Nuova Riveduta:

Genesi 13:7

Scoppiò una lite fra i pastori del bestiame d'Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Ferezei abitavano a quel tempo nel paese.

C.E.I.:

Genesi 13:7

Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot, mentre i Cananei e i Perizziti abitavano allora nel paese.

Nuova Diodati:

Genesi 13:7

Sorse perciò una contesa fra i pastori del bestiame di Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Perezei abitavano a quel tempo nel paese.

Bibbia della Gioia:

Genesi 13:7

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 13:7

E nacque una contesa fra i pastori del bestiame d'Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Ferezei abitavano a quel tempo nel paese.

Diodati:

Genesi 13:7

E nacque contesa fra i pastori del bestiame di Abramo, ed i pastori del bestiame di Lot. (Or i Cananei ed i Ferezei abitavano allora nel paese.)

Commentario:

Genesi 13:7

5 Versi 5-9

Le ricchezze non solo sono motivo di conflitto, sebbene gli uomini si affannino nel ricercarle, ma esse generano pure uno spirito di contesa rendendo la gente orgogliosa e bramosa. Il mio e il tuo genera grandi conflitti nel mondo. La povertà e il lavoro, le necessità e il vagabondare non poterono separare Abramo da Lot, ma le ricchezze sì. I cattivi servi creano spesso dissidi tra famiglie e vicini a causa del loro orgoglio e del loro vizio, che consiste nel calunniare e nel "porta e riporta". Ciò che peggiorò la lite tra i Cananei e i Ferezei fu proprio il loro risiedere nella stessa terra ed oggi le liti tra credenti consistono nel rimproverarsi a vicenda proprio a causa della religione dando occasione ai nemici di ingiuriare il Signore. È meglio mantenere la pace che perderla, ma è ancora meglio, scoppiate le questioni, spegnere in tutta fretta quel fuoco allo stesso modo come è scoppiato. Abramo tentò di fermare questo conflitto nonostante fosse anziano e l'uomo più vecchio. Abramo dimostrò così di essere un uomo dallo spirito pieno di vigore, in grado di dominare le passioni e seppe come calmare la collera per mezzo di una risposta ponderata. Quelli che vogliono mantenere la pace non dovrebbero mai rendere male per male. Egli fu pure una persona accondiscendente: fu disposto a supplicare anche il suo inferiore per mantenere la pace. Qualunque cosa facciano gli altri, il popolo di Dio deve essere per la pace. Il perseguimento della pace da parte di Abramo fu molto potente. Lasciate che la gente del mondo contenda sulle inezie, ma non lasciamoci indurre a cadere, noi che conosciamo le cose migliori e cerchiamo un paese migliore. I credenti dovrebbero essere tra i più attenti a evitare contese. Molti professano di essere per la pace ma non vogliono fare niente verso di essa, non così Abramo. Quando Dio accondiscende alle nostre suppliche perdonandoci, dobbiamo certamente anche noi supplicare il perdono a vicenda. Sebbene Dio promise ad Abramo di dare questa terra alla sua discendenza, tuttavia egli non agì contro gli interessi del suo parente, ma offrì a Lot, che non aveva uguale diritto, una parte uguale o addirittura migliore, nonostante egli fosse sotto la protezione della parola di Dio. È nobile agire per amore della pace.

Riferimenti incrociati:

Genesi 13:7

Ge 21:25; 26:20; Eso 2:17; 1Co 3:3; Ga 5:20; Tit 3:3; Giac 3:16; 4:1
Ge 10:19; 12:6; 15:18-21; 34:30; Ne 5:9; Fili 2:14,15; Col 4:5; 1Te 4:12; 1P 2:12


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata