Nuova Riveduta:

Genesi 49:28

Tutti costoro sono gli antenati delle dodici tribù d'Israele; questo è ciò che il loro padre disse loro, quando li benedisse. Li benedisse, dando a ciascuno la sua benedizione particolare.

C.E.I.:

Genesi 49:28

Tutti questi formano le dodici tribù d'Israele, questo è ciò che disse loro il loro padre, quando li ha benedetti; ognuno egli benedisse con una benedizione particolare.

Nuova Diodati:

Genesi 49:28

Tutti questi sono le dodici tribù d'Israele; e questo è ciò che il loro padre disse loro, quando li benedisse. Li benedisse, dando a ciascuno la sua benedizione particolare.

Bibbia della Gioia:

Genesi 49:28

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 49:28

Tutti costoro sono gli antenati delle dodici tribù d'Israele; e questo è quello che il loro padre disse loro, quando li benedisse. Li benedisse, dando a ciascuno la sua benedizione particolare.

Diodati:

Genesi 49:28

Tutti costoro sono i capi delle dodici tribù d'Israele; e questo è quello che il padre loro disse loro, quando li benedisse, benedicendo ciascuno di essi secondo la sua propria benedizione.

Commentario:

Genesi 49:28

Versi 28-33

Giacobbe benedisse ognuno secondo le benedizioni che Dio avrebbe in seguito accordato loro. Egli parlò della sua sepoltura, per mezzo della fede nella promessa di Dio, in quella Canaan che sarebbe stata l'eredità della sua discendenza a tempo debito. Quando egli ebbe finito sia di benedire che di dare istruzioni, si predispose a morire. Raccolse i suoi piedi sul letto, non solo come colui che si sottopone pazientemente a un colpo, ma come colui che calmo e allegro si mette a riposare, dopo essere stanco. Egli liberamente rimise la sua anima nella mano di Dio, il Padre delle anime. Se apparteniamo al popolo di Dio, allora la morte ci riunirà a Lui. Sotto la cura del Pastore di Israele, non saremo privi di niente, nel corpo o nell'anima. Rimaniamo saldi fino a quando il nostro lavoro non sarà terminato per rimettere la nostra anima nelle mani di Colui in cui abbiamo posto la nostra salvezza e per lasciare in pace questo mondo con la benedizione per i nostri figli e i figli dei nostri figli.

Riferimenti incrociati:

Genesi 49:28

Nu 23:24; Est 8:7,9,11; 9:1-10:3; Ez 39:8-10; Zac 14:1-7
Ge 35:22; Eso 28:21; 1Re 18:31; At 26:7; Giac 1:1; Ap 7:4

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata