Nuova Riveduta:

Galati 5:11

Quanto a me, fratelli, se io predico ancora la circoncisione, perché sono ancora perseguitato? Lo scandalo della croce sarebbe allora tolto via.

C.E.I.:

Galati 5:11

Quanto a me, fratelli, se io predico ancora la circoncisione, perché sono tuttora perseguitato? È dunque annullato lo scandalo della croce?

Nuova Diodati:

Galati 5:11

Ora quanto a me, fratelli, se io predico ancora la circoncisione, perché sono perseguitato? Allora lo scandalo della croce sarebbe abolito.

Bibbia della Gioia:

Galati 5:11

Certa gente ha il coraggio di dire che sono proprio io a predicare che la circoncisione e le leggi ebraiche sono necessarie per essere salvati. Ebbene, se predicassi così, gli Ebrei non mi perseguiterebbero di certo! Il fatto che sia ancora perseguitato, dimostra che sto ancora predicando che la salvezza si ottiene solo mediante la fede nella croce di Cristo.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Galati 5:11

Quanto a me, fratelli, s'io predico ancora la circoncisione, perché sono ancora perseguitato? Lo scandalo della croce sarebbe allora tolto via.

Diodati:

Galati 5:11

Ora, quant'è a me, fratelli, se io predico ancora la circoncisione, perchè sono ancora perseguito? lo scandalo della croce è pur tolto via.

Commentario:

Galati 5:11

Quanto a me, fratelli, se predico ancora la circoncisione, perchè sono ancora perseguitato? In quel caso, sarebbe abolito lo scandalo della croce.

È chiaro che una insinuazione sleale era stata fatta contro S. Paolo da parte dei giudaizzanti, quasichè egli non fosse poi tanto contrario alla circoncisione. Avranno i suoi avversarii citato dei fatti come la circoncisione di Timoteo in Licaonia Atti 16:3, la sua osservanza della legge in Gerusalemme, l'esser egli stato Giudeo coi Giudei quando la sua condiscendenza non implicava la rinunzia ad alcuna verità del Vangelo. Paolo non si ferma a confutare la perfida insinuazione, ciò non essendo necessario presso i Galati che conoscevano lui e la sua predicazione. Si limita a, chiedere ironicamente perchè mai lo dovrebbero ancor perseguitare i Giudei, come facevano dovunque andava, con grande accanimento, se fosse vero ch'egli predicasse ancora, come avea fatto prima d'esser cristiano, la circoncisione necessaria a salvezza. In quel caso, sarebbe stato tolto di mezzo lo scandalo della croce cioè la ripugnanza che i Giudei avevano ad accettare come Salvatore un Messia crocifisso ed a riguardare al suo sacrifizio anzichè alle pratiche rituali, come all'unica fonte della lor salvezza. Contro all'insinuazione dei giudaizzanti Paolo se ne appella all'odio persistente dei Giudei.

Riferimenti incrociati:

Galati 5:11

Ga 2:3; At 16:3
Ga 4:29; 6:12,17; At 21:21,28; 22:21,22; 23:13,14; 1Co 15:30; 2Co 11:23-26
Is 8:14; Rom 9:32,33; 1Co 1:18,23; 1P 2:8,9

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata