Nuova Riveduta:

Esodo 28:29

Così Aaronne, quando entrerà nel santuario, porterà i nomi dei figli d'Israele nel pettorale del giudizio, sul suo cuore, per conservarne sempre il ricordo davanti al SIGNORE.

C.E.I.:

Esodo 28:29

Così Aronne porterà i nomi degli Israeliti sul pettorale del giudizio, sopra il suo cuore, quando entrerà nel Santo, come memoriale davanti al Signore per sempre.

Nuova Diodati:

Esodo 28:29

Così Aaronne porterà i nomi dei figli d'Israele incisi nel pettorale del giudizio, sul suo cuore, quando entrerà nel santuario, in ricordo perenne davanti all'Eterno.

Bibbia della Gioia:

Esodo 28:29

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 28:29

Così Aaronne porterà i nomi de' figliuoli d'Israele incisi nel pettorale del giudizio, sul suo cuore, quando entrerà nel santuario, per conservarne del continuo la ricordanza dinanzi all'Eterno.

Diodati:

Esodo 28:29

E porti Aaronne i nomi de' figliuoli d'Israele nel Pettorale del giudicio, in sul suo cuore, quando egli entrerà nel Santuario, per ricordanza, nel cospetto del Signore, del continuo.

Commentario:

Esodo 28:29

15 Versi 15-30 L'ornamento principale dell'alto sacerdote era il pettorale, un ricco pezzo di tessuto lavorato in modo particolare. Il nome di ogni tribù era intagliato su una pietra preziosa e fissata nel pettorale per indicare quanto, agli occhi di Dio, valgono i credenti e sono da custodire. Quanto più piccola e povera era la tribù, così era la pietra preziosa nel pettorale del sommo sacerdote: tutti i santi così sono cari a Cristo, per quanto gli uomini li ritengano degni di stima. L'alto sacerdote portava i nomi delle tribù, sia sulle spalle che sul petto e questo ci ricorda la potenza e l'amore con cui il nostro Signore Gesù intercede per quelli che sono suoi. Egli non solo li porta nelle sue braccia con forza onnipotente, ma li porta nel suo petto con tenero affetto. Che conforto è questo per noi ogni volta che ci rivolgiamo a Dio! L'Urim e il Tummim, per mezzo dei quali la volontà di Dio veniva resa chiara nei casi dubbiosi, erano messi in questa corazza. Urim e Thummim indicano luce e integrità. Ci sono molte congetture su cosa fossero: sembra che l'opinione più probabile sia che esse fossero le dodici pietre preziose del pettorale del sommo sacerdote. Ora, Cristo è il nostro Oracolo. Per mezzo di lui Dio, ai nostri tempi, ha manifestato se stesso e la sua mente a noi, Eb 1:1-2; Giov 1:18. Egli è la vera Luce, il Testimone fedele, la Verità stessa e da lui noi riceviamo lo Spirito di Verità che ci conduce in tutta la verità.

Riferimenti incrociati:

Esodo 28:29

Eso 28:15,30
Eso 28:12; Ger 30:21; Rom 10:1
CC 8:6; Is 49:15,16

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata