Nuova Riveduta:

Atti 14:17

senza però lasciare se stesso privo di testimonianza, facendo del bene, mandandovi dal cielo pioggia e stagioni fruttifere, dandovi cibo in abbondanza, e letizia nei vostri cuori».

C.E.I.:

Atti 14:17

ma non ha cessato di dar prova di sé beneficando, concedendovi dal cielo piogge e stagioni ricche di frutti, fornendovi il cibo e riempiendo di letizia i vostri cuori».

Nuova Diodati:

Atti 14:17

ma non ha lasciato se stesso senza testimonianza, facendo del bene, dandoci dal cielo piogge e stagioni fruttifere e riempiendo i nostri cuori di cibo e di gioia».

Bibbia della Gioia:

Atti 14:17

anche se non ha mai smesso di farsi conoscere, facendovi del bene. Infatti vi ha mandato pioggia dal cielo e dei buoni raccolti, così avete avuto serenità e cibo in abbondanza!»

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Atti 14:17

benché non si sia lasciato senza testimonianza, facendo del bene, mandandovi dal cielo piogge e stagioni fruttifere, dandovi cibo in abbondanza, e letizia nei vostri cuori.

Diodati:

Atti 14:17

Benchè egli non si sia lasciato senza testimonianza, facendo del bene, dandoci dal cielo pioggie, e stagioni fruttifere; ed empiendo i cuori nostri di cibo e di letizia.

Commentario:

Atti 14:17

Non si sia lasciato senza testimonianza

vuol dire che si è fatto conoscere, facendo del bene ecc.

Dandoci dal cielo piogge.

I codici variano: alcuni hanno dandoci; ed altri, dandovi; come, nella frase che segue, alcuni leggono i cuori nostri; altri, i cuori vostri. Il secondo modo è il preferito dai traduttori moderni. Parlando a gente di campagna come questa di Listra, Paolo insiste sui benefici che Dio largisce nella natura. È quando si pensa alla mancanza d'acqua da cui quei di Listra erano afflitti, si capisce la menzione che Paolo fa delle piogge che Dio manda dal Cielo.

Empiendo i cuori nostri di cibo e di letizia.

È un modo ebraico di dire. Il cuore è per l'israelita il centro della vita psichica; è l'io, è tutta quanta la personalità umana, in cui il corporeo che passa e lo spirituale che permane, sono talmente uniti, innestati l'uno nell'altro, che si può effettivamente parlare d'un "cuore che si riempie di cibo e di letizia". Ma la frase, che è naturale ad orecchie semite, stona alle orecchie nostre; quindi, pur mantenendo intatto il pensiero del testo, lo si potrebbe rendere a questo modo, in italiano: Il quale (Iddio), nelle generazioni passate, ha lasciato che tutte le nazioni pagane seguissero le loro proprie vie: e pur tuttavia, Ei s'è fatto conoscere coi suoi benefici, mandandovi le piogge dal cielo e le stagioni coi loro frutti, per darvi abbondanza di nutrimento e per empire i vostri cuori di gioia". Queste ultime frasi, da mandandovi le piogge ecc., nel greco hanno un ritmo così marcato e distinto, che qualcuno ne ha concluso che Paolo citasse qui, addirittura le parole di un qualche inno ch'egli avrebbe udito per le feste campestri della mietitura o della vendemmia.

Riferimenti incrociati:

Atti 14:17

At 17:27,28; Sal 19:1-4; Rom 1:19,20
Sal 36:5-7; 52:1; 104:24-28; 145:9,15,16; Lu 6:35
Lev 26:4; De 11:14; 28:12; 1Re 18:1; Giob 5:10; 37:6; 38:26-28; Sal 65:9-13; 68:9,10; 147:7,8; Is 5:6; Ger 5:24; 14:22; Mat 5:45; Giac 5:17,18
De 8:12-14; Ne 9:25; Is 22:13; 1Ti 6:17

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata