Nuova Riveduta:

Esodo 34:25

Non offrirai con pane lievitato il sangue della vittima immolata a me, e il sacrificio della festa di Pasqua non sarà conservato fino al mattino.

C.E.I.:

Esodo 34:25

Non sacrificherai con pane lievitato il sangue della mia vittima sacrificale; la vittima sacrificale della festa di pasqua non dovrà rimanere fino alla mattina.

Nuova Diodati:

Esodo 34:25

Non offrirai con pane lievitato il sangue della vittima immolata a me; il sacrificio della festa di Pasqua non sarà lasciato fino al mattino.

Bibbia della Gioia:

Esodo 34:25

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 34:25

Non offrirai con pane lievitato il sangue della vittima immolata a me; e il sacrifizio della festa di Pasqua non sarà serbato fino al mattino.

Diodati:

Esodo 34:25

Scannando il mio sacrificio, non ispandere il sangue di esso con pan lievitato; e non sia il sacrificio della festa della Pasqua guardato la notte infino alla mattina.

Commentario:

Esodo 34:25

18 Versi 18-27 Una volta alla settimana essi dovevano riposare, anche in viaggio o al tempo della raccolta. Tutti gli affari terreni devono lasciare strada a quel riposo santo; anche la raccolta prospererà maggiormente se osserviamo religiosamente il sabato nel periodo del raccolto. Dobbiamo mostrare di preferire la comunione con Dio e il servizio a Lui, piuttosto che gli affari o la gioia del raccolto. Tre volte all'anno essi dovevano presentarsi al Signore, il Dio d'Israele. Canan era una terra desiderabile e le nazioni vicine ne erano avide; tuttavia Dio dice: "Essi non lo chiederanno". Sottomettiamo tutti i desideri peccaminosi contro Dio e la sua gloria e abbiamo fede che egli sottometterà tutti i desideri peccaminosi degli altri contro di noi. Solo la via della fede è quella sicura. Coloro che si avventurano con Lui non si perderanno mai. Vengono qui menzionate tre festività:

1. La Pasqua, in ricordo della liberazione dall'Egitto.

2. La festa delle settimane o la festa di Pentecoste, a cui viene aggiunta la legge delle primizie.

3. La festa dei Tabernacoli. Mosè deve scrivere queste parole affinché la gente potesse conoscerle meglio. Non possiamo mai essere sufficientemente grati a Dio per la sua parola scritta. Dio fece un patto con Israele, in Mosè quale mediatore. Il patto della grazia è così stabilito con i credenti attraverso Cristo.

Riferimenti incrociati:

Esodo 34:25

Eso 12:20; 23:18; De 16:3; 1Co 5:7,8
Eso 12:10; 23:18; 29:34; Lev 7:15; Nu 9:12

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata