Nuova Riveduta:

Genesi 8:14

Il secondo mese, il ventisettesimo giorno del mese, la terra era asciutta.

C.E.I.:

Genesi 8:14

Nel secondo mese, il ventisette del mese, tutta la terra fu asciutta.

Nuova Diodati:

Genesi 8:14

Così nel secondo mese nel ventisettesimo giorno del mese, la terra era asciutta.

Bibbia della Gioia:

Genesi 8:14

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 8:14

E il secondo mese, il ventisettesimo giorno del mese, la terra era asciutta.

Diodati:

Genesi 8:14

E, nel ventisettesimo giorno del secondo mese, la terra era tutta asciutta.

Commentario:

Genesi 8:14

13 Versi 13-19

Dio pensa ai nostri vantaggi piuttosto che ai nostri desideri; egli sa che questo è meglio per noi più di quanto possiamo fare da soli. Egli sa quanto far durare le nostre afflizioni e ritardare l'elargizione delle sue grazie. Da parte nostra, noi andremmo fuori dall'arca prima che la terra si sia asciugata e forse, se la porta è chiusa, saremmo pronti a scoperchiare il tetto e arrampicarci in qualsiasi maniera, ma i tempi di Dio si dimostrano migliori. Come Noè ricevette un comando per entrare nell'arca, e la sua reclusione all'interno di essa era veramente noiosa, così egli attese un Suo comando per uscire da essa. In tutti le nostre scelte dobbiamo considerare Dio e metterlo davanti in tutte le nostre difficoltà. Coloro che seguono le direttive di Dio e si sottomettono ad esse, essi solamente avranno la protezione di Dio.

Riferimenti incrociati:

Genesi 8:14

Ge 7:11,13,14

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata