mese

in gen1:1-ap22:21 (Nuova Riveduta)

Questa espressione appare in 186 versetti (i versetti 101-150 sono mostrati):

Mostra i versetti 51-100

Mostra i versetti 151-186

2Cronache 30:2

Il re, i suoi capi e tutta l'assemblea, in un consiglio tenuto a Gerusalemme, avevano deciso di celebrare la Pasqua il secondo mese.

2Cr 30:2 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 30:13

Un gran popolo si riunì a Gerusalemme per celebrare la festa degli Azzimi, il secondo mese: fu un'assemblea immensa.

2Cr 30:13 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 30:15

Poi sacrificarono l'agnello pasquale, il quattordicesimo giorno del secondo mese. I sacerdoti e i Leviti, i quali, presi da vergogna, si erano santificati, offrirono olocausti nella casa del SIGNORE;

2Cr 30:15 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 31:7

Cominciarono a far affluire tutto in quegli ammassi il terzo mese, e finirono il settimo mese.

2Cr 31:7 in tutte le versioni Mostra capitolo

2Cronache 35:1

Celebrazione solenne della Pasqua sotto Giosia
2R 23:21-25 (2Cr 30; Ed 6:19-22)
Giosia celebrò la Pasqua in onore del SIGNORE a Gerusalemme; e l'agnello pasquale fu sacrificato il quattordicesimo giorno del primo mese.

2Cr 35:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 3:1

Ricostruzione dell'altare e ristabilimento del culto
De 12:11-14 (Le 23:33-36, 39-43; Ne 8:13-18) Sl 107
Giunto il settimo mese, dopo che i figli d'Israele si furono stabiliti nelle loro città, il popolo si adunò come un sol uomo a Gerusalemme.

Esd 3:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 3:6

Dal primo giorno del settimo mese cominciarono a offrire olocausti al SIGNORE; ma le fondamenta del tempio del SIGNORE non erano ancora state poste.

Esd 3:6 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 3:8

Le fondamenta del tempio
(1R 6:1-3) Sl 118
Il secondo anno dopo il loro arrivo alla casa di Dio, a Gerusalemme, il secondo mese, Zorobabele, figlio di Sealtiel, Iesua, figlio di Iosadac, con gli altri loro fratelli, sacerdoti e Leviti, e tutti quelli che erano tornati dall'esilio a Gerusalemme, si misero all'opera; incaricarono i Leviti dai vent'anni in su di dirigere i lavori della casa del SIGNORE.

Esd 3:8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 6:15

La casa fu finita il terzo giorno del mese di Adar, il sesto anno del regno di Dario.

Esd 6:15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 6:19

Poi, i reduci dall'esilio celebrarono la Pasqua il quattordicesimo giorno del primo mese;

Esd 6:19 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 7:8

Esdra giunse a Gerusalemme il quinto mese, nel settimo anno del re.

Esd 7:8 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 7:9

Infatti, aveva fissato la partenza da Babilonia per il primo giorno del primo mese, e arrivò a Gerusalemme il primo giorno del quinto mese, assistito dalla benefica mano del suo Dio;

Esd 7:9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 8:31

Poi partimmo dal fiume Aava il dodicesimo giorno del primo mese per andare a Gerusalemme. La mano di Dio fu su di noi, e ci liberò dal nemico e da ogni insidia durante il viaggio.

Esd 8:31 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 10:9

Così tutti gli uomini di Giuda e di Beniamino si radunarono a Gerusalemme entro i tre giorni. Era il ventesimo giorno del nono mese. Tutto il popolo stava sulla piazza della casa di Dio, tremante a causa di questo fatto e della gran pioggia.

Esd 10:9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 10:16

ma i reduci dall'esilio fecero a quel modo. Furono scelti il sacerdote Esdra e alcuni capi famiglia, secondo le loro case patriarcali, tutti designati per nome, i quali cominciarono a riunirsi il primo giorno del decimo mese, per esaminare i fatti.

Esd 10:16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Esdra 10:17

Il primo giorno del primo mese avevano finito di occuparsi di quanti avevano sposato donne straniere.

Esd 10:17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 1:1

(Is 58:12)
Preghiera di Neemia per i figli d'Israele
Sl 102:13-14; 137:1, 5-6 (Da 9:3-19; Ed 9:5-15)
Parole di Neemia, figlio di Acalia. «Nel mese di Chisleu del ventesimo anno, mentre mi trovavo nel castello di Susa,

Ne 1:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 2:1

Neemia a Gerusalemme
Ne 1; Ed 7; Is 58:12; Pr 10:24; 21:1
«Nel mese di Nisan, il ventesimo anno del re Artaserse, il vino stava davanti al re; io lo presi e glielo versai. Io non ero mai stato triste in sua presenza.

Ne 2:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 7:73

I sacerdoti, i Leviti, i portinai, i cantori, la gente del popolo, i Netinei e tutti gli Israeliti si stabilirono nelle loro città. Quando giunse il settimo mese, i figli d'Israele erano stabiliti nelle loro città"».

Ne 7:73 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 8:2

Il primo giorno del settimo mese, il sacerdote Esdra portò la legge davanti all'assemblea, composta di uomini, di donne e di tutti quelli che erano in grado di capire.

Ne 8:2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 8:14

Trovarono scritto nella legge, che il SIGNORE aveva data per mezzo di Mosè, che i figli d'Israele dovevano abitare in capanne durante la festa del settimo mese,

Ne 8:14 in tutte le versioni Mostra capitolo

Neemia 9:1

Il popolo digiuna e confessa i suoi peccati
Ed 9:4, ecc.; Sl 106; De 8:2; 1P 5:6
Il ventiquattresimo giorno dello stesso mese, i figli d'Israele si radunarono, vestiti di sacco e coperti di polvere, per celebrare un digiuno.

Ne 9:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 2:16

Ester fu dunque condotta in presenza del re Assuero nella reggia il decimo mese, che è il mese di Tebet, il settimo anno del regno di lui.

Est 2:16 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 3:7

Il primo mese, cioè il mese di Nisan, il dodicesimo anno del re Assuero, si tirò il Pur, vale a dire si tirò a sorte, in presenza di Aman, un giorno dopo l'altro e un mese dopo l'altro, finché uscì designato il dodicesimo mese, cioè il mese di Adar.

Est 3:7 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 3:12

Il tredicesimo giorno del primo mese furono chiamati i segretari del re, che scrissero, seguendo in tutto gli ordini di Aman, ai satrapi del re, ai governatori di ogni provincia e ai capi di ogni popolo, a ogni provincia secondo il suo modo di scrivere e a ogni popolo nella sua lingua. Lo scritto fu redatto in nome del re Assuero e sigillato con il sigillo reale.

Est 3:12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 3:13

Furono mandate delle lettere per mezzo di corrieri in tutte le provincie del re perché si distruggessero, si uccidessero, si sterminassero tutti i Giudei, giovani e vecchi, bambini e donne, in un medesimo giorno, il tredici del dodicesimo mese, cioè il mese di Adar, e si abbandonassero al saccheggio i loro beni.

Est 3:13 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 8:9

Senza perdere tempo, il giorno ventitré del terzo mese, cioè il mese di Sivan, furono chiamati i segretari del re, che scrissero, seguendo in tutto l'ordine di Mardocheo, ai Giudei, ai satrapi, ai governatori e ai capi delle centoventisette provincie, dall'India all'Etiopia, a ogni provincia nella sua scrittura, a ogni popolo nella sua lingua e ai Giudei nella loro scrittura e nella loro lingua.

Est 8:9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 8:12

e ciò, in un medesimo giorno, in tutte le provincie del re Assuero: il tredici del dodicesimo mese, cioè il mese di Adar.

Est 8:12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:1

Vendetta dei Giudei
(Et 3:5-15; 8:7-17) Sl 21:8-11
Il dodicesimo mese, cioè il mese di Adar, il tredicesimo giorno del mese, quando l'ordine del re e il suo decreto dovevano essere applicati, il giorno che i nemici dei Giudei speravano di averli in loro potere, avvenne invece tutto il contrario; poiché furono i Giudei ad avere in loro potere i loro nemici.

Est 9:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:15

I Giudei che erano a Susa si radunarono ancora il quattordicesimo giorno del mese di Adar e uccisero a Susa trecento uomini; ma non si diedero al saccheggio.

Est 9:15 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:17

La festa dei Purim
(Es 12:14, 17, 24-27; Sl 78:1-8)
Questo avvenne il tredicesimo giorno del mese di Adar; il quattordicesimo giorno si riposarono, e ne fecero un giorno di banchetti e di gioia.

Est 9:17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:18

Ma i Giudei che erano a Susa si radunarono il tredicesimo e il quattordicesimo giorno di quel mese; il quindicesimo giorno si riposarono e ne fecero un giorno di banchetti e di gioia.

Est 9:18 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:19

Perciò i Giudei della campagna che abitano in città non murate fanno del quattordicesimo giorno del mese di Adar un giorno di gioia, di banchetti e di festa, nel quale gli uni mandano dei regali agli altri.

Est 9:19 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:21

ordinando loro di celebrare ogni anno i giorni quattordici e quindici del mese di Adar,

Est 9:21 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ester 9:22

come i giorni nei quali i Giudei ebbero riposo dagli attacchi dei loro nemici e il mese in cui il loro dolore venne mutato in gioia, il loro lutto in festa, e di fare di questi giorni, giorni di banchetti e di gioia, nei quali gli uni mandassero regali agli altri e si facessero doni ai bisognosi.

Est 9:22 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 1:3

e al tempo di Ieoiachim, figlio di Giosia, re di Giuda, sino alla fine dell'anno undicesimo di Sedechia, figlio di Giosia, re di Giuda, fino a quando Gerusalemme fu deportata, il che avvenne nel quinto mese.

Ger 1:3 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 2:24

Asina selvatica, abituata al deserto,
che sbuffa nell'ardore della sua passione!
Chi le impedirà di soddisfare le sue voglie?
Tutti quelli che la cercano non hanno da affaticarsi:
la trovano nel suo mese.

Ger 2:24 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 28:1

Geremia e il falso profeta Anania
Gr 27; 29:24, ecc.
In quello stesso anno, al principio del regno di Sedechia, re di Giuda, l'anno quarto, il quinto mese, Anania, figlio di Azzur, profeta, nativo di Gabaon, mi parlò nella casa del SIGNORE, in presenza dei sacerdoti e di tutto il popolo, dicendo:

Ger 28:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 28:17

Il profeta Anania morì quello stesso anno, nel settimo mese.

Ger 28:17 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 36:9

L'anno quinto di Ioiachim, figlio di Giosia, re di Giuda, il nono mese, fu pubblicato un digiuno in presenza del SIGNORE, per tutto il popolo di Gerusalemme e per tutto il popolo venuto dalle città di Giuda a Gerusalemme.

Ger 36:9 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 36:22

Il re stava seduto nel suo palazzo d'inverno, era il nono mese, e il braciere ardeva davanti a lui.

Ger 36:22 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 39:1

Presa di Gerusalemme; Sedechia deportato a Babilonia
(Gr 52:1-27; 2R 25:1-21; 2Cr 36:13-21) La 1-5
Quando Gerusalemme fu presa, il nono anno di Sedechia, re di Giuda, il decimo mese, Nabucodonosor re di Babilonia venne con tutto il suo esercito contro Gerusalemme e la cinse d'assedio.

Ger 39:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 39:2

L'undicesimo anno di Sedechia, il quarto mese, il nono giorno, una breccia fu fatta nella città,

Ger 39:2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 41:1

Assassinio di Ghedalia
Gr 40:6-16; 2R 25:22-26; De 32:23; 27:25
Il settimo mese, Ismael figlio di Netania, figlio di Elisama, della stirpe reale e uno dei grandi del re, andò con dieci uomini, da Ghedalia, figlio di Aicam, a Mispa; là, a Mispa, mangiarono assieme.

Ger 41:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 52:4

L'anno nono del regno di Sedechia, il decimo giorno del decimo mese, Nabucodonosor, re di Babilonia, venne con tutto il suo esercito contro Gerusalemme; si accampò contro di lei e la circondò di posti fortificati.

Ger 52:4 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 52:6

Il nono giorno del quarto mese, la carestia era grave nella città; e non c'era più pane per il popolo del paese.

Ger 52:6 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 52:12

Il decimo giorno del quinto mese - era il diciannovesimo anno di Nabucodonosor, re di Babilonia - Nebuzaradan, capitano della guardia del corpo, al servizio del re di Babilonia, giunse a Gerusalemme,

Ger 52:12 in tutte le versioni Mostra capitolo

Geremia 52:31

2R 25:27-30
Il trentasettesimo anno della deportazione di Ioiachin, re di Giuda, il venticinquesimo giorno del dodicesimo mese, Evil-Merodac, re di Babilonia, l'anno stesso che cominciò a regnare, fece grazia a Ioiachin, re di Giuda, e lo fece uscire di prigione;

Ger 52:31 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 1:1

(Es 29:43-46; Le 20:22-24, 26; Ap 21:3)
Vocazione di Ezechiele; la gloria del Signore
Ez 10; Ap 4
Il trentesimo anno, il quinto giorno del quarto mese, mentre mi trovavo presso il fiume Chebar, fra i deportati, i cieli si aprirono, e io ebbi delle visioni divine.

Ez 1:1 in tutte le versioni Mostra capitolo

Ezechiele 1:2

Il quinto giorno del mese (era il quinto anno della deportazione del re Ioiachin),

Ez 1:2 in tutte le versioni Mostra capitolo

Dimensione testo:

Mostra i versetti 51-100

Mostra i versetti 151-186


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata