Nuova Riveduta:

2Pietro 2:20

Se infatti, dopo aver fuggito le corruzioni del mondo mediante la conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, si lasciano di nuovo avviluppare in quelle e vincere, la loro condizione ultima diventa peggiore della prima.

Giuda 20

Esortazioni ai cristiani
(2P 3:17-18; Cl 2:6-7; 2Te 3:3, 5) Gm 5:19-20
Ma voi, carissimi, edificando voi stessi nella vostra santissima fede, pregando mediante lo Spirito Santo,

C.E.I.:

2Pietro 2:20

Se infatti, dopo aver fuggito le corruzioni del mondo per mezzo della conoscenza del Signore e salvatore Gesù Cristo, ne rimangono di nuovo invischiati e vinti, la loro ultima condizione è divenuta peggiore della prima.

Giuda 20

Ma voi, carissimi, costruite il vostro edificio spirituale sopra la vostra santissima fede, pregate mediante lo Spirito Santo,

Nuova Diodati:

2Pietro 2:20

Quelli infatti che sono fuggiti dalle contaminazioni del mondo per mezzo della conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, se sono da queste di nuovo avviluppati e vinti, la loro ultima condizione è peggiore della prima.

Giuda 20

Esortazioni finali
Ma voi, carissimi, edificando voi stessi sulla vostra santissima fede, pregando nello Spirito Santo,

Bibbia della Gioia:

2Pietro 2:20

Infatti, dopo essere sfuggiti alle brutture del mondo, perché avevano conosciuto il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, si sono lasciati di nuovo attanagliare e vincere dal peccato, perciò la loro situazione finisce per essere peggiore della prima.

Giuda 20

Ma voi, carissimi, continuate a costruire la vostra vita sempre più saldamente sulle fondamenta della vostra santa fede, e pregate con la potenza dello Spirito Santo.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

2Pietro 2:20

Poiché, se dopo esser fuggiti dalle contaminazioni del mondo mediante la conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, si lascian di nuovo avviluppare in quelle e vincere, la loro condizione ultima diventa peggiore della prima.

Giuda 20

Ma voi, diletti, edificando voi stessi sulla vostra santissima fede, pregando mediante lo Spirito Santo,

Diodati:

2Pietro 2:20

Perciocchè, quelli che son fuggiti dalle contaminazioni del mondo, per la conoscenza del Signore e Salvator Gesù Cristo, se di nuovo essendo in quelle avviluppati, sono vinti, l'ultima condizione è loro peggiore della primiera.

Giuda 20

Ma voi, diletti, edificando voi stessi sopra la vostra santissima fede, orando per lo Spirito Santo,

Commentario:

2Pietro 2:20

Poichè, se dopo esser fuggiti dalle contaminazioni del mondo mediante la conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, si lascian di nuovo avviluppare in quelle e vincere, la loro condizione ultima diventa peggiore della prima.

La frase può applicarsi ai cristiani instabili che si lasciano adescare dai falsi dottori; ma è più probabile che l'apostolo pensi ai loro seduttori. D'altronde, l'osservazione è vera per tutti. La condizione ultima di chi abbandona la retta via, dopo aver conosciuto Cristo, è peggiore di quella del pagano, perchè il peccare dopo aver conosciuta e in parte sperimentata l'efficacia della verità, è assai più grave del peccare di chi è nell'ignoranza. L'affermazione di Pietro ricorda quella di Gesù relativa all'uomo in cui lo spirito immondo rientra in maggiori forze, dopo esserne uscito Matteo 12:45. Cfr. Ebrei 6:4-6; 10:26-27.

Giuda 20

Ma voi, diletti, edificando voi stessi sulla vostra santissima fede, pregando mediante lo Spirito santo, conservatevi nell'amor di Dio

Il ma voi esprime il contrasto profondo che esiste tra la vita interna dei cristiani genuini e quella degli eretici. Quanto più si moltiplicano gli sforzi del nemico per allontanarli dalla fede e quindi dalla comunione con Dio, tanto più devono essi mettere in opera ogni mezzo per conservarsi nell'amor di Dio, cioè all'ombra o sotto le ali dell'amore infinito di Dio per essi. Se si tengono stretti a lui, nulla «li potrà separare dall'amor di Dio ch'è in Cristo Gesù Nostro Signore» Romani 8:39. Perciò devono anzitutto restar saldi nella fede, ossia nel loro fedele attaccamento alla verità ricevuta. Ad esprimere quest'idea Giuda si serve dell'immagine dell'edifizio che poggia in ogni sua parte e cresce sopra un caldo fondamento. Il fondamento è la loro santissima fede, cioè la verità evangelica trasmessa una volta per sempre ai santi e da loro creduta. La dice santissima perchè procede dal Dio santo, perchè addita la via della santità e condanna la vita dissoluta dei falsi dottori. L'edificio che poggia su quel fondamento è la vita spirituale e morale dei credenti e gli edificatori sono loro stessi che devono mettere in opera tutte, le loro energie per non lasciarsi smuovere dalla verità, anzi per accrescere la loro saldezza. Un altro mezzo per conservarsi nell'amor di Dio è la preghiera, non la vana ripetizione di formule, ma la preghiera fatta sotto l'influenza, l'ispirazione, la guida dello Spirito Santo. «Noi non sappiamo pregare come si conviene, dice Paolo Romani 8:26, ma lo Spirito intercede egli stesso per noi con sospiri ineffabili...», ed esorta gli Efesini ad «orare in ogni tempo, per lo Spirito, con ogni sorta di preghiere e di supplicazioni» Efesini 6:18.

Riferimenti incrociati:

2Pietro 2:20

Mat 12:43-45; Lu 11:24-26; Eb 6:4-8; 10:26,27
2P 2:18; 1:4
2P 1:2
Nu 24:20; De 32:29; Fili 3:19

Giuda 20

At 9:31; Rom 15:2; 1Co 1:8; 10:23; 14:4,5,26; Ef 4:12,16,29; Col 2:7; 1Te 5:11; 1Ti 1:4
At 15:9; 26:18; 2Ti 1:5; Tit 1:1; Giac 2:22; 2P 1:1; 1G 5:4; Ap 13:10
Zac 12:10; Rom 8:15,26,27; 1Co 14:15; Ga 4:6; Ef 6:18

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata