risposero: «Abbiamo forse ancora una parte o una eredità nella casa di nostro padre?

Gen 31,14 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 31,16

Tutta la ricchezza che Dio ha sottratto a nostro padre è nostra e dei nostri figli. Ora fa' pure quanto Dio ti ha detto».

Gen 31,16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 42,13

Allora essi dissero: «Dodici sono i tuoi servi, siamo fratelli, figli di un solo uomo, nel paese di Canaan; ecco il più giovane è ora presso nostro padre e uno non c'è più».

Gen 42,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 42,32

Noi siamo dodici fratelli, figli di nostro padre: uno non c'è più e il più giovane è ora presso nostro padre nel paese di Canaan.

Gen 42,32 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 43,28

Risposero: «Il tuo servo, nostro padre, sta bene, è ancora vivo» e si inginocchiarono prostrandosi.

Gen 43,28 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 44,25

E nostro padre disse: Tornate ad acquistare per noi un po' di viveri.

Gen 44,25 in tutte le versioni Mostra capitolo

Genesi 44,31

appena egli avrà visto che il giovinetto non è con noi, morirà e i tuoi servi avranno fatto scendere con dolore negli inferi la canizie del tuo servo, nostro padre.

Gen 44,31 in tutte le versioni Mostra capitolo

Numeri 27,3

«Nostro padre è morto nel deserto. Egli non era nella compagnia di coloro che si adunarono contro il Signore, non era della gente di Core, ma è morto a causa del suo peccato, senza figli maschi.

Nu 27,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Numeri 27,4

Perché dovrebbe il nome del padre nostro scomparire dalla sua famiglia, per il fatto che non ha avuto figli maschi? Dacci un possedimento in mezzo ai fratelli di nostro padre».

Nu 27,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 11,2

Poi la moglie di Gàlaad gli partorì figli e, quando i figli della moglie furono adulti, cacciarono Iefte e gli dissero: «Tu non avrai eredità nella casa di nostro padre, perché sei figlio di un'altra donna».

Giudic 11,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giudici 14,3

Suo padre e sua madre gli dissero: «Non c'è una donna tra le figlie dei tuoi fratelli e in tutto il nostro popolo, perché tu vada a prenderti una moglie tra i Filistei non circoncisi?». Ma Sansone rispose al padre: «Prendimi quella, perché mi piace».

Giudic 14,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Re 12,10

I giovani che erano cresciuti con lui gli dissero: «Così risponderai a questo popolo, che ti ha chiesto: Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, tu alleggeriscilo! così dirai loro: Il mio mignolo è più grosso dei fianchi di mio padre.

1Re 12,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Cronache 29,10

Davide benedisse il Signore davanti a tutta l'assemblea. Davide disse: «Sii benedetto, Signore Dio di Israele, nostro padre, ora e sempre.

1Cr 29,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 10,4

«Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, ora tu alleggerisci la dura schiavitù di tuo padre e il giogo gravoso, che quegli ci ha imposto, e noi ti serviremo».

2Cr 10,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 10,10

I giovani, che erano cresciuti con lui, gli dissero: «Al popolo che si è rivolto a te dicendo: Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, tu alleggeriscilo! annunzierai:
Il mio mignolo è più grosso dei fianchi di mio
padre.

2Cr 10,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Tobia 1,8

La terza decima poi era per gli orfani, le vedove e i forestieri che si trovavano con gli Israeliti. La portavo loro ogni tre anni e la si consumava insieme, come vuole la legge di Mosè e secondo le raccomandazioni di Debora moglie di Anàniel, la madre di nostro padre, poiché mio padre, morendo, mi aveva lasciato orfano.

Tob 1,8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Tobia 6,13

E aggiunse: «Tu hai il diritto di sposarla. Ascoltami, fratello; io parlerò della fanciulla al padre questa sera, perché la serbi come tua fidanzata. Quando torneremo da Rage, faremo il matrimonio. So che Raguele non potrà rifiutarla a te o prometterla ad altri; egli incorrerebbe nella morte secondo la prescrizione della legge di Mosè, poiché egli sa che prima di ogni altro spetta a te avere sua figlia. Ascoltami, dunque, fratello. Questa sera parleremo della fanciulla e ne domanderemo la mano. Al nostro ritorno da Rage la prenderemo e la condurremo con noi a casa tua».

Tob 6,13 in tutte le versioni Mostra capitolo

Tobia 13,4

per proclamare la sua grandezza.
Esaltatelo davanti ad ogni vivente;
è lui il Signore, il nostro Dio,
lui il nostro Padre, il Dio per tutti i secoli.

Tob 13,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 8,12

e ciò in un medesimo giorno in tutte le province del re Assuero: il tredici del decimosecondo mese, cioè il mese di Adàr.
Quanto segue è la copia della lettera relativa a queste cose:
«Il grande re Assuero ai governatori delle centoventisette satrapie dall'India all'Etiopia e a quelli che hanno a cuore i nostri interessi, salute.
Molti uomini, quanto più spesso vengono onorati dalla più larga generosità dei benefattori, tanto più s'inorgogliscono e non solo cercano di fare il male ai nostri sudditi, ma incapaci di frenare la loro superbia, tramano insidie anche contro i loro benefattori. Non solo cancellano la riconoscenza dal cuore degli uomini, ma esaltati dallo strepito spavaldo di chi ignora il bene, si lusingano di sfuggire a Dio, che tutto vede, e alla sua giustizia che odia il male.
Spesso poi accadde a molti costituiti in autorità che, per aver affidato a certi amici la responsabilità degli affari pubblici e per aver subìto la loro influenza, divennero con essi responsabili del sangue innocente, con disgrazia senza rimedio; perché i falsi ragionamenti di nature perverse avevano sviato l'incontaminata buona fede dei governanti.
Questo si può vedere non tanto nelle storie più antiche a cui abbiamo accennato, quanto piuttosto badando alle iniquità perpetrate da quella peste che sono coloro i quali senza merito esercitano il potere.
Provvederemo per l'avvenire ad assicurare a tutti gli uomini un regno indisturbato e pacifico, operando cambiamenti opportuni e giudicando sempre con la più equa fermezza gli affari che ci vengono posti sotto gli occhi.
Così è il caso di Amàn figlio di Hammedàta, il Macedone, il quale estraneo, per la verità, al sangue persiano e ben lontano dalla nostra bontà, accolto come ospite presso di noi, aveva tanto approfittato dell'amicizia che professiamo verso qualunque nazione, da essere proclamato nostro padre e da costituire la seconda personalità nel regno, venendo da tutti onorato con la prostrazione. Ma non reggendo al peso della sua superbia, egli si adoperò per privare noi del potere e della vita e con falsi e tortuosi argomenti richiese la pena di morte per il nostro salvatore e in ogni circostanza benefattore Mardocheo, per l'irreprensibile consorte del nostro regno Ester e per tutto il loro popolo. Pensava infatti per questa via di sorprenderci nell'isolamento e di trasferire l'impero dei Persiani ai Macedoni.
Ora noi troviamo che questi Giudei, da quell'uomo tre volte scellerato destinati allo sterminio, non sono malfattori, ma si reggono con leggi giustissime, sono figli del Dio altissimo, massimo, vivente, il quale in favore nostro e dei nostri antenati dirige il regno nella migliore floridezza. Farete dunque bene a non tener conto delle lettere scritte mandate da Amàn, figlio di Hammedàta, perché costui, che ha perpetrato tali cose, è stato impiccato ad un palo con tutta la sua famiglia alle porte di Susa, giusto castigo datogli velocemente da Dio, signore di tutti gli eventi.
Esposta invece una copia della presente lettera in ogni luogo, permettete ai Giudei di valersi con tutta sicurezza delle loro leggi e prestate loro man forte per respingere coloro che volessero assalirli nel giorno della persecuzione, cioè il tredici del decimosecondo mese chiamato Adàr.
Infatti questo giorno, invece di segnare la rovina della stirpe eletta, Dio, signore di ogni cosa, lo ha loro cambiato in giorno di gioia.
Quanto a voi, Giudei, tra le vostre feste commemorative celebrate questo giorno insigne con ogni sorta di banchetti, perché, e ora e in avvenire, sia ricordo di salvezza per noi e per i Persiani benevoli, per quelli invece che ci insidiano sia ricordo della loro perdizione.
Ogni città e più generalmente ogni località che non agirà secondo queste disposizioni, sarà inesorabilmente messa a ferro e fuoco; non soltanto agli uomini sarà resa inaccessibile, ma anche alle fiere e agli uccelli resterà odiosissima per tutti i tempi».

Est 8,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Maccabei 2,54

Pincas nostro padre per lo zelo dimostrato conseguì l'alleanza del sacerdozio perenne.

1Macc 2,54 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Maccabei 11,23

Dopo che nostro padre è passato tra gli dèi, volendo noi che i cittadini del regno possano tranquillamente attendere ai loro interessi particolari

2Macc 11,23 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Maccabei 11,24

e, avendo sentito che i Giudei, non favorevoli al disegno di ellenizzazione di nostro padre, attaccati invece al loro sistema di vita, chiedono di potersi attenere alle proprie leggi,

2Macc 11,24 in tutte le versioni Mostra capitolo

Isaia 3,6

Poiché uno afferra l'altro
nella casa del padre:
«Tu hai un mantello: sii nostro capo;
prendi in mano questa rovina!».

Is 3,6 in tutte le versioni Mostra capitolo

Isaia 63,16

perché tu sei nostro padre,
poiché Abramo non ci riconosce
e Israele non si ricorda di noi.
Tu, Signore, tu sei nostro padre,
da sempre ti chiami nostro redentore.

Is 63,16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Isaia 64,7

Ma, Signore, tu sei nostro padre;
noi siamo argilla e tu colui che ci dà forma,
tutti noi siamo opera delle tue mani.

Is 64,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

Matteo 6,9

Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome;

Mat 6,9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Marco 11,10

Benedetto il regno che viene, del nostro padre Davide!
Osanna nel più alto dei cieli!

Mar 11,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Luca 1,73

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,

Lu 1,73 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giovanni 4,12

Sei tu forse più grande del nostro padre Giacobbe, che ci diede questo pozzo e ne bevve lui con i suoi figli e il suo gregge?».

Giov 4,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giovanni 8,39

Gli risposero: «Il nostro padre è Abramo». Rispose Gesù: «Se siete figli di Abramo, fate le opere di Abramo!

Giov 8,39 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giovanni 8,53

Sei tu più grande del nostro padre Abramo, che è morto? Anche i profeti sono morti; chi pretendi di essere?».

Giov 8,53 in tutte le versioni Mostra capitolo

Giovanni 8,54

Rispose Gesù: «Se io glorificassi me stesso, la mia gloria non sarebbe nulla; chi mi glorifica è il Padre mio, del quale voi dite: "È nostro Dio!",

Giov 8,54 in tutte le versioni Mostra capitolo

Atti 4,25

tu che per mezzo dello Spirito Santo dicesti per bocca del nostro padre, il tuo servo Davide:
Perché si agitarono le genti
e i popoli tramarono cose vane?

At 4,25 in tutte le versioni Mostra capitolo

Atti 7,2

Ed egli rispose: «Fratelli e padri, ascoltate: il Dio della gloria apparve al nostro padre Abramo quando era ancora in Mesopotamia, prima che egli si stabilisse in Carran,

At 7,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Romani 1,7

A quanti sono in Roma diletti da Dio e santi per vocazione, grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo.

Ro 1,7 in tutte le versioni Mostra capitolo

Romani 4,12

e fosse padre anche dei circoncisi, di quelli che non solo hanno la circoncisione, ma camminano anche sulle orme della fede del nostro padre Abramo prima della sua circoncisione.

Ro 4,12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Romani 4,17

Infatti sta scritto: Ti ho costituito padre di molti popoli; [è nostro padre] davanti al Dio nel quale credette, che dà vita ai morti e chiama all'esistenza le cose che ancora non esistono.

Ro 4,17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Romani 9,10

E non è tutto; c'è anche Rebecca che ebbe figli da un solo uomo, Isacco nostro padre:

Ro 9,10 in tutte le versioni Mostra capitolo

Romani 15,6

perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo.

Ro 15,6 in tutte le versioni Mostra capitolo

1Corinzi 1,3

grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo.

1Co 1,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Corinzi 1,2

grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo.

2Co 1,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Corinzi 1,3

Sia benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione,

2Co 1,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Galati 1,3

Grazia a voi e pace da parte di Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo,

Ga 1,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Galati 1,4

che ha dato se stesso per i nostri peccati, per strapparci da questo mondo perverso, secondo la volontà di Dio e Padre nostro,

Ga 1,4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Efesini 1,2

grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo.

Ef 1,2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Efesini 1,3

Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù
Cristo,
che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei
cieli, in Cristo.

Ef 1,3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Dimensione testo:

Mostra i versetti 51-68


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata