Nuova Riveduta:

Luca 4:14

Gesù Cristo in Galilea
(Mt 4:12, 17; Mr 1:14-15) Gv 4
Gesù, nella potenza dello Spirito, se ne tornò in Galilea; e la sua fama si sparse per tutta la regione.

C.E.I.:

Luca 4:14

Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito Santo e la sua fama si diffuse in tutta la regione.

Nuova Diodati:

Luca 4:14

Gesù scacciato da Nazaret
E Gesù, nella potenza dello Spirito, se ne ritornò in Galilea e la sua fama si sparse per tutta la regione all'intorno.

Bibbia della Gioia:

Luca 4:14

Poi Gesù tornò in Galilea, pieno della potenza dello Spirito Santo. Ben presto la sua fama si sparse per tutta quella regione.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Luca 4:14

Gesù predica a Nazaret ed è scacciato
E Gesù, nella potenza dello spirito, se ne tornò in Galilea; e la sua fama si sparse per tutta la contrada circonvicina.

Diodati:

Luca 4:14

E GESÙ nella virtù dello Spirito, se ne tornò in Galilea; e la fama di esso andò per tutta la contrada circonvicina.

Commentario:

Luca 4:14

Luca 4:14-15. CRISTO PRINCIPIA IL SUO MINISTERO IN GALILEA Matteo 4:12; Marco 1:14-15

14. E Gesù, nella virtù dello Spirito,

La «virtù dello Spirito», nella quale egli ritornò in Galilea non indica solamente che abitava permanentemente in lui l'intera potenza e l'unzione dello Spirito Santo, ricevuto al suo battesimo nel Giordano; ma ci dice pure che un impulso diretto lo obbligò ad andarsene verso la Galilea, come lo aveva prima obbligato a volgere i suoi passi verso il deserto.

se ne tornò in Galilea; e la fama di esso andò per tutta la contrada circonvicina. 15. Ed egli insegnava nelle lor sinagoghe, essendo onorato da tutti.

In questi versetti Luca c'introduce nel ministero di Cristo in Galilea, e prima di entrare nei particolari di quello, ci indica brevemente l'effetto che esso produceva. Era questa la seconda volta che Gesù ritornava in Galilea dopo la sua tentazione, e fra la prima e la seconda volta interviene un intervallo considerevole, al quale i Sinottici non fanno allusione alcuna, poiché essi cominciano la loro narrazione col ritorno del nostro Signore in Galilea dopo l'incarceramento del Battista Matteo 4:12; Marco 1:14; Luca 4:14. Giovanni al contrario narra alcuni degli eventi accaduti in quell'intervallo Giovanni 1-4. Secondo lui, dopo la tentazione, il nostro Signore tornò a Betabara dove Giovanni tuttora battezzava, ed allora egli fu additato al popolo, come «l'agnello di Dio». Il giorno seguente Andrea e Giovanni seguitarono Gesù, credettero in lui, e condussero a lui Simon Pietro. Poi avvenne la chiamata di Filippo e di Natanaele. Da Betabara, Gesù tornò in Galilea; ed al terzo giorno dopo la partenza, presenziò le nozze di Cana in Galilea. Di là discese a Capernaum, dove rimase solo alcuni giorni. Andò quindi a Gerusalemme, per celebrarvi la pasqua, e principiò il suo ministero in Giudea, collo scacciare dai cortili del tempio i cambiatori di denaro, e colla sua conversazione con Nicodemo. Dopo la festa, si ritirò da Gerusalemme, con alcuni discepoli (probabilmente quelli che avevano per i primi creduto in lui), in qualche parte rurale della Giudea, ove continuò il suo ministero, mentre i suoi discepoli battezzavano i convertiti. Si fu mentre Gesù era in tal guisa occupato, che Giovanni testimoniò di lui che egli era il Messia, rispondendo ad alcuni che erano venuti ad interrogarlo, forse su qualche punto difficile della legge sulla purificazione levitica, o più probabilmente, come si vede dal contesto, sul merito comparativo del suo battesimo e di quello di Gesù. L'incarceramento del Battista e la notizia ricevuta dai Farisei che la fama di Gesù cresceva rapidamente e che egli faceva anche più discepoli che il Battista medesimo, furono probabilmente eventi contemporanei, e così Gesù, per non entrare in lotta coi Farisei, al principio del suo ministero, si ritirò in Galilea, attraversando la Samaria, e andò una seconda volta in Cana dove pronunziò la parola che guarì il figlio del Centurione di Capernaum

PASSI PARALLELI

Matteo 4:12; Marco 1:14; Giovanni 4:43; Atti 10:37

Luca 4:1

Matteo 4:23-25; Marco 1:28

Luca 4:16; 13:10; Matteo 4:23; 9:35; 13:54; Marco 1:39

Isaia 55:5; Matteo 9:8; Marco 1:27,45

Riferimenti incrociati:

Luca 4:14

Mat 4:12; Mar 1:14; Giov 4:43; At 10:37
Lu 4:1
Mat 4:23-25; Mar 1:28

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata