Nuova Riveduta:

Esodo 26:35

Metterai la tavola fuori del velo e il candelabro di fronte alla tavola dal lato meridionale del tabernacolo; metterai la tavola dal lato di settentrione.

C.E.I.:

Esodo 26:35

Collocherai la tavola fuori del velo e il candelabro di fronte alla tavola sul lato meridionale della Dimora; collocherai la tavola sul lato settentrionale.

Nuova Diodati:

Esodo 26:35

Fuori del velo invece metterai la tavola, mentre il candelabro andrà di fronte alla tavola sul lato sud del tabernacolo, e metterai la tavola sul lato nord.

Bibbia della Gioia:

Esodo 26:35

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 26:35

E metterai la tavola fuori del velo, e il candelabro dirimpetto alla tavola dal lato meridionale del tabernacolo; e metterai la tavola dal lato di settentrione.

Diodati:

Esodo 26:35

E metti la Tavola di fuori della Cortina, dal lato Settentrionale; e il Candelliere, dirimpetto alla Tavola, dal lato Australe del Tabernacolo.

Commentario:

Esodo 26:35

31 Versi 31-37 Il velo o tenda separava il posto santo dal posto santissimo. Era appeso a colonne. Questo velo serviva da divisione tra il luogo santo e il santissimo e impediva che qualcuno potesse guardare il Santissimo. L'apostolo spiega qual è il significato di questo velo in Ebrei 9:8. La legge cerimoniale non poteva rendere perfetto, né poteva aiutare gli uomini a rendersi graditi al cielo. Il Vero Santissimo non poteva mostrarsi tale se il primo tabernacolo non cadesse. Vita e immortalità giacevano nascoste finché esse sono state rese chiare dal vangelo che è servito a strappare questo velo con la morte di Cristo, Matteo 27:51. Possiamo con sicurezza adesso entrare nel santissimo in ogni culto col sangue di Gesù che ci costringe alla santa riverenza. C'era un altro velo alla porta esterna del tabernacolo. Questo velo era l'unica difesa che il tabernacolo aveva. Dio si occupa della sua chiesa sulla terra. Ci sarà una tale tenda se Dio così vorrà oppure una forte difesa alla sua casa, come porte di ottone e barre di ferro. Con questa descrizione tipica di Cristo e della sua chiesa che ne pensiamo di tutto ciò? Abbiamo motivi per vantarci della persona di Cristo? Dell'eccellenza nel suo carattere? Della sua salvezza? Della saggezza nella dottrina della croce? La nostra religione ci fa considerare questo? E poniamo attenzione a fare in modo che i nostri cuori e il nostro carattere sia accettevole verso Dio e gli uomini?

Riferimenti incrociati:

Esodo 26:35

Eso 40:22; Eb 9:2,8,9
Eso 25:31-37; 40:24

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata