Nuova Riveduta:

Giovanni 19:17

La crocifissione di Gesù
=(Mt 27:32-50; Mr 15:21-37; Lu 23:26-46)(Ga 3:13; 1P 2:24) Gv 1:29
Presero dunque Gesù; e, portando egli stesso la sua croce, si avviò verso il luogo detto del Teschio, che in ebraico si chiama Golgota,

C.E.I.:

Giovanni 19:17

Essi allora presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Gòlgota,

Nuova Diodati:

Giovanni 19:17

La crocifissione
Ed egli, portando la sua croce, si avviò verso il luogo detto "del Teschio", che in ebraico si chiama "Golgota",

Bibbia della Gioia:

Giovanni 19:17

Finalmente erano riusciti nel loro intento! Presero Gesù e lo portarono subito fuori città, ed egli salì fino al luogo detto «il Teschio», in ebraico «Gòlgota», portando sulle spalle la sua croce.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Giovanni 19:17

La crocifissoine di Gesù
(Matteo 27:32-56; Marco 15:21-41; Luca 23:26-49)
Presero dunque Gesù; ed egli, portando la sua croce, venne al luogo del Teschio, che in ebraico si chiama Golgota,

Diodati:

Giovanni 19:17

ED egli, portando la sua croce, uscì al luogo detto del Teschio, il quale in Ebreo si chiama Golgota.

Commentario:

Giovanni 19:17

17. Ed egli, portando la sua croce, uscì al luogo detto del teschio, il quale in ebreo si chiama Golgota.

Per la situazioni del Golgota, Vedi nota Luca 23:33. Da Matteo 27:34 e da Marco 15:23, veniamo a sapere che non appena giunti al Golgota, e prima di crocifiggerlo, i carnefici di Gesù gli offrirono "aceto", ossia vino debole ed agro, che i soldati romani bevevano misto con acqua. Lo si condiva spesso con erbe amare per renderlo più atto ad inebriare, e davasi ai condannati a morte per attutire le loro sofferenze. Marco ci dice che in questo caso quell'aceto era "condito con mirra". Matteo parla piuttosto di fele, che era assai più forte. "Avendolo gustato", il Signore adempì la profezia, ma al tempo stesso ricusò di bere. A lui non occorreva aiuto esterno; alcuno per mitigare le sue pene, per fargli scordare la maledizione che portava, e la gran salvezza che stava operando. Senza dubbio respinse quel narcotico per lo stesso pensiero, che già avevagli fatto esclamare: "Non berrei io il calice il quale il Padre mi ha dato?" Giovanni 18:11.

PASSI PARALLELI

Matteo 10:38; 16:24; 27:31-33; Marco 8:34; 10:21; 15:21-22; Luca 9:23; 14:27

Luca 23:26,33

Levitico 16:21-22; 24:14; Numeri 15:35-36; 1Re 21:13; Luca 23:33; Atti 7:58

Ebrei 13:11-13

Matteo 27:33-34; Marco 15:21-22; Luca 23:33

Riferimenti incrociati:

Giovanni 19:17

Mat 10:38; 16:24; 27:31-33; Mar 8:34; 10:21; 15:21,22; Lu 9:23; 14:27; 23:26,33
Lev 16:21,22; 24:14; Nu 15:35,36; 1Re 21:13; Lu 23:33; At 7:58; Eb 13:11-13
Mat 27:33,34; Mar 15:21,22; Lu 23:33

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata