Nuova Riveduta:

Luca 14:31

Oppure, qual è il re che, partendo per muovere guerra a un altro re, non si sieda prima a esaminare se con diecimila uomini può affrontare colui che gli viene contro con ventimila?

C.E.I.:

Luca 14:31

Oppure quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila?

Nuova Diodati:

Luca 14:31

Ovvero quale re, andando a far guerra contro un altro re, non si siede prima a determinare se può con diecimila affrontare colui che gli viene contro con ventimila?

Bibbia della Gioia:

Luca 14:31

Oppure, quale re penserebbe mai di fare una guerra, senza averne prima parlato con i suoi consiglieri e aver discusso con loro se il suo esercito di diecimila uomini sia abbastanza forte da sconfiggere quello di ventimila del nemico, che gli sta marciando contro?

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Luca 14:31

Ovvero, qual è il re che, partendo per muover guerra ad un altro re, non si metta prima a sedere ed esamini se possa con diecimila uomini affrontare colui che gli vien contro con ventimila?

Diodati:

Luca 14:31

Ovvero, qual re, andando ad affrontarsi in battaglia con un altro re, non si assetta prima, e prende consiglio, se può con diecimila incontrarsi con quell'altro, che vien contro a lui con ventimila?

Commentario:

Luca 14:31

28 28. perciocché chi è colui d'infra voi, il quale volendo edificare una torre, non si assetti prima, e non faccia ragion della spesa, ne egli ha da poterla finire? 29. Che talora, avendo posto il fondamento, e non potendola finire, tutti coloro che la vedranno non prendano a beffarlo, 30. Dicendo: Quest'uomo cominciò ad edificare, e non ha potuto finire. 31. Ovvero, qual re, andando ad affrontarsi in battaglia con un altro re, non si assetta, prima, e prende consiglio, se può con diecimila incontrarsi con quell'altro che vien contro a lui con ventimila? 32. Se no, mentre quell'altro è ancora lontano, gli manda un'ambasciata e lo richiede di pace.

La prudenza più volgare impone ad un uomo di mondo la necessità, se non vuole esporsi al ridicolo, di esaminar bene se ha le risorse necessarie per compiere un'opera prima di accingervisi. Un uomo di buon senso non comincierebbe mai a edificare una torre senza prima esser sicuro di aver quanto gli basta per metterci il tetto. Un re prudente, tenendo conto della piccolezza del suo esercito, non entrerà in guerra con un nemico due volte più numeroso, anzi cercherà pace. La stessa previdente prudenza, riguardo alla lunghezza ed alle vicissitudini del servizio che gli sarà imposto, è assolutamente richiesta da chiunque vuol far professione di esser discepolo di Cristo, per timore che, abbandonandolo più tardi, egli non diventi una pietra di scandalo sulla via di altri e un disonore al nome di Cristo, attirando così maggior rovina sull'anima sua Ebrei 6:4-6. Nell'ultima di queste parabole, alcuni considerano il re come l'emblema del credente, e l'altro re che vien contro a lui con ventimila come rappresentante Satana con tutte le sue tentazioni. Non possiamo considerar la cosa da questo punto di vista. A parer nostro, così in questo come nei versetti precedenti, il Signore toglie semplicemente ad imprestito, da soggetti familiari, degli esempi di previdenza, e non dobbiamo guardare più in là.

PASSI PARALLELI

Genesi 11:4-9; Proverbi 24:27

Luca 14:33; Giosuè 24:19-24; Matteo 8:20; 10:22; 20:22-23; Atti 21:13; 1Tessalonicesi 3:4-5

2Pietro 1:13-14

Matteo 7:27; 27:3-8; Atti 1:18-19; 1Corinzi 3:11-14; Ebrei 6:4-8,11; 10:38

2Pietro 2:19-22; 2Giovanni 8

1Re 20:11; 2Re 18:20-22; Proverbi 20:18; 25:8

Luca 12:58; 1Re 20:31-34; 2Re 10:4-5; Giobbe 40:9; Matteo 5:25; Atti 12:20

Giacomo 4:6-10

Riferimenti incrociati:

Luca 14:31

1Re 20:11; 2Re 18:20-22; Prov 20:18; 25:8

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata