Nuova Riveduta:

Giovanni 11:54

Gesù quindi non andava più apertamente tra i Giudei, ma si ritirò nella regione vicina al deserto, in una città chiamata Efraim; e là si trattenne con i suoi discepoli.

C.E.I.:

Giovanni 11:54

Gesù pertanto non si faceva più vedere in pubblico tra i Giudei; egli si ritirò di là nella regione vicina al deserto, in una città chiamata Efraim, dove si trattenne con i suoi discepoli.

Nuova Diodati:

Giovanni 11:54

Perciò Gesù non si aggirava più pubblicamente tra i Giudei, ma si ritirò nella regione vicina al deserto, in una città detta Efraim, e lì rimase con i suoi discepoli.

Bibbia della Gioia:

Giovanni 11:54

A questo punto Gesù non si fece più vedere in pubblico, e si allontanò da Gerusalemme. Raggiunti i confini del deserto, si recò nel villaggio di Efraim, dove rimase con i discepoli.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Giovanni 11:54

Gesù quindi non andava più apertamente fra i Giudei, ma si ritirò di là nella contrada vicina al deserto, in una città detta Efraim; e quivi si trattenne co' suoi discepoli.

Diodati:

Giovanni 11:54

Laonde Gesù non andava più apertamente attorno tra i Giudei; ma se ne andò di là nella contrada vicina del deserto, in una città detta Efraim, e quivi se ne stava co' suoi discepoli.

Commentario:

Giovanni 11:54

Giovanni 11:54-57. GESÙ LASCIA BETANIA PER EFRAIM

54. Laonde Gesù non andava più apertamente attorno tra i Giudei; ma se ne andò di là nella contrada vicina del deserto, in una città detta Efraim, e quivi se ne stava coi suoi discepoli.

Il pericolo che il Signore Venisse assassinato, pericolo che i discepoli avevano messo avanti per sconsigliarlo dal tornare in Giudea, quando venne loro recato l'annunzio della malattia di Lazzaro Giovanni 11:8, crebbe grandemente, quando fu nota quella decisione del Sinedrio; e se Gesù non volevasi esporre a morire prima dell'ora fissata dal Padre, convenivagli abbandonare nuovamente la sua residenza di Betania. Del luogo che scelse per il proprio rifugio e per quello dei discepoli, Giovanni ci dà la situazione e il nome:

1. "nella contrada vicina del deserto",

2. "in una città detta Efraim".

Questo deserto era senza dubbio quello che veniva comunemente detto "il deserto di Giuda", regione selvaggia ed inospitale che quasi da Gerusalemme stendevasi verso l'Oriente fino al Giordano e al mar Morto, e giungeva a N. sino a Silo. La città di Efraim, sarebbe, secondo Robinson, quella di 2Cronache 13:19, e l'Ofra di Beniamino mentovata in Giosuè 18:23. Egli crede di averla ritrovata nel villaggio di El Tayibeh, dal quale si domina tutta la pendice orientale della valle del Giordano, e del mar Morto. Quel villaggio trovasi a; 5 miglia al N. E. di Betel, e a 16 miglia da Gerusalemme. È una posizione che concorda anzichenò colle indicazioni di Girolamo nel suo Onomasticon. Ammesso che quella fosse la posizione di Efraim, Gesù poteva facilmente passar di là nella Perea, da dove certamente egli proveniva, allorquando, poche settimane dopo, tornò in Gerusalemme per la Pasqua Luca 18:35; 19:11; ma per ora la teoria di Robinson non ci sembra ancora sufficientemente dimostrata.

PASSI PARALLELI

Giovanni 4:1-3; 7:1; 10:40; 18:20

Giovanni 7:4,10,13

2Samuele 13:23; 2Cronache 13:19

Riferimenti incrociati:

Giovanni 11:54

Giov 4:1-3; 7:1; 10:40; 18:20
Giov 7:4,10,13
2Sa 13:23; 2Cron 13:19

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata