Nuova Riveduta:

Esodo 5:14

I sorveglianti degli Israeliti, che gli ispettori del faraone avevano preposti, furono percossi. Fu loro detto: «Perché non avete portato a termine il vostro compito di fabbricare mattoni anche ieri e oggi, come prima?»

C.E.I.:

Esodo 5:14

Bastonarono gli scribi degli Israeliti, quelli che i sorveglianti del faraone avevano costituiti loro capi, dicendo: «Perché non avete portato a termine anche ieri e oggi, come prima, il vostro numero di mattoni?».

Nuova Diodati:

Esodo 5:14

E i capi-squadra dei figli d'Israele, stabiliti su di loro dai sorveglianti del Faraone, furono battuti e fu loro chiesto: «Perché non avete ultimato, ieri e oggi come prima, la quantità di mattoni prescritta?».

Bibbia della Gioia:

Esodo 5:14

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 5:14

E i sorveglianti de' figliuoli d'Israele stabiliti sopra loro dagli ispettori di Faraone, furon battuti; e fu loro detto: 'Perché non avete fornito, ieri e oggi come prima, la quantità di mattoni che v'è imposta?'

Diodati:

Esodo 5:14

E i rettori dei figliuoli d'Israele, i quali i commissari di Faraone aveano costituiti sopra loro, furono battuti; e fu lor detto: Perchè non avete voi fornito ieri ed oggi la somma de' mattoni che vi è imposta, come per addietro?

Commentario:

Esodo 5:14

10 Versi 10-23: Gli ispettori egiziani pretendevano troppo. Vedete che necessità abbiamo di pregare per potere essere salvati dai malvagi. I sorveglianti si lamentarono giustamente con Faraone ma egli li prese in giro. La malizia di Satana suggerisce spesso che il servizio e il culto fatto a Dio è un lavoro adatto solo per quelli che hanno nient'altro da fare e solo per chi è pigro, mentre è il dovere di quelli che anzi sono più impegnati nel mondo. Coloro che si impegnano nel servizio divino eviteranno la pigrizia spirituale, quant'anche si comportano così con gli uomini. Gli Israeliti si sarebbero dovuti umiliare davanti a Dio e vergognandosi delle loro colpe avrebbero dovuto accusarsi, ma invece si misero a contendere con i loro liberatori. Mosè ritornò dal Signore. Sapeva che tutto quello che aveva detto e fatto era in nome di Dio, ma ciò nonostante si rivolse a Lui nuovamente. Quando ci troviamo in qualsiasi momento perplessi per quel che facciamo dobbiamo andare a Dio e rimettere il nostro caso davanti a Lui con preghiera fervente. Gli impedimenti nella nostra opera non devono allontanarci dal nostro Dio, ma dobbiamo meditare sul perché essi sono stati inviati.

Riferimenti incrociati:

Esodo 5:14

12 Eso 15:7; Is 5:24; 47:14; Gioe 2:5; Na 1:10; Abd 1:18; 1Co 3:12

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata