Nuova Riveduta:

Genesi 9:6

Il sangue di chiunque spargerà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo, perché Dio ha fatto l'uomo a sua immagine.

C.E.I.:

Genesi 9:6

Chi sparge il sangue dell'uomo
dall'uomo il suo sangue sarà sparso,
perché ad immagine di Dio
Egli ha fatto l'uomo.

Nuova Diodati:

Genesi 9:6

Chiunque spargerà il sangue di un uomo, il suo sangue sarà sparso per mezzo di un uomo, perché DIO ha fatto l'uomo a sua immagine.

Bibbia della Gioia:

Genesi 9:6

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 9:6

Il sangue di chiunque spargerà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo, perché Dio ha fatto l'uomo a immagine sua.

Diodati:

Genesi 9:6

Il sangue di colui che spanderà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo; perciocchè Iddio ha fatto l'uomo alla sua immagine.

Commentario:

Genesi 9:6

4 Versi 4-7

La ragione principale della proibizione di mangiare sangue consisteva indubbiamente nel fatto che lo spargimento del sangue, che avveniva nei sacrifici, voleva rammentare la grande espiazione. Essa serviva anche per controllare la crudeltà umana, affinché coloro che versavano il sangue degli animali per cibarsi non diventassero insensibili ad essi e fosse pure fomentata meno l'idea dello spargimento di sangue umano. L'uomo non deve togliersi la vita. Le nostre vite appartengono a Dio e noi dobbiamo rinunciare ad esse solo quando piace a Lui. Se in qualsiasi modo acceleriamo la nostra morte, ne siamo responsabili verso Dio. Quando Dio richiede la vita di un uomo che ha ucciso ingiustamente un altro, l'assassino non può rendere indietro quella e perciò deve dare proprio la sua. Prima o poi, in questo mondo o nell'altro, Dio scoprirà gli assassini e punirà quelli che sono scampati dalla punizione umana. Ci sono ministri di Dio (i magistrati N.d.T) che proteggono gli innocenti e sono un terrore per i malvagi ed essi non portano la spada invano, Ro 13:4. L'assassinio premeditato va sempre punito con la morte. A questa legge aggiungiamo una ragione. Poiché si trovano ancora i resti dell'immagine di Dio sull'uomo colpito, colui che uccide ingiustamente un uomo, deturpa l'immagine di Dio e lo disonora.

Riferimenti incrociati:

Genesi 9:6

Eso 21:12-14; 22:2,3; Lev 17:4; 24:17; Nu 35:25; 1Re 2:5,6,28-34; Mat 26:52; Rom 13:4; Ap 13:10
Ge 1:26,27; 5:1; Sal 51:4; Giac 3:9

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata