1Pietro 5:12

Chiusa della Lettera. 1Pietro 5:12-14

Per mezzo di Silvano, nostro fedel fratello, com'io lo stimo v'ho scritto brevemente,

Non v'è ragione per veder nel Silvano qui mentovato un personaggio diverso da quello che Luca, negli Atti, chiama in forma abbreviata Sila. Con Barsaba era stato eletto dalla Conferenza di Gerusalemme per portare in Antiochia e in Cilicia la lettera apostolica Atti 15:22-23. Di poi era stato compagno di Paolo nel suo secondo lungo viaggio missionario attraverso l'Asia Minore, la Macedonia e fino nell'Acaia. Della susseguente sua attività nulla sappiamo; ma non stupisce il trovarlo qui nella compagnia di Pietro, fra i giudeo-cristiani, giacchè egli era d'origine giudaica. Pietro lo raccomanda come fedel fratello, in grado perciò di completare la breve lettera dell'apostolo colla sua parola. Egli era d'altronde noto ad una parte almeno delle chiese, poichè avea contribuito con Paolo alla loro fondazione. Egli si recava in Asia Minore ed avea forse sollecitato egli stesso l'apostolo a rivolgere alle chiese disperse in quelle regioni la lettera ch'egli è incaricato di portar loro.

Più che il latore, si è voluto vedere in lui l'amanuense o il traduttore o l'estensore, e perfino l'autore della Epistola, ma è questo un navigar nelle ipotesi. Pietro dice breve la sua lettera in confronto di quel molto di più che avrebbe desiderato dire.

esortandovi, e attestando che questa la vera grazia di Dio; in essa state saldi.

Pietro caratterizza il suo scritto come una esortazione e infatti non contiene come le epistole di Paolo una esposizione dottrinale; ma l'esortazione a tenere una condotta cristiana è fondata sull'Evangelo della grazia di Dio manifestata in Cristo. Quest'evangelo l'apostolo ne attesta in modo solenne la verità dal principio alla fine della lettera, poichè è la base di tutto il suo insegnamento. Questa è la vera grazia di Dio torna a dire: Questa a cui ho accennato nella lettera, questa che vi è. stata annunziata, in cui avete creduto e di cui avete sperimentato l'efficacia, questa da cui Satana tenta allontanarvi con tutti i mezzi, colle persecuzioni attuali o colle falsificazioni del Vangelo che cercherà introdurre fra voi; questa è la vera, non ve n'è altra. I cristiani ai quali scrive non erano stati evangelizzati da Pietro, perciò il suggello apostolico posto all'insegnamento loro dato poteva giovare a confermarli nella verità. I manoscritti meno antichi leggono come il testo ordinario: "grazia di Dio nella quale voi siete" ( εστηκατε); mentre i msc. più autorevoli: Sin. Vat. Aless. seguiti dalle edizioni critiche, portano l'imperativo: ( στητε): in essa state saldi che riassume in una parola energica l'intera epistola.

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata