Nuova Riveduta:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore; il buon pastore dà la sua vita per le pecore.

C.E.I.:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore. Il buon pastore offre la vita per le pecore.

Nuova Diodati:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore; il buon pastore depone la sua vita per le pecore.

Bibbia della Gioia:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la vita per le sue pecore.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore; il buon pastore mette la sua vita per le pecore.

Diodati:

Giovanni 10:11

Io sono il buon pastore; il buon pastore mette la sua vita per le pecore.

Commentario:

Giovanni 10:11

11. Io sono il buon pastore;

Qui comincia una nuova allegoria nella quale il Signore contrappone la cura che egli ha della sua Chiesa alla trascuratezza dei mercenari, che servono per amor di lucro, e non portano affetto alcuno alla greggia loro affidata. Nell'allegoria precedente, il Signore si era presentato come la porta dell'ovile; in questa, egli si dichiara il pastore. L'espressione "il buono" non si può rendere adeguatamente con una parola sola; significa: "bello, nobile, buono", in opposizione a "brutto, vile, malvagio". È il sunto di tutti gli attributi della perfezione ideale; ci presenta Cristo come colui che adempie tutti i concetti di guida, di amore, di liberazione, di abnegazione, che il nome di pastore può evocare nella mente. "Cristo è il Salvatore perfetto, mentre i suoi più fedeli servitori sono pur sempre ministri imperfetti; egli è il vero pastore, in opposizione a tanti che sono mercenari ed ipocriti egli è il buon pastore, il quale mette la sua vita per le sue pecore, in contrasto coll'iniquo ladrone, il quale toglie la vita alle pecore per preservare la propria" (Plummer); e finalmente egli è il gran pastore, perché il suo dominio è universale, e si estende sopra tutti i veri pastori, e sopra tutte le vere pecore. Così vien realizzato in Gesù il concetto che l'Antico Testamento ci presenta del pastore Salmi 23:1-6; Isaia 40:11; Geremia 23:1-40; Ezechiele 34:1-31; 37:24; Zaccaria 11:7 ecc. e nessuna immagine di Cristo è rimasta così profondamente impressa nella mente dei cristiani come questa. "Le preghiere e gli inni dei cristiani, la loro pittura, la loro scultura, la loro letteratura ne sono ripiene fin dai primi secoli" (Plummer).

il buon pastore mette la sua vita per le pecore.

Il punto più elevato al quale possa giungere la fedeltà di un pastore terreno si è di rischiare la vita per difendere le sue pecore, quando sono minacciate dal lupo o da qualsiasi altro nemico. Cristo ha fatto assai più di ciò: egli è venuto quaggiù col proponimento espresso di dare la sua vita per le sue pecore. L'espressione "metter la sua vita" è caratteristica di Giovanni; ma equivale esattamente a quella dei Sinottici: "dar l'anima sua per prezzo di riscatto" Matteo 20:28. Davide espose la vita per le sue pecore, quando pugnò col leone e coll'orso 1Samuele 17:34-35, e molti fedeli pastori spirituali, in tempi di persecuzioni, hanno fatto altrettanto in difesa delle loro gregge; ma non vi ha dubbio che il Signore parla qui specialmente di se medesimo, e del suo volonteroso abbandono della propria vita per il riscatto di molti.

PASSI PARALLELI

Giovanni 10:14; Salmi 23:1; 80:1; Isaia 40:11; Ezechiele 34:12,23; 37:24; Michea 5:4; Zaccaria 13:7

Ebrei 13:20; 1Pietro 2:25; 5:4

Genesi 31:39-40; 1Samuele 17:34-35; 2Samuele 24:17; Isaia 53:6; Efesini 5:2; Tito 2:14

1Pietro 2:24

Riferimenti incrociati:

Giovanni 10:11

Giov 10:14; Sal 23:1; 80:1; Is 40:11; Ez 34:12,23; 37:24; Mic 5:4; Zac 13:7; Eb 13:20; 1P 2:25; 5:4
Ge 31:39,40; 1Sa 17:34,35; 2Sa 24:17; Is 53:6; Ef 5:2; Tit 2:14; 1P 2:24

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata