Nuova Riveduta:

Genesi 6:16

Farai all'arca una finestra, in alto, e le darai la dimensione d'un cubito; metterai la porta da un lato, e farai l'arca a tre piani: uno da basso, un secondo e un terzo piano.

C.E.I.:

Genesi 6:16

Farai nell'arca un tetto e a un cubito più sopra la terminerai; da un lato metterai la porta dell'arca. La farai a piani: inferiore, medio e superiore.

Nuova Diodati:

Genesi 6:16

Farai all'arca una finestra e la finirai con un cubito di copertura di sopra; di fianco all'arca metterai la porta, e la farai a tre piani, inferiore, medio e superiore.

Bibbia della Gioia:

Genesi 6:16

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 6:16

Farai all'arca una finestra, in alto, e le darai la dimensione d'un cubito; metterai la porta da un lato, e farai l'arca a tre piani: uno da basso, un secondo e un terzo piano.

Diodati:

Genesi 6:16

E da' lume all'Arca; e fa' il comignolo di essa disopra di un cubito; e metti la porta dell'Arca al lato di essa; falla a tre palchi, basso, secondo e terzo.

Commentario:

Genesi 6:16

12 Versi 12-21

Dio confidò il suo progetto a Noè di distruggere il mondo malvagio per mezzo del diluvio. Il Signore rivela i suoi segreti a quelli che Lo temono, Salmo 25:14. Egli è con tutti i credenti e permette loro di capire e di mettere in pratica le dichiarazioni e gli avvertimenti della sua Parola scritta. Dio scelse di punire gli uomini con un diluvio che facesse affogare il mondo. Così come egli sceglie il bastone con la quale correggere i suoi figli, così sceglie la spada con cui far morire i suoi nemici. Dio, però, stabilì il suo patto con Noè. Questa è la prima volta nella Bibbia in cui troviamo la parola "patto". Esso sembra volere significare: 1. Il patto della provvidenza: il mondo durerà fino alla fine dei tempi. 2. Il patto della grazia: Dio sarebbe stato il Dio di Noè e dalla sua discendenza avrebbe tratto il suo popolo.

Dio chiese a Noè di costruire un'arca. Questa arca era simile a una nave, adatta a galleggiare sull'acqua. Era molto grande, metà delle dimensioni della cattedrale di San Paolo (N.d.T. Questa famosa cattedrale si trova a Londra) e poteva contenere più di diciotto delle più grandi navi tuttora utilizzate (N.d.T. Ricordiamo che l'autore scrive nel XVIII secolo). Dio poteva proteggere Noè senza fargli fare alcuna fatica o pena o difficoltà, ma lo fece lavorare per salvarsi al fine di provare la sua fede e la sua ubbidienza. Sia la provvidenza che la grazia di Dio incoronano l'ubbidiente e il diligente. Dio diede a Noè degli ordini particolari nel fare l'arca che non erano altro che ben adatti allo scopo. Dio promise a Noè che lui e la sua famiglia sarebbero rimasti vivi nell'arca: tutto ciò che facciamo in ubbidienza a Dio porterà a noi e alle nostre famiglie sicuramente un vantaggio. La fede dei genitori rende i loro figli buoni in questa vita e anche nella vita eterna, se essi pure la coltivano.

Riferimenti incrociati:

Genesi 6:16

Ge 8:6; 2Sa 6:16; 2Re 9:30
Ge 7:16; Lu 13:25
Ez 41:16; 42:3

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata