Nuova Riveduta:

2Tessalonicesi 3:12

Ordiniamo a quei tali e li esortiamo, nel Signore Gesù Cristo, a mangiare il proprio pane, lavorando tranquillamente.

C.E.I.:

2Tessalonicesi 3:12

A questi tali ordiniamo, esortandoli nel Signore Gesù Cristo, di mangiare il proprio pane lavorando in pace.

Nuova Diodati:

2Tessalonicesi 3:12

Or a tali ordiniamo, e li esortiamo nel Signor nostro Gesù Cristo, che mangino il loro pane lavorando quietamente.

Riveduta:

2Tessalonicesi 3:12

A quei tali noi ordiniamo e li esortiamo nel Signor Gesù Cristo che mangino il loro proprio pane, quietamente lavorando.

Diodati:

2Tessalonicesi 3:12

Or a tali dinunziamo, e li esortiamo per lo Signor nostro Gesù Cristo che lavorando quietamente, mangino il pane loro.

Commentario:

2Tessalonicesi 3:12

A quei tali noi rivolgiamo l'ingiunzione e l'esortazione nel nome del Signor Gesù Cristo di mangiare il loro proprio pane lavorando tranquillamente.

L'ingiunzione o l'ordine parte dall'autorità che agli apostoli viene dal Signor Gesù e si rivolge alla coscienza; l'esortazione parte dal cuor del padre e si rivolge al cuore dei figli o dei fratelli col desiderio di ricondurre i traviati sulla retta via. Il lavoro tranquillo raccomandato è l'opposto dell'affannarsi dei faccendoni, e il mangiare il loro proprio pane, cioè il pane che si saranno guadagnato col loro lavoro, è tacitamente opposto al mangiare un pane gratuitamente ricevuto dagli altri. Rileva la nobile indipendenza che il lavoro procura. Cfr. 1Tessalonicesi 4:11-12.

Riferimenti incrociati:

2Tessalonicesi 3:12

2Te 3:6
Ge 49:14,15; Prov 17:1; Ec 4:6; Ef 4:28; 1Te 4:11; 1Ti 2:2
2Te 3:8; Lu 11:3


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata