Nuova Riveduta:

Atti 4:31

Dopo che ebbero pregato, il luogo dove erano riuniti tremò; e tutti furono riempiti dello Spirito Santo, e annunciavano la Parola di Dio con franchezza.

C.E.I.:

Atti 4:31

Quand'ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono pieni di Spirito Santo e annunziavano la parola di Dio con franchezza.

Nuova Diodati:

Atti 4:31

E, dopo che ebbero pregato, il luogo dove erano radunati tremò; e furono tutti ripieni di Spirito Santo, e annunziavano la parola di Dio con franchezza.

Bibbia della Gioia:

Atti 4:31

Appena ebbero finito questa preghiera, l'edificio dove si erano riuniti tremò: tutti furono pieni di Spirito Santo e, sicuri più che mai, cominciarono a predicare il messaggio di Dio.

Due modi per impiegare il denaro.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Atti 4:31

E dopo ch'ebbero pregato, il luogo dov'erano raunati tremò; e furon tutti ripieni dello Spirito Santo, e annunziavano la parola di Dio con franchezza.

Diodati:

Atti 4:31

E dopo ch'ebbero orato, il luogo ove erano raunati tremò; e furon tutti ripieni dello Spirito Santo, e parlavano la parola di Dio con franchezza.

Commentario:

Atti 4:31

E dopo che ebbero orato...

L'ultimo inciso del vers. 31: e parlavano la parola di Dio con franchezza debbono, a parer mio cominciare il vers. 32. Il testo ha un cangiamento di tempo, che va notato. Egli lascia il passato e torna all'imperfetto, ciò vuol dire ch'ei rientra in quelle generalità, che da per tutto gli servono di transizione fra un incidente e l'altro. II mio parere è basato sull'autorità del Reuss. È una seconda Pentecoste: ecco lo scotìo miracoloso dell'edificio, che è la manifestazione fisica della presenza di Dio Atti 2:2; 16:26; ecco la effusione dello Spirito Santo, che è la manifestazione dell'azione dello Spirito di Dio sugli spiriti dei credenti (alla Pentecoste, "il parlare in altre lingue"; qui, "il parlare con franchezza la parola di Dio). L'idea comune secondo la quale la effusione dello Spirito Santo del giorno di Pentecoste sarebbe stata la sola di quel genere, è idea dimostrata erronea dai fatti. (Cfr. Atti 8:17-18; 10:44,46).

Riflessioni

Quattro cose importanti dobbiamo considerare in questa preghiera, che è la prima preghiera della Chiesa cristiana che ci sia nota: l'occasione della preghiera; lo spirito, che la dettò; il suo contenuto; la risposta, che ebbe da Dio.

1. L'occasione. Questa preghiera nacque in tempo di afflizione e di pericolo; fu dunque, com'è stata ben definita, "un bel fiore nato appiè della croce".

2. Lo spirito che la dettò, è il puro e santo spirito di Cristo. In tutta la preghiera non c'è traccia né di desiderio di vendetta, né di zelo carnale, né di brama di veder confusi e distrutti i nemici. Per quanto ardente sia lo zelo che anima questi cristiani per la gran causa di Dio, tutto quello che questi credenti da Lui domandano si è, ch'Egli "riguardi alle loro minacce, e dia loro di parlar la sua parola con ogni franchezza". Questi apostoli e questi cristiani non sono animati dallo spirito d'Elia 1Re 18:40, ma dallo spirito di Cristo. Essi amano d'un fervido amore le anime, che possono esser salvate mediante la parola e l'opera dell'Evangelo; e sanno che quando Cristo sia predicato liberamente e con potenza, il suo trionfo è sicuro.

3. Il contenuto della preghiera, ossia le cose per cui essi pregano, sono tutte riassunte in queste tre:

a) coraggio di poter testimoniare del loro Signore;

b) nuove, guarigioni, fisiche e morali:

c) che Dio, il Creatore di tutte le cose li appoggi, manifestando la sua presenza.

4. La risposta a questa preghiera è pur degna di nota. Offerta in nome e nello spirito di Cristo, ella non poteva non essere esaudita Giovanni 15:7. E l'esaudimento è immediato, e supera di gran lunga quello che l'assemblea aveva chiesto e s'aspettava Efesini 3:20.

Sono queste le preghiere che elevano lo spirito, che fortificano e santificano l'anima, e che preparano i credenti a compiere cose grandi nel mondo.

Riferimenti incrociati:

Atti 4:31

At 2:2; 16:25,26
At 2:4
At 4:29; Is 65:24; Mat 18:19,20; 21:22; Giov 14:12; 15:7,16; 16:23,24; Giac 1:5

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata