l'albero della vita

Genesi 3

Scritto da ser lancillotto.

22/7/2011

Numero di voti per questo studio: 1   Media: 10


L’ALBERO DELLA VITA!
Ge 3\22 «Ecco, l'uomo è divenuto come uno di noi, perché conosce il bene e il male. Ed ora non bisogna permettergli di stendere la sua mano per prendere anche dell'albero della vita perché, mangiandone, viva per sempre».

La storia la sappiamo,Adamo ed Eva trasgrediscono all’ordine di Dio,il peccato entra in loro e conosciamo le conseguenze,ma vorrei soffermarmi in maniera particolare sul primo verso: 22 «Ecco, l'uomo è divenuto come uno di noi,>>se l’uomo e’ stato fatto a immagine e somiglianza di Dio,fu reso glorioso e eterno come Lui,santo, re e sacerdote fin dall’inizio,allora perché dice <<ecco è divenuto uno come noi>>?cosa lo differenziava?non certo il fatto che Dio è Dio,e l’uomo ,uomo in quanto sua creatura,non avrebbe avuto motivo di precisare,in quanto nulla di ciò che dice Dio è a caso;oltre a far entrare il peccato succede qualcos’altro,l’uomo prende coscienza del bene e del male,coscienza che fino a quel momento era sopita,nascosta,celata dalla Parola di Dio,nascosta in Dio, Ge 3\17 <<ma del frutto dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai'.>>E se pur Dio lo rivela ad Adamo,egli non ha coscienza del significato ,non ne comprende l’importanza,non può,La coscienza(il peccato stesso) era relegata nel decreto di Dio,il frutto dell’albero simboleggiava le due nature che solo Lui conosceva,…….ma allora il peccato era già presente nella forma e simbolo dell’albero? Si……L’uomo non aveva la facoltà di discernimento fra il bene e il male,fra ciò che era GIUSTO e ciò che era SBAGLIATO,non aveva questo tipo di malizia,per questo fino al momento della trasgressione(e non sappiamo quanto tempo sia intercorso)non si resero conto di quello che stavano facendo,la loro innocenza superava qualsiasi immaginazione,dal momento che aprono gli occhi,in quel momento diventano come Dio<<Ge 3\ 5 <<ma Iddio sa che nel giorno che ne mangerete, gli occhi vostri s'apriranno, e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male>>,satana anticipa ad Eva quello che lei ed Adamo ancora non comprendevano,proprio come aveva fatto Dio,li prende nella loro ingenuità per farli sbagliare, e forse è l’unico caso in cui satana dice una verità,ma non certo a fin di bene,come al contrario Dio aveva fatto dicendo<<non mangiarne>>. La purezza di Dio,la sua innocenza era nell’uomo,per questo Dio non lo distrugge completamente,ma lo punisce,Egli sa fino a che punto Adamo pecca nel trasgredire il suo decreto,<<per certo morrai>>,aveva detto il Signore,l’uomo muore si,ma spiritualmente,……non lo distrugge completamente,lo amava……

V 23.Ed ora non bisogna permettergli di stendere la sua mano per prendere anche dell'albero della vita perché, mangiandone, viva per sempre».

Come l’albero del bene e del male anche questo è presente nel giardino dell’eden,perché?cosa rappresenta l’albero della vita?perché Dio si adopera subito perché ciò non accada cacciando via l’uomo? Un albero cui frutto al contrario dell’albero del bene e del male produceva per effetto la vita eterna,quindi Adamo poteva rimediare allo stesso modo con cui aveva sbagliato,Dio non lo permette: Esso rappresentava quello che poi sarebbe divenuto il mezzo usato da Dio per rimediare al peccato commesso:Cristo Gesù’ suo Figlio, il Logos,(la Parola )mezzo di salvezza eterna,porta di accesso per ritornare allo stato primiero, quindi è lecito pensare che Dio aveva già STABILITO TUTTO ....?..... molto tempo dopo il discepolo Giovanni nella sua visione dirà per mezzo di Dio < Apoc 22\14 <<Beati coloro che adempiono i suoi comandamenti per avere diritto all'albero della vita, e per entrare per le porte nella città.>>(il ritorno al giardino di Dio).Dio nella sua onniscienza aveva già preparato la via per il perdono,ma perché stava li? Dio nella forma di Lucifero aveva sperimentato la ribellione e il primo peccato commesso in cielo,da lui e dai suoi angeli,sconfitti e relegati, <<IS14:12 Come mai sei caduto dal cielo, o astro mattutino, figliol dell'aurora?! Come mai sei atterrato, tu che calpestavi le nazioni?!>> essi non avevano potere,per questo non potendo avere altre vie,satana porta a peccare la creatura di Dio contro Lui,per vendicarsi della punizione al suo peccato,ma il Signore aveva previsto tutto,tanto da lasciarlo in sembianze di serpente,per provare la fedeltà della sua creatura,ma sappiamo come finisce,ma il Signore stavolta ha già un piano per salvare la sua creatura CRISTO GESU’;Alleluia!
1 giov 3\8 ………………..perché il diavolo pecca dal principio; per questo è stato manifestato il Figlio di Dio(l’albero della vita) per distruggere le opere del diavolo.
Dio non giustificherà mai il peccato……….ma lo perdonerà!
AP 3\5<< Chi vince sarà così vestito di vesti bianche, ed io non cancellerò il suo nome dal libro della vita, e confesserò il suo nome nel cospetto del Padre mio e nel cospetto dei suoi angeli.>> AMEN.
7\4\2011