Nuova Riveduta:

Galati 3:1

La legge e la fede
(Ga 4:9-20; 1Te 1:5-6) Ro 4; 3:19, ecc.
O Galati insensati, chi vi ha ammaliati, voi, davanti ai cui occhi Gesù Cristo è stato rappresentato crocifisso?

C.E.I.:

Galati 3:1

O stolti Gàlati, chi mai vi ha ammaliati, proprio voi agli occhi dei quali fu rappresentato al vivo Gesù Cristo crocifisso?

Nuova Diodati:

Galati 3:1

La legge è impotente a salvare, ma conduce a Cristo e alla fede
O Galati insensati! Chi vi ha ammaliati per non ubbidire alla verità, voi, davanti ai cui occhi Gesù Cristo è stato ritratto crocifisso fra voi?

Bibbia della Gioia:

Galati 3:1


Sciocchi Galati! Chi vi ha incantato in questo modo? Proprio voi, che avevate così chiaro il significato della morte di Gesù Cristo, come se aveste visto con i vostri occhi Cristo in croce!

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Galati 3:1

La legge è impotente a salvare, ma conduce a Cristo e alla fede
O Galati insensati, chi v'ha ammaliati, voi, dinanzi agli occhi dei quali Gesù Cristo crocifisso è stato ritratto al vivo?

Diodati:

Galati 3:1

O GALATI insensati! chi vi ha ammaliati per non ubbidire alla verità, voi, a' quali Gesù Cristo è stato prima ritratto davanti agli occhi come se fosse stato crocifisso fra voi?

Commentario:

Galati 3:1

II. PARTE DOTTRINALE: LA VERITÀ DELL'EVANGELO DELLA GRAZIA E DELLA LIBERTÀ

Galati 3:1-5:12

La parte dottrinale dell'epistola non riveste la forma sistematica e calma che troviamo nell'epistola ai Romani.. L'apostolo si trova qui di fronte non ad una chiesa da lui, non fondata nè visitata, ma di fronte a discepoli che hanno ricevuto da lui l'evangelo e che ora si lasciano traviare da intriganti sovvertitori del vangelo. Ond'è che la sua esposizione dottrinale assume forma vivace, piena di apostrofi ed interrogazioni; ma, come sempre, essa è ricca di argomenti tratti dall'esperienza religiosa e dalle Scritture. Vi troviamo accennati succintamente parecchi dei concetti che Paolo svolgerà più ampiamente, qualche anno dopo nella lettera ai Romani.

In una prima Sezione Galati 3:1-14 l'apostolo dimostra che la grazia è assicurata alla fede e non alle opere legali.

In una seconda sezione Galati 3:15-4:7 l'apostolo mostra come la legge avesse bensì un ufficio nel piano di Dio, ma subordinato, preparatorio, fino alla venuta di Cristo.

Nella terza Sezione Galati 4:8-5:12 fa vedere qual follia sia il regresso dalla libertà cristiana nella servitù.

Sezione A. Galati 3:1-14

LA GRAZIA È ASSICURATA ALLA FEDE, NON ALLE OPERE LEGALI

Onde persuadere i Galati che la grazia di Dio non si ottiene per via di opere legali, ma solamente mediante la fede nel Cristo, Paolo fa appello anzi tutto alla loro propria esperienza religiosa. Essi hanno ricevuto le grazie dello Spirito non in seguito alle loro opere legali, ma quando hanno creduto nel Salvatore ch'è stato loro annunziato Galati 3:1-5. In secondo luogo Paolo fa appello all'insegnamento delle Scritture, secondo le quali la benedizione promessa al credente Abramo è assicurata a tutti i credenti; mentre è pronunziata maledizione su chi non pratica la legge a perfezione. Solo per fede nel Cristo crocifisso fatto maledizione per noi, possiamo esser liberati dalla condanna che la legge pronunzia sui trasgressori Galati 3:6.14.

1) Galati 3:1-5. L'esperienza dei Galati

Dalla rimostranza a Pietro ed altri, colla quale si chiude la parte apologetica della lettera, è breve il passo ad una rimostranza anche più severa ai cristiani di Galazia che dopo aver creduto nella grazia di Dio e sperimentato i benefici della morte di Cristo Galati 2:21, si lasciavano ora ricondurre alle pratiche legali. Di fronte alla stoltezza d'un simile regresso, il cuor di Paolo si commuove ed esclama:

O Galati insensati! Chi vi ha ammaliati, voi dinanzi agli occhi dei quali è stato vivamente rappresentato Gesù Cristo crocifisso?

Ben lungi dal presentar come inutile la morte di Cristo, Paolo ne avea fatto il centro della sua predicazione in Galazia, ove, come in seguito a Corinto, «non avea voluto saper altro che Gesù Cristo ed esso crocifisso» 1Corinzi 2:2. La morte di Cristo egli si era sforzato di narrarla nei suoi particolari, di spiegarne il significato e la portata, con la massima chiarezza, talchè egli può chiamar la sua predicazione una «viva rappresentazione», una grafica descrizione di Cristo crocifisso, fatta dinanzi agli occhi dei Galati. Il προ (innanzi) nel composto προεγραφη (scritto innanzi) non ha qui senso temporale come in Romani 15:14; Efesini 3:3, quasi volesse dire: «Cristo vi è stato prima, ab antico, descritto nelle Scritture come crocifisso», cosa questa che non risponderebbe all'esatta verità, e non quadra col «dinanzi agli occhi» vostri. Il verbo si usava per indicare gli annunzi scritti a lettere grandi, e ben visibili sulle tavole, pubbliche. Non è usato nel senso di «dipingere». L'espressione contiene ad ogni modo l'idea di una proclamazione chiara e grafica della morte espiatoria di Cristo, fatta da Paolo nel suo primo soggiorno in Galazia. Ed essi avevano ben compreso la necessità ed il valore di quella morte in croce per la loro salvazione; ed ora, ecco che sembrano disposti a rinunziare ai benefici della morte di Cristo per affidarsi alle pratiche legali! Una tale mancanza d'intelligenza spirituale (o Galati insensati), un procedere con tanta leggerezza, senza riflettere a quel che fanno, Paolo non sa spiegarselo ed assomiglia l'influenza nefasta dei settari giudaizzanti a quella che la credenza popolare attribuiva agli stregoni ritenuti capaci di ammaliare, di gettar la jettatura sopra una persona privandola della salute del corpo od anche del ben dell'intelletto. Il testo ord. con alcuni codici posteriori legge qui: «per non ubbidire alla verità», aggiunta mancante nei codd. più antichi, e tolta da Galati 5:7.

Riferimenti incrociati:

Galati 3:1

Ga 3:3; De 32:6; 1Sa 13:13; Mat 7:26; Lu 24:25; Ef 5:15; 1Ti 6:4
Ga 1:6; 4:9; 5:7,8; Mat 24:24; At 8:9-11; 2Co 11:3,13-15; Ef 4:14; 2Te 2:9-12; 2P 2:18; Ap 2:20; 13:13,14; 18:3
Ga 2:14; 5:7; At 6:7; Rom 2:8; 6:17; 10:16; 2Co 10:5; 2Te 1:8; Eb 5:9; 11:8; 1P 1:22; 4:17
1Co 1:23,24; 2:2; 11:26; Ef 3:8

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata