Nuova Riveduta:

Genesi 26:33

Ed egli lo chiamò Siba. Per questo la città porta il nome di Beer-Sceba fino ad oggi.

C.E.I.:

Genesi 26:33

Allora egli lo chiamò Sibea: per questo la città si chiama Bersabea fino ad oggi.

Nuova Diodati:

Genesi 26:33

Ed egli lo chiamò Scibah. Per questo la città porta il nome di Beer-Sceba, fino al giorno d'oggi.

Bibbia della Gioia:

Genesi 26:33

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 26:33

Ed egli lo chiamò Sciba. Per questo la città porta il nome di Beer-Sceba, fino al dì d'oggi.

Diodati:

Genesi 26:33

Ed egli pose nome a quel pozzo Siba; perciò quella città è stata nominata Beerseba fino ad oggi.

Commentario:

Genesi 26:33

26 Versi 26-33

Quando i modi di un uomo soddisfano il Signore, Egli farà in modo che anche i suoi nemici siano in pace con lui, Pr 16:7. Il cuore di un regnante è nelle mani di Dio e quando Egli vuole può trasformarlo in favore del suo popolo. Non è sbagliato stare in guardia nel trattare con coloro che hanno agito ingiustamente verso di noi, ma Isacco non insistette più sulle cattiverie che essi gli avevano fatto e liberamente strinse amicizia con loro. La religione ci insegna a essere socievoli, e, per quanto possiamo, a vivere in pace con tutti gli uomini. La provvidenza approvò quello che Isacco fece e così Dio benedisse il suo lavoro.

Riferimenti incrociati:

Genesi 26:33

Ge 21:31
Ge 26:28

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata