Nuova Riveduta:

Giovanni 4:12

Sei tu più grande di Giacobbe, nostro padre, che ci diede questo pozzo e ne bevve egli stesso con i suoi figli e il suo bestiame?»

C.E.I.:

Giovanni 4:12

Sei tu forse più grande del nostro padre Giacobbe, che ci diede questo pozzo e ne bevve lui con i suoi figli e il suo gregge?».

Nuova Diodati:

Giovanni 4:12

Sei tu forse più grande di Giacobbe, nostro padre, che ci diede questo pozzo e ne bevve egli stesso, i suoi figli e il suo bestiame?».

Bibbia della Gioia:

Giovanni 4:12

E poi, sei forse più potente di Giacobbe, il nostro antenato? Come puoi darci dell'acqua migliore di questa, che ci ha dato lui, da cui lui stesso ha bevuto con i suoi figli e il suo bestiame?»

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Giovanni 4:12

Sei tu più grande di Giacobbe nostro padre che ci dette questo pozzo e ne bevve egli stesso co' suoi figliuoli e il suo bestiame?

Diodati:

Giovanni 4:12

Sei tu maggiore di Giacobbe, nostro padre, il qual ci diede questo pozzo, ed egli stesso ne bevve, e i suoi figliuoli, e il suo bestiame?

Commentario:

Giovanni 4:12

12. Sei tu maggiore di Giacobbe, nostro padre, il qual ci diede questo pozzo, ed egli stesso ne bevve, e i suoi figliuoli, e il suo bestiame?

Se questo straniero non aveva mezzo alcuno per attigner dal pozzo, e pure le offriva acqua viva, non voleva forse dir questo che egli era qualcuno di grande? Perciò divien più viva la sua curiosità di conoscere chi egli è. "Pretendi tu esser maggiore di Giacobbe? Tu che sembri un povero viandante, pretenderesti possedere un pozzo migliore e più copioso di questo, che bastò a Giacobbe, alla sua famiglia, al suo bestiame e ai suoi discendenti?" "La loquacità di questa donna fa contrasto colla sentenziosa concisione di Nicodemo, ma è molto naturale, ed essa non è meno di lui ritrosa a comprendere metafore spirituali" (Plummer). Benché la storia di Giacobbe non parli di questo pozzo, non v'ha nessuna ragione di mettere in dubbio la verità della tradizione Samaritana che quel patriarca lo abbia comprato insieme al campo di Hemor Genesi 33:19, o lo abbia scavato egli stesso per l'uso della sua famiglia e delle sue gregge, e lo abbia lasciato a Giuseppe e ai suoi discendenti. La Samaritana chiama Giacobbe "nostro padre", perché i Samaritani pretendevano di discendere da Giuseppe, e di rappresentare le tribù di Efraim e di Manasse. Il loro legame col patriarca deve però essere stato molto sottile. I Samaritani erano una razza mista, poiché provenivano dai coloni pagani importati dalla Media, da Salmanezer, e dai pochi Israeliti che quel re si lasciò dietro nel paese 2Re 17:24, e anche questo è dubbio, poiché Flavio dichiara che Salmanezer portò via tutta la nazione cattiva in Media e in Persia Antiq. 9:4, 1. Ecco ciò che egli ci dice dei Samaritani: "Quando gli affari degli Israeliti prosperano, si dicono loro parenti, e si chiamano discendenti di Giacobbe; ma se la fortuna non arride ai Giudei, allora dicono di non aver nulla in comune con loro, e di essere un popolo affatto diverso" Flavio Antiq. 9, 4, 3.

PASSI PARALLELI

Giovanni 8:53; Isaia 53:2-3; Matteo 12:42; Ebrei 3:3

Riferimenti incrociati:

Giovanni 4:12

Giov 8:53; Is 53:2,3; Mat 12:42; Eb 3:3

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata