Nuova Riveduta:

Atti 11:28

E uno di loro, di nome Agabo, alzatosi, predisse mediante lo Spirito che ci sarebbe stata una grande carestia su tutta la terra; la si ebbe infatti durante l'impero di Claudio.

C.E.I.:

Atti 11:28

E uno di loro, di nome Agabo, alzatosi in piedi, annunziò per impulso dello Spirito che sarebbe scoppiata una grave carestia su tutta la terra. Ciò che di fatto avvenne sotto l'impero di Claudio.

Nuova Diodati:

Atti 11:28

E uno di loro, di nome Agabo, si alzò e per lo Spirito predisse che ci sarebbe stata una grande carestia in tutto il mondo; e questa avvenne poi sotto Claudio Cesare.

Bibbia della Gioia:

Atti 11:28

Uno di loro, Agabo, durante una riunione, si alzò e, ispirato dallo Spirito Santo, predisse che ci sarebbe stata una grande carestia su tutta la terra. E ci fu per davvero: accadde sotto il regno di Claudio.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Atti 11:28

E un di loro, chiamato per nome Agabo, levatosi, predisse per lo Spirito che ci sarebbe stata una gran carestia per tutta la terra; ed essa ci fu sotto Claudio.

Diodati:

Atti 11:28

E un di loro, chiamato per nome Agabo, levatosi, significò per lo Spirito che una gran fame sarebbe in tutto il mondo; la quale ancora avvenne sotto Claudio Cesare.

Commentario:

Atti 11:28

In tutto il mondo

letteralmente: in tutta la terra abitata. Questa espressione, per i giudei, significava tutta la Palestina; per i romani, tutto l'impero. Qui vale, senza dubbio: l'impero romano, come in Luca 2:1.

Sotto Claudio Cesare.

Il regno di Caligola durò dal 37 al 41 dell'era cristiana; quello di Claudio, dal 41 al 54. Il regno di Claudio fu afflitto da frequenti carestie (Svetonio, Claud. 28; Tacito, Annali 12:43). Giuseppe Flavio (Ant. 20:5) parla d'una carestia che colpì specialmente la Giudea e la Siria, essendo procuratore Cuspio Fado (A. D. 45). La popolazione di Gerusalemme, ridotta allo stremo, fu soccorsa dalla bontà di Elena, regina di Adiabene, proselita giudaica, che le mandò largamente del grano, dei fichi ed altre vettovaglie. Quel Cesare è una interpolazione; manca nei codici migliori e quindi va tolto.

Riferimenti incrociati:

Atti 11:28

At 21:10
Ge 41:30,31,38; 1Re 17:1-16; 2Re 8:1,2
Lu 2:1; 3:1

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata