Nuova Riveduta:

Levitico 25:50

Farà il conto, con il suo compratore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo; e il prezzo da pagare dipenderà dal numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un lavorante.

C.E.I.:

Levitico 25:50

Farà il calcolo con il suo compratore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo; il prezzo da pagare sarà in proporzione del numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un bracciante.

Nuova Diodati:

Levitico 25:50

Farà il conto col suo compratore, dall'anno che si è venduto a lui all'anno del giubileo; e il prezzo da pagare sarà calcolato in base al numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un bracciante.

Bibbia della Gioia:

Levitico 25:50

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Levitico 25:50

Farà il conto, col suo compratore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo; e il prezzo da pagare si regolerà secondo il numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un lavorante.

Diodati:

Levitico 25:50

E faccia ragione col suo comperatore, dall'anno che gli si sarà venduto fino all'anno del Giubileo, e vadano i danari della sua vendita per lo numero degli anni ch'egli avrà servito; stia con lui come a giornate di mercenario.

Commentario:

Levitico 25:50

39 Versi 39-55 Un Israelita, se venduto per debito o per reato, doveva servire per sei anni ma esserne liberato nel settimo. Se egli era stato venduto, a causa della povertà, doveva essere trattato come un normale figlio di Abramo. I padroni devono dare ai loro domestici quel che è giusto, Col 4:1. L'anno di anniversario in cui il servo sarebbe stato gratuitamente liberato, lui e i suoi bambini dovevano ritornare alla propria famiglia. Questo significava la redenzione dal peccato e da Satana per mezzo della grazia di Dio in Cristo, la cui verità ci rende liberi, Giov 8:32. Noi non possiamo salvare il peccatore, ma lo possiamo portare a Cristo e tramite la sua grazia anche le nostre vite possono onorare il suo vangelo, esprimendogli il nostro amore, mostrandogli la nostra gratitudine e glorificando il suo Nome Santo.

Riferimenti incrociati:

Levitico 25:50

Lev 25:27
Lev 25:40,53; De 15:18; Giob 7:1,2; 14:6; Is 16:14; 21:16

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata