Nuova Riveduta:

Giovanni 19:25

Presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Cleopa, e Maria Maddalena.

C.E.I.:

Giovanni 19:25

Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala.

Nuova Diodati:

Giovanni 19:25

Or presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Cleopa e Maria Maddalena.

Bibbia della Gioia:

Giovanni 19:25

Ai piedi della croce c'erano la madre di Gesù, Maria moglie di Cleofa e Maria Maddalena.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Giovanni 19:25

Or presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria moglie di Cleopa, e Maria Maddalena.

Diodati:

Giovanni 19:25

Or presso della croce di Gesù stava sua madre, e la sorella di sua madre, Maria di Cleopa, e Maria Maddalena.

Commentario:

Giovanni 19:25

Le donne Galilee, appiè della croce

25. Or presso della croce di Gesù stava sua madre,

In Matteo 27:55 leggiamo che "molte donne", d'infra i discepoli Galilei, stavano "riguardando da lontano" la scena della crocifissione, anche fin dopo il terremoto che segnò il momento della morte di Gesù, Giovanni qui ci dice che alcune di esse si avvicinarono fino alla croce, per udire ancora qualche parola dell'amato Maestro, e dimostrargli fino alla fine il loro affetto Giovanni era con esse, benché colla sua consueta modestia non parli di sé. La prima che egli nomina è Maria, la "madre" del Signore, "che la Scrittura non chiama mai la Vergine Maria". Nessuna parola umana potrà mai descrivere il dolore che straziava l'anima di quella santa donna appiè della croce del figliuolo; ma siccome, fin dal principio, essa avea tesoreggiato ogni parola riferentesi ad esso, ora poté capir meglio che mai le parole indirizzatele da Simeone nel tempio: "Una spada trafiggerà a te stessa l'anima" Luca 2:35.

e la sorella di sua madre,

Chi era costei? Furon tre o quattro le donne appiè della croce? Il testo Greco lasciala questione indecisa. Sostengono molti che "Maria di Cleopa" è una apposizione di "sorella di sua, madre", che cioè quella sorella si chiamasse Maria di Cleopa. In questo modo il numero si ridurrebbe a tre. Ma ci par più probabile che Maria di Cleopa fosse un'altra donna che la sorella della madre di Gesù, cosicché quattro sarebbero state le donne presenti appiè della croce. Secondo noi, la sorella di Maria è Salome, madre di Giacomo e di Giovanni, che Matteo e Marco nei passi paralleli Matteo 27:56; Marco 15:40, mentovano espressamente per nome, mentre Giovanni lo tace, per quella sua naturale modestia ogni qualvolta trattasi di lui o dei suoi più intimi congiunti. Già al secondo secolo la versione Siriaca, "Peshito", adottò questo modo di vedere, ed inserì "e" dinanzi a "Maria di Cleopa". Ammettendo che Salome, moglie di Zebedeo, sia la persona indicata in queste parole, otteniamo i vantaggi seguenti:

1. Scompare l'anomalia di due sorelle aventi il medesimo nome;

2. Le quattro donne ci vengono, secondo lo stile abituale di Giovanni, presentate in due gruppi paralleli: "la sua madre e la sorella di sua madre", poi "Maria di Cleopa e Maria Maddalena";

3. I passi paralleli di Matteo, Marco e Giovanni si armonizzano perfettamente, imperocché, oltre alla madre del Signore ed a Maria Maddalena, mentovate in tutti e tre i Vangeli, la Maria di Cleopa vien nominata da Matteo come "madre di Giacomo e di Iose", e da Marco, come "madre di Giacomo il piccolo e di Iose"; e la "sorella di sua madre" è indicata da Matteo coll'espressione "la madre dei figliuoli di Zebedeo", mentre Marco le dà chiaramente il nome di "Salome", Vedi Nota Matteo 27:55;

4. Se Maria madre del Signore e Salome madre di Giovanni e di Giacomo erano sorelle, gli apostoli Giovanni e Giacomo erano cugini primi di Gesù, secondo la carne, e ciò spiega, senza scusarla, la domanda di Salome a favore dei suoi figliuoli Matteo 20:20-22 come spiega pure il fatto che ora ci verrà raccontato da Giovanni, e la intimità speciale che regnava fra lui e Gesù.

Maria di Cleopa,

Questa espressione nel Greco potrebbe intendersi della madre o della sorella o della moglie o della figlia di Cleopa; è però più probabile che si tratti di sua moglie. Essa sarebbe dunque la madre di Giacomo il piccolo, e Cleopa lo stesso che Alfeo, Confr. Matteo 10:3; 27:56. Non c'è però ragione sufficiente per identificarlo col Cleopa di Luca 24:18, poiché nel greco egli vien chiamato e quest'ultimo il primo è nome aramaico, il secondo è greco.

e Maria Maddalena.

Era costei così nota ai lettori di Giovanni, per quanto ne dicono i tre primi Vangeli, che bastava darne il nome senz'altra designazione. Non poteva mancar di trovarsi appiè della croce di Cristo questa fervente e riconoscente sua seguace. Matteo ci dice che le pie donne devote rimasero vicino alla croce, finché il Signore non ebbe esalato l'ultimo respiro, e che quando il corpo ne venne tolto, si fermarono ad osservare dove veniva deposto, forse per aiutare ad imbalsamarlo, e senza dubbio per saper dove ritrovarlo alla mattina del primo giorno della settimana. Per la esposizione vedi Nota Matteo 27:61.

PASSI PARALLELI

Luca 2:35

Matteo 27:55-56; Marco 15:40-41; Luca 23:49

Luca 24:18

Giovanni 20:1,11-18; Marco 16:9; Luca 8:2

Riferimenti incrociati:

Giovanni 19:25

Lu 2:35
Mat 27:55,56; Mar 15:40,41; Lu 23:49
Lu 24:18
Giov 20:1,11-18; Mar 16:9; Lu 8:2

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata