Nuova Riveduta:

Atti 13:15

Dopo la lettura della legge e dei profeti, i capi della sinagoga mandarono a dir loro: «Fratelli, se avete qualche parola di esortazione da rivolgere al popolo, ditela».

C.E.I.:

Atti 13:15

Dopo la lettura della Legge e dei Profeti, i capi della sinagoga mandarono a dire loro: «Fratelli, se avete qualche parola di esortazione per il popolo, parlate!».

Nuova Diodati:

Atti 13:15

Dopo la lettura della legge e dei profeti, i capi della sinagoga mandarono loro a dire: «Fratelli, se avete qualche parola di esortazione da rivolgere al popolo, ditela».

Bibbia della Gioia:

Atti 13:15

Dopo la lettura di alcuni brani dei libri di Mosè e dei profeti, i capi della sinagoga mandarono a dire loro: «Fratelli, se avete qualche parola di esortazione per il popolo, venite e parlate!»

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Atti 13:15

E dopo la lettura della legge e dei profeti, i capi della sinagoga mandarono a dir loro: Fratelli, se avete qualche parola d'esortazione da rivolgere al popolo, ditela.

Diodati:

Atti 13:15

E dopo la lettura della legge e de' profeti, i capi della sinagoga mandarono loro a dire: Fratelli, se voi avete alcun ragionamento d'esortazione a fare al popolo, ditelo.

Commentario:

Atti 13:15

E dopo la lettura della legge e dei profeti

Il culto della sinagoga si componeva dei seguenti elementi:

1) preghiere lette dal Capo;

2) recitazione dei Salmi;

3) lettura di brani della legge e dei profeti;

4) la esortazione.

In vista di cotesta lettura sinagogale, i libri della legge erano divisi in tante sezioni, calcolate in modo, che in capo ad un certo tempo (prima eran tre anni e più tardi un anno) tutta quanta la legge poteva esser letta all'assemblea. A questa prima lettura se ne aggiunse, già prima dell'èra cristiana, una seconda, che comprendeva dei brani scelti (delle pericope) dei libri profetici; e in questi libri profetici eran compresi non soltanto i profeti propriamente detti, ma anche i libri di Giosuè, dei Giudici, di Samuele e dei Re Luca 4:17.

I capi della sinagoga.

L' αρχισυναγωγος Marco 5:22,35,38; Luca 8:49; 13:14; Atti 18:8,17 (capo della sinagoga) esercitava nella sinagoga le funzioni di presidente, mantenendo l'ordine, dirigendo l'assemblea ed occupandosi di quanto concerneva il culto.

Fratelli! se avete...

E un atto di cortesia; un invito, fatto loro a nome del corpo degli anziani, a prender la parola, se lo desiderano. Era uso costante nelle sinagoghe d'invitare a parlare gli estranei ragguardevoli che si trovavano nell'assemblea.

Riferimenti incrociati:

Atti 13:15

At 13:27; 15:21; Lu 4:16-18
At 18:8,17; Mar 5:22
At 1:16; 2:29,37; 7:2; 15:7; 22:1
At 2:4; 20:2; Rom 12:8; 1Co 14:3; Eb 13:22

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata