Nuova Riveduta:

Efesini 1:2

Grazia a voi e pace da Dio, nostro Padre, e dal Signore Gesù Cristo.

C.E.I.:

Efesini 1:2

grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo.

Nuova Diodati:

Efesini 1:2

grazia a voi e pace da Dio, nostro Padre, e dal Signore Gesù Cristo.

Riveduta:

Efesini 1:2

Grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signor Gesù Cristo.

Diodati:

Efesini 1:2

Grazia a voi, e pace, da Dio, Padre nostro, e dal Signor Gesù Cristo.

Commentario:

Efesini 1:2

3. Il saluto: Efesini 1:2

Grazia e pace a voi, da parte di Dio nostro padre e da parte del Signor Gesù Cristo.

La

grazia

è la base della santificazione; la

pace

è lo scopo della fede. I lettori della lettera, per il fatto ch'eran dei «santi» e dei «fedeli», avean già gustato le primizie della «grazia salutare» Tito 2:11 e della «pace di Dio, che sorpassa ogni intelletto» Filippesi 4:7. Ora si trattava di fare esperienza più vasta e più profonda di coteste «benedizioni spirituali» Efesini 1:3. «Grazia e pace vi siano moltiplicate» è detto in 1Pietro 1:2; 2Pietro 1:2. E se non lo dice esplicitamente, è un fatto però che, scrivendo la frase nostra, l'apostolo ha in cuore il sentimento che si muove nell'involucro di coteste parole. Il

da parte di Dio nostro padre e del Signor Gesù Cristo

accenna alle sorgenti prime di cotesta «grazia» e di cotesta «pace» ( απο) non solo, ma contiene due parole preziose che mettono in rilievo due fatti, i quali garantiscono i lettori che, se sapranno mantenersi e «santi» e «fedeli» il saluto dell'apostolo non sì risolverà in una frase vana ed infeconda Le due parole sono:

Padre e signore;

i due fatti: la «paternità di Dio» «l'assoluta signoria di Cristo». Dio, appunto perchè «padre», è largo, generoso donatore e di grazia e di pace: e grazia e pace non son mai negate da Colui, a cui Dio stesso ha dato «ogni potestà, in cielo e sulla terra» Matteo 28:18.

Riflessioni

1. Agli apostoli, vale a dire a coloro che hanno un messaggio di perdono, di conforto e d'amore da recare in nome di Dio all'umanità peccatrice e sofferente, l'apostolo dice: «Ricordatevi che quello che siamo, lo siamo perchè Dio lo vuole e perchè Cristo ci manda». Questi due fatti tarpano le ali al nostro orgoglio e danno al ministerio nostro la dignità che gli conviene.

2. Santi e fedeli.

Anche i sacerdoti del Nuovo Patto, per esser veramente tali, debbono portare scritto m fronte: «Santità al Signore»: «Separati dal male e consacrati al bene»; tal'è il motto della vita del credente, tal'è l'essenza della santità cristiana. «Santi e fedeli», dice l'apostolo; ed è per cotesta fedeltà che il credente dice al suo Dio ed al suo Salvatore: «Si, Signore. Ora e sempre! Per il tempo e per l'eternità!» Ma come fare perchè cotesta aspirazione alla santità non si riduca ad un vano, inconcludente sospiro, e perchè cotesta promessa non cada miseramente nel vuoto? L'apostolo risponde: «Riguarda a Gesù! Vivi in comunione con lui; per cotesta comunione, Gesù, che è la nostra santificazione 1Corinzi 1:30, renderà un fatto concreto la santificazione tua; e per cotesta comunione, Gesù, che è «il fedel testimone» per eccellenza Apocalisse 1:5; 3:14, renderà possibile e perseverante la tua fedeltà verso lui, in mezzo alle tempeste della vita.

3. «Grazia»

ci è stata fatta se, credendo in Cristo, abbiam ricevuto da Dio il perdono dei nostri peccati; e la

«pace»

di cui l'apostolo parla dev'essere per noi non una aspirazione vaga ed incerta ma un incrollabile fatto d'esperienza se, avendo creduto in Gesù, noi siamo veramente riconciliati con Dio. Ma non basta. Noi non siamo che sulla riva; e dinanzi a noi si stende l'oceano sconfinato di quella grazia e di quella pace, che procedono da Dio e dal Cristo di Dio. Su cotest'oceano è lo Spirito che ci sospinge e che fa sì che di giorno in giorno «grazia e pace ci siano moltiplicate», mentre, sicuri all'ombra della paternità di Dio e della signoria del Cristo, noi aspettiamo che suoni l'ora solenne in cui la grazia sarà coronata con la visione immediata di Dio, e la pace sarà trasfigurata in allegrezza perfetta.

Riferimenti incrociati:

Efesini 1:2

Rom 1:7; 2Co 1:2; Ga 1:3; Tit 1:4


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata