Nuova Riveduta:

2Corinzi 13:11

Ultimi consigli
Fl 4:4-9; Ef 6:23-24; Nu 6:23-27
Del resto, fratelli, rallegratevi, ricercate la perfezione, siate consolati, abbiate un medesimo sentimento, vivete in pace; e il Dio d'amore e di pace sarà con voi.

C.E.I.:

2Corinzi 13:11

Per il resto, fratelli, state lieti, tendete alla perfezione, fatevi coraggio a vicenda, abbiate gli stessi sentimenti, vivete in pace e il Dio dell'amore e della pace sarà con voi.

Nuova Diodati:

2Corinzi 13:11

Del resto, fratelli, rallegratevi, perfezionatevi, incoraggiatevi, abbiate la stessa mente, state in pace; e il Dio dell'amore e della pace sarà con voi.

Riveduta:

2Corinzi 13:11

Del resto, fratelli, rallegratevi, procacciate la perfezione, siate consolati, abbiate un medesimo sentimento, vivete in pace; e l'Iddio dell'amore e della pace sarà con voi.

Diodati:

2Corinzi 13:11

Nel rimanente, fratelli, rallegratevi, siate ristorati, siate consolati, abbiate un medesimo sentimento, e state in pace; e l'Iddio della carità, e della pace sarà con voi.

Commentario:

2Corinzi 13:11

LA CHIUSA DELLA LETTERA

2Corinzi 13:11-13

La chiusa della lettera è molto breve; contiene le ultime esortazioni, i saluti e la finale benedizione. Nel tracciare le ultime raccomandazioni ch'egli vuol mettere sul cuore dei Corinzi, Paolo riprende il tono affettuoso.

Del rimanente, fratelli, rallegratevi.

Le versioni inglesi rendono il χαιρετε come un saluto: «farewell», «valete»; ma è più conforme all'uso apostolico l'intenderlo nel senso d'una esortazione a rallegrarsi nel Signore. Cfr. Filippesi 3:1; 4:4; 1Tessalonicesi 5:16. «La salvezza in Cristo è abbastanza grande da invitare all'allegrezza anche una chiesa tanto censurata e biasimata» (Meyer).

Fate di ristabilirvi pienamente

così da essere in istato normale e perfetto. Il passivo dell'originale implica che tale è il voto dell'apostolo; ma i Corinzi devono fare quanto da loro dipende perchè lo scopo venga raggiunto. «Divenite compiuti; colmate le lacune» (Crisost.).

di consolarvi

cioè fatevi coraggio in mezzo alle difficoltà ed alle prove in cui siete o sarete. Altri rende: «lasciatevi esortare» od ancora: «Esortatevi a vicenda».

Abbiate un medesimo sentimento,

siate concordi Filippesi 2:2.

Vivete in pace

cfr. Romani 12:18; 1Tessalonicesi 5:13. La pace è la felice conseguenza della concordia e concorre a mantenerla.

E l'Iddio dell'amore e della pace sarà con voi.

L'Iddio che, nella sua essenza, è amore, che vuole stabilire nei cuori l'amore e la pace e si compiace in chi coltiva cotali sentimenti, sarà con voi per arricchirvi delle sue grazie Romani 15:33; Filippesi 4:9; 1Tessalonicesi 5:23; Ebrei 13:20.

Riferimenti incrociati:

2Corinzi 13:11

Lu 9:61; At 15:29; 18:21; 23:30; Fili 4:4; 1Te 5:16
2Co 13:9; Mat 5:48; Giov 17:23; Giac 1:4; 1P 5:10
2Co 1:4; Mar 10:49; Rom 15:13; 1Te 4:18; 2Te 2:16,17
Rom 12:16,18; 15:5,6; 1Co 1:10; Ef 4:3; Fili 1:27; 2:1-3; 3:16; 4:2; 1P 3:8
Ge 37:4; 45:24; Mar 9:50; Rom 12:18; 14:19; 1Te 5:13; 2Ti 2:22; Eb 12:14; Giac 3:17,18; 1P 3:11
Rom 15:33; 16:20; Fili 4:9; 1Te 5:23; Eb 13:20; 1G 4:8-16
2Co 13:14; Mat 1:23; 2Te 3:16; Ap 22:21


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata