Nuova Riveduta:

2Timoteo 4:17

Il Signore però mi ha assistito e mi ha reso forte, affinché per mezzo mio il messaggio fosse proclamato e lo ascoltassero tutti i pagani; e sono stato liberato dalle fauci del leone.

C.E.I.:

2Timoteo 4:17

Il Signore però mi è stato vicino e mi ha dato forza, perché per mio mezzo si compisse la proclamazione del messaggio e potessero sentirlo tutti i Gentili: e così fui liberato dalla bocca del leone.

Nuova Diodati:

2Timoteo 4:17

Il Signore però mi è stato vicino e mi ha fortificato, affinché per mio mezzo la predicazione fosse portata a compimento e tutti i gentili l'udissero; ed io sono stato liberato dalle fauci del leone.

Riveduta:

2Timoteo 4:17

Ma il Signore è stato meco e m'ha fortificato, affinché il Vangelo fosse per mezzo mio pienamente proclamato e tutti i Gentili l'udissero; e sono stato liberato dalla gola del leone.

Diodati:

2Timoteo 4:17

Ma il Signore è stato meco, e mi ha fortificato; acciocchè la predicazione fosse per me appieno accertata, e che tutti i Gentili l'udissero; ed io sono stato liberato dalla gola del leone.

Commentario:

2Timoteo 4:17

Ma il Signore mi ha assistito e mi ha ripieno di forza affinchè per mio mezzo la predicazione fosse compiuta interamente e l'udissero tutte le genti; e sono stato liberato dalla gola del leone.

Quel che gli uomini non avevano fatto, la carità e la fedeltà del Signor Gesù l'ha, fatto per il suo servo. Se gli uomini sono infedeli Egli rimane fedele. Il Signore si è tenuto accanto a Paolo come advocatus fedele ed amico e lo ha confortato del suo consiglio e della sua simpatia. Secondo, la sua promessa, nell'ora del bisogno lo ha assistito col suo Spirito, gli ha riempito il cuore di forza spirituale, talchè senza timore, come già a Cesarea anni prima, egli ha potuto render testimonianza al Vangelo davanti ai giudici ed al popolo di Roma. Così la predicazione del Vangelo ch'egli era incaricato di recare davanti alle genti ha potuto essere interamente compiuta, poichè è stata fatta udire, anche davanti alle autorità, nella capitale stessa del mondo pagano. Diodati ha tradotto: "appieno accertata" che quadra meno bene col contesto. In linguaggio iperbolico Paolo può dire, dopo aver fatto tanti viaggi missionari in contrade così diverse e dopo aver fatto udire l'Evangelo davanti ai rappresentanti più elevati del mondo pagano, che tutte le genti hanno udito il messaggio divino. L'essere stato liberato dalla gota del leone è un'espressione figurata, poichè come cittadino romano Paolo non poteva esser condannato ad bestias. Gli antichi hanno veduto nel leone dalle fauci aperte, Nerone, ferinamente crudele. Altri Satana che gira intorno ai cristiani come leon ruggente cercando di divorarli col farli cader nel peccato e nell'apostasia. Meglio vedervi semplicemente l'imminente pericolo di morte in cui si è trovato l'apostolo quando è stato a un pelo d'esser condannato. Cfr. la preghiera Salmi 22:21. La gola del leone era già aperta per divorarlo. Ma dietro la sua difesa, l'actio prima era terminata con un'ordinanza di non liquet; era quindi necessaria un'actio seconda e un aggiornamento del processo con una istruttoria più completa (ampliatio). Si è detto: Come mai Paolo che non teme la morte poteva egli adoperare un'immagine come questa? Paolo non teme la morte per sè; ma non ignora che la sua vita è utile alla causa del vangelo e che perciò appunto è insidiata in tutti i modi dai nemici del regno di Dio.

Riferimenti incrociati:

2Timoteo 4:17

Sal 37:39,40; 109:31; Ger 15:20,21; 20:10,11; Mat 10:19; At 18:9,10; 23:11; 27:23,24
Is 41:10,14; 2Co 12:9
Lu 21:15; At 9:15; 26:17,18; Rom 16:25,26; Ef 3:8; Fili 1:12-14
Sal 22:21; Prov 20:2; 28:15; Ger 2:30; Dan 6:22,27; Eb 11:33; 1P 5:8; 2P 2:9


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto per ricercare la Bibbia
Ricerca avanzata

Indirizzo di questa pagina: http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=2Ti+4%3A17&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Diodati&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati.