Nuova Riveduta:

Esodo 2:23

La misericordia di Dio verso Israele
At 7:29-30; Es 3:1-10
Durante quel tempo, che fu lungo, il re d'Egitto morì. I figli d'Israele gemevano a causa della schiavitù e alzavano delle grida; e le grida che la schiavitù strappava loro salirono a Dio.

C.E.I.:

Esodo 2:23

Nel lungo corso di quegli anni, il re d'Egitto morì. Gli Israeliti gemettero per la loro schiavitù, alzarono grida di lamento e il loro grido dalla schiavitù salì a Dio.

Nuova Diodati:

Esodo 2:23

Or avvenne che dopo molto tempo il re d'Egitto morì, e i figli d'Israele gemevano a motivo della schiavitù; essi gridarono, e il loro grido a motivo della schiavitù salì fino a DIO.

Bibbia della Gioia:

Esodo 2:23

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 2:23

Or nel corso di quel tempo, che fu lungo, avvenne che il re d'Egitto morì; e i figliuoli d'Israele sospiravano a motivo della schiavitù, e alzavan delle grida; e le grida che il servaggio strappava loro salirono a Dio.

Diodati:

Esodo 2:23

Or avvenne che in quel mezzo tempo, che fu lungo, il re di Egitto morì; e i figliuoli d'Israele sospirarono per la servitù, e gridarono; e le lor grida, che gittarono per la servitù, salirono a Dio.

Commentario:

Esodo 2:23

Versi 23-25: La schiavitù degli Israeliti in Egitto continuò anche dopo l'assassinio dei loro neonati. Il Signore permette talvolta a lungo l'onta dei malvagi a danno dei giusti. Gli Israeliti cominciarono finalmente a pensare a Dio in preda alle loro difficoltà. Un segno del Signore che viene a liberarci consiste nel fatto che egli ci piega e ci permette di gridare e piangere verso di Lui per mezzo di problemi. Dio ascoltò il loro lamento e fece loro capire di avere accolto i loro lamenti. Egli si ricordò del suo patto, che non aveva mai tralasciato e lo fece non certo per i loro meriti. Egli considerò i piccoli d'Israele. Mosè prima aveva avuto pietà di loro, ma ora è Dio che decide di intervenire provando loro il suo rispetto. I suoi occhi si fissano adesso su Israele ed ecco le sue benedizioni. Dio è sempre così, un vero aiuto molto nelle difficoltà. Prendete coraggio quindi, voi tutti che, coscienti di essere peccatori e schiavi del peccato, guardate a Lui per essere liberati. Anche Dio per mezzo di Cristo Gesù pensa a voi. La chiamata di amore cammina sempre con la promessa del Redentore. "Venite a me, voi tutti che siete affaticati e appesantiti e io vi darò ristoro", Matteo 11:28.

Riferimenti incrociati:

Esodo 2:23

Eso 7:7; At 7:30
Eso 4:19; Mat 2:19,20; At 12:23,24
Ge 16:11; Nu 20:16; De 26:6,7; Sal 12:5
Eso 3:7-9; 22:22-27; Ge 4:10; 18:20,21; De 24:15; Giudic 10:11,12; Ne 9:9; Sal 18:6; 81:6,7; 107:19,20; Is 5:7; 19:20; Giac 5:4

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata