Nuova Riveduta:

Levitico 1:17

Spaccherà quindi l'uccello per le ali, senza però dividerlo in due, e il sacerdote lo brucerà sull'altare, sulla legna messa sopra il fuoco. Questo è un olocausto, un sacrificio di profumo soave, consumato dal fuoco per il SIGNORE.

C.E.I.:

Levitico 1:17

Dividerà l'uccello in due metà prendendolo per le ali, ma senza separarlo, e il sacerdote lo brucerà sull'altare, sulla legna che è sul fuoco, come olocausto, sacrificio consumato dal fuoco, profumo soave per il Signore.

Nuova Diodati:

Levitico 1:17

Lo spaccherà quindi tenendolo per le ali, senza però dividerlo in due, e il sacerdote lo farà fumare sull'altare, sulla legna posta sul fuoco. Questo è un olocausto, un sacrificio fatto col fuoco di odore soave all'Eterno».

Bibbia della Gioia:

Levitico 1:17

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Levitico 1:17

Spaccherà quindi l'uccello per le ali, senza però dividerlo in due, e il sacerdote lo farà fumare sull'altare, sulle legna messe sopra il fuoco. Questo è un olocausto, un sacrifizio di soave odore, fatto mediante il fuoco all'Eterno.

Diodati:

Levitico 1:17

Poi fenda il sacerdote l'uccello per le sue ale, senza partirlo in due; e faccialo ardere sopra l'Altare, sopra le legne che saranno in sul fuoco. Quest'è un olocausto, un'offerta fatta per fuoco, di soave odore al Signore.

Commentario:

Levitico 1:17

10 Versi 10-17 Coloro che non erano in grado offrire un vitello potevano portare una pecora o una capra e quelli che non potevano neppure questo erano accettati da Dio anche solamente con una tortora o un piccione. Queste creature furono scelte come sacrificio in quanto sono animali mansueti e innocui e affinché si mostrasse l'innocenza e la mitezza di Cristo e come dovrebbe essere i Cristiani. Anche l'offerta del povero era segno dell'espiazione di Cristo allo stesso modo dei sacrifici più cari ed esprimeva pieno pentimento, fede e devozione a Dio. Oggi non abbiamo più nessuna scusa per rifiutare di adempiere i sacrifici che Dio richiede. Noi possiamo offrire in sacrificio un cuore rotto o un sacrificio di lode, come allora l'Israelita offriva un vitello o una capra. Più ci adoperiamo al servizio del Signore, più grandi saranno i nostri obblighi verso di Lui, nella volontà, nella capacità e nella possibilità. In molte cose Dio ci lascia stabilire quanto vogliamo impiegare per il suo servizio come tempo e con i nostri beni; tuttavia, laddove la provvidenza di Dio ha regalato molto a un uomo, questi deve abbondantemente ricambiare se vuole chiaramente esprimere una mente volenterosa. Siamo pertanto devoti con il corpo e con l'anima al suo servizio in tutto quel che Egli vuole affinché diamo, agiamo e subiamo per amor suo!

Riferimenti incrociati:

Levitico 1:17

Ge 15:10; Sal 16:10; Mat 27:50; Giov 19:30; Rom 4:25; 1P 1:19-21; 3:18
Lev 1:9,10,13; Ge 8:21; Eb 10:6-12; 13:15,16


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata