Nuova Riveduta:

Genesi 29:18

Giacobbe amava Rachele e disse a Labano: «Io ti servirò sette anni, per Rachele tua figlia minore».

C.E.I.:

Genesi 29:18

perciò Giacobbe amava Rachele. Disse dunque: «Io ti servirò sette anni per Rachele, tua figlia minore».

Nuova Diodati:

Genesi 29:18

Perciò Giacobbe amava Rachele e disse a Labano: «Io ti servirò sette anni per Rachele, tua figlia minore».

Bibbia della Gioia:

Genesi 29:18

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 29:18

E Giacobbe amava Rachele, e disse a Labano: 'Io ti servirò sette anni, per Rachele tua figliuola minore'.

Diodati:

Genesi 29:18

E Giacobbe amava Rachele; e disse a Labano: Io ti servirò sett'anni per Rachele, tua figliuola minore.

Commentario:

Genesi 29:18

15 Versi 15-30

Durante il mese che Giacobbe fu ospite, egli non rimase inattivo. Dovunque ci troviamo, è cosa buona impiegarci per utili servizi, perciò Labano era desideroso che Giacobbe potesse continuare a stare presso di lui. È nostro dovere ricompensare. Giacobbe rese noto a Labano l'affetto che egli provava per sua figlia Rachele. E non avendo alcuna dote da donarle, promise di mettersi a servizio di Labano per sette anni. L'amore rende i lunghi e duri servizi brevi e facili, perciò leggiamo cosa ha fatto l'Amore, Eb 6:10. Se sappiamo come valutare la felicità celeste, le sofferenze di questo tempo presente saranno come un niente davanti a noi. Un anno di lavoro sarà come alcuni giorni per quelli che amano Dio e aspettano la venuta di Cristo. Giacobbe, che si era imposto a suo padre, ora è sottomesso a Labano, suo suocero e ricompensato con un inganno simile. Qui, sebbene Labano fosse ingiusto, il Signore però fu giusto: vedete Giudici 1:7. Anche i giusti, se fanno un passo falso, sono ricompensati a volte allo stesso modo qui sulla terra. E molti di quelli che, al contrario di Giacobbe, vengono delusi dall'aspetto fisico della persona nel loro matrimonio, presto si troveranno, e questo dolore sarà più grande, delusi anche dal carattere di quella persona. La scelta di voler creare una famiglia va fatta con riflessione e senno in entrambi gli aspetti. C'è motivo di credere che la scusa di Labano non fu vera. Il suo piano di sistemare la faccenda peggiorò poi le cose. Giacobbe fu indotto ad avere due mogli. Egli non poteva rifiutare Rachele poiché l'aveva sposata e meno ancora poteva rifiutare Lia. Fino a quel tempo non c'era alcun comando preciso che vietava di sposare più di una moglie. Era per i patriarchi un peccato di ignoranza, ma oggi non si può giustificare tale pratica, specialmente adesso che la volontà di Dio è chiaramente resa nota dalla legge Divina, Le 18:18 e ancor di più è stato puntualizzato dal nostro Salvatore che un uomo deve essere uniti insieme a una donna sola, 1Co 7:2.

Riferimenti incrociati:

Genesi 29:18

Ge 29:20,30
Ge 31:41; 34:12; Eso 22:16,17; 2Sa 3:14; Os 3:2; 12:12

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata