Nuova Riveduta:

Genesi 16:2

Sarai disse ad Abramo: «Ecco, il SIGNORE mi ha fatta sterile; ti prego, va' dalla mia serva; forse avrò figli da lei». E Abramo diede ascolto alla voce di Sarai.

C.E.I.:

Genesi 16:2

Sarai disse ad Abram: «Ecco, il Signore mi ha impedito di aver prole; unisciti alla mia schiava: forse da lei potrò avere figli». Abram ascoltò la voce di Sarai.

Nuova Diodati:

Genesi 16:2

Così Sarai disse ad Abramo: «Ecco, l'Eterno mi ha impedito di avere figli; deh, entra dalla mia serva; forse potrò avere figli da lei». E Abramo diede ascolto alla voce di Sarai.

Bibbia della Gioia:

Genesi 16:2

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 16:2

E Sarai disse ad Abramo: 'Ecco, l'Eterno m'ha fatta sterile; deh, va' dalla mia serva; forse avrò progenie da lei'. E Abramo dette ascolto alla voce di Sarai.

Diodati:

Genesi 16:2

ed avendo una serva egizia, nominata Agar, disse ad Abramo: Ecco, ora il Signore mi ha fatta sterile, tal che non posso far figliuoli; deh! entra dalla mia serva; forse avrò progenie da lei. Ed Abramo acconsentì alla voce di Sarai.

Commentario:

Genesi 16:2

Capitolo 16

Schema del capitolo

Sarai dà Agar ad Abramo.

(1-3)

Il comportamento scorretto di Agar nei confronti di Sarai.

(4-6)

L'Angelo ordina ad Agar di ritornare, la promessa della nascita di Ismaele.

(7-16)

Versi 1-3

Sarai, avendo perso la speranza di avere figli, propose ad Abramo di prendere un'altra moglie che le avrebbe dato dei figli e cioè la sua schiava, in modo che quei figli sarebbero stati sua proprietà. Ma ciò venne fatto senza il consiglio del Signore. L'incredulità trionfò così sulla fede, dimenticandosi della potenza onnipotente di Dio. Ecco come una cattiva azione genera problemi molteplici. In ogni cosa della nostra vita c'è sempre qualche croce da portare: la maggior parte dell'esercizio della fede consiste nel sottoporvisi pazientemente aspettando i tempi del Signore e utilizzando solamente quei mezzi che Egli sceglie per toglierci quelle croci. Le tentazioni possono avere anche fini giusti e motivazioni plausibili. La sapienza carnale, però, ci allontana dalle vie di Dio. Questo non avverrebbe se chiedessimo consiglio a Dio tramite la sua parola e la preghiera, prima di fare ciò che ci appare dubbioso.

Riferimenti incrociati:

Genesi 16:2

Ge 17:16; 18:10; 20:18; 25:21; 30:2,3,9,22; Sal 127:3
Ge 30:3,6; Eso 21:4; Ru 4:11
Ge 3:1-6,12,17

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata