Nuova Riveduta:

Luca 11:13

Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!»

C.E.I.:

Luca 11:13

Se dunque voi, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro celeste darà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!».

Nuova Diodati:

Luca 11:13

Se voi dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il vostro Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono».

Bibbia della Gioia:

Luca 11:13

E se perfino voi, che siete dei peccatori, sapete dare delle cose buone ai vostri figli, a maggior ragione il Padre vostro che è in cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono».

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Luca 11:13

Se voi dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figliuoli, quanto più il vostro Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo domandano!

Diodati:

Luca 11:13

Se voi dunque, essendo malvagi, sapete dar buoni doni ai vostri figliuoli, quanto più il vostro Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo domanderanno?

Commentario:

Luca 11:13

13. Se voi dunque, essendo malvagi, sapete dar buoni doni a' vostri figliuoli, quanto più il vostro Padre celeste,

lett. il vostro Padre dal cielo. «Osserviamo», dice Alford, «che quando noi parliamo a Dio egli egli ci risponde. Nel primo caso, andiamo noi da lui ed alla casa sua; in quest'ultimo, egli scende verso di noi».

donerà lo Spirito santo a coloro che glielo domanderanno?

È questo un argomento a fortiori, fondato sul contrasto fra quello che l'affetto naturale spingerà parenti terreni, che sono di natura corrotti e malvagi, a fare poi loro figliuoli, e quello che è pronto a fare colui che è il nostro Padre celeste glorioso nella sua santità, e la cui essenza stessa è l'amore. Nel passo parallelo Matteo 7:11, Gesù parla di Dio come colui che dà «buone cose» ai figli suoi; ma avvicinandosi ora al suo termine il suo ministero, egli annunzia ai suoi discepoli che Dio darà a quelli che glielo domanderanno il «suo Spirito Santo», il più prezioso di tutti i doni, l'arra in Cristo di tutto le benedizioni così in questo mondo, come nel mondo avvenire. Per il resto dell'esposizione dei versetti 9-13, vedi note Matteo 7:7-11.

PASSI PARALLELI

Genesi 6:5-6; 8:21; Giobbe 15:14-16; Salmi 51:5; Giovanni 3:5-6; Romani 7:18; Tito 3:3

Isaia 49:15; Matteo 7:11; Ebrei 12:9-10

Matteo 6:30; Romani 5:9-10,17; 8:32; 2Corinzi 3:9-11

Luca 11:2; 15:30-32; Matteo 5:16,45; 6:14,32

Proverbi 1:23; Isaia 44:3-4; Ezechiele 36:27; Gioele 2:28; Matteo 7:11; Giovanni 4:10; 7:37-39

RIFLESSIONI

1. Sono molto insufficienti le prove di quello che spesso viene asserito che Gesù prendesse quasi tutta questa preghiera dalle formole giudaiche esistenti. Non già che un tal modo di vedere abbia in sé nulla d'irriverente e da rigettarsi, poiché se dei Giudei religiosi avessero composte tali formole di preghiera, il Signore quando venne adempiere ogni cosa buona dell'antica economia ben poteva, in un senso più alto e più spirituale, raccomandare quelle formole ai suoi discepoli. Ma non pare che quello fosse il fatto.

2. È strano e rincrescevole al tempo stesso che questa preghiera, messa dal Signore, Matteo 6:7, in contrasto colle vane ripetizioni dei pagani, sia stata dal papismo ridotta a ripetizioni così vane e senza riflessione, da provocare una reazione tanto potente che molti protestanti ne giudicano l'uso superstizioso e senza profitto. Non dobbiamo andare in quel modo da un estremo all'altro. Se possiamo far nostra questa preghiera, e pronunziarla dal cuore, il suo uso abituale tenderà ad elevare ed a semplificare le altre nostre preghiere. Però il suo uso più alto non è come forma, ma come modello; non come una sostituzione stereotipata a libere preghiere, ma come una matrice nella quale possiamo gettarle roventi dal nostro cuore.

3. L'applicazione della parabola dell'uomo che ottenne i tre pani dal maldisposto suo vicino è l'importanza del perseverare nella preghiera, ed è a tal lezione che faremo bene a ricordarcela. È più facile cominciar l'abitudine della preghiera, che mantenerla. Molti di quelli che professano il Cristianesimo imparano a pregare in gioventù ma ne abbandonano un po' per volta la pratica, crescendo negli anni. Migliaia di persone cominciano a pregare per un tempo, a motivo di qualche benedizione o prova speciale, ma presto si stancano. Invade silenziosamente molti cuori il pensiero che sia inutile pregare, che essi non ne derivano alcun benefizio visibile, e che possono vivere benissimo senza preghiera, sicché alla fine la preghiera è interamente abbandonata. Combattiamo cotali inclinazioni, e ricordiamoci che i comandamenti; «vegliate ed orate», «non restate mai d'orare», «convien del continuo orare, e non istancarci», «siate perseveranti nell'orazione» furon dati per ricordarci un pericolo, e svegliarci all'adempimento di un dovere.

4. Poche promesse della Bibbia sono così larghe ed incondizionate che quella del vers. 13. Non v'ha dubbio che lo Spirito Santo è il più gran dono che Dio ci possa fare, dopo quello del proprio suo Figliuolo, per la nostra salute. Con quel dono abbiamo ogni cosa - l'amore illimitato del Padre, il sangue espiatorio del Figlio, la piena, comunione con tutte e tre le persone della gloriosa Trinità, abbiam luce, vita, speranza, grazia e pace, nel mondo attuale, e gloria, onore ed immortalità nella vita a venire. E questo gran dono Gesù ci dice che possiamo ottenerlo colla preghiera!

Riferimenti incrociati:

Luca 11:13

Ge 6:5,6; 8:21; Giob 15:14-16; Sal 51:5; Giov 3:5,6; Rom 7:18; Tit 3:3
Is 49:15; Mat 7:11; Eb 12:9,10
Mat 6:30; Rom 5:9,10,17; 8:32; 2Co 3:9-11
Lu 11:2; 15:30-32; Mat 5:16,45; 6:14,32
Prov 1:23; Is 44:3,4; Ez 36:27; Gioe 2:28; Mat 7:11; Giov 4:10; 7:37-39

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata