Nuova Riveduta:

Marco 11:24

Perciò vi dico: tutte le cose che voi domanderete pregando, credete che le avete ricevute, e voi le otterrete.

C.E.I.:

Marco 11:24

Per questo vi dico: tutto quello che domandate nella preghiera, abbiate fede di averlo ottenuto e vi sarà accordato.

Nuova Diodati:

Marco 11:24

Perciò vi dico: Tutte le cose che domandate pregando, credete di riceverle e le otterrete.

Bibbia della Gioia:

Marco 11:24

Ascoltatemi! Potete pregare per qualsiasi cosa e, se avrete fede, la otterrete di sicuro!

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Marco 11:24

Perciò vi dico: Tutte le cose che voi domanderete pregando, crediate che le avete ricevute, e voi le otterrete.

Diodati:

Marco 11:24

Perciò io vi dico: Tutte le cose che voi domanderete pregando, crediate che le riceverete, e voi le otterrete.

Commentario:

Marco 11:24

24. Perciò io vi dico: Tutte le cose che voi domanderete pregando, crediate che le riceverete, e voi le otterrete.

È un'idea erronea che questa promessa fosse fatta esclusivamente agli Apostoli e si riferisse allo operare i miracoli. Ella è prezioso retaggio di tutti i credenti, e niuno che tale si professi, vorrebbe rinunziarvi; e molti e molti possono rendere testimonianza, per propria esperienza individuale, che tale promessa fu adempita fedelmente. Quando la promessa non si compie, non è perché Dio non voglia, ma perché la nostra fede è troppo debole per farci sicuri di ottenere ciò che chiediamo. Le parole di Giacomo 4:8, purtroppo continuano ad esser vere riguardo alla gran maggioranza di coloro che pregano, ma ben lungi dal contradire alla promessa fatta dal Salvatore in questo versetto, la confermano, perché soltanto quelle preghiere sono ascoltate in cielo le quali domandano cose conformi al volere di Dio: il Cristiano deve quindi badar bene di non chiedere se non cose lecite e giuste al cospetto di Dio. Queste parole adunque devono considerarsi come una norma universale per l'esaudimento della preghiera. Quanto pochi son quelli che comprendono ed esercitano i privilegi che Iddio concede alla preghiera, e come diverso sarebbe lo stato della Chiesa e del mondo se li intendessero e li praticassero!

PASSI PARALLELI

Matteo 7:7-11; 18:19; 21:22; Luca 11:9-13; 18:1-8; Giovanni 14:13; 15:7

Giovanni 16:23-27; Giacomo 1:5-6; 5:15-18; 1Giovanni 3:22; 5:14-15

Riferimenti incrociati:

Marco 11:24

Mat 7:7-11; 18:19; 21:22; Lu 11:9-13; 18:1-8; Giov 14:13; 15:7; 16:23-27; Giac 1:5,6; 5:15-18; 1G 3:22; 5:14,15

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata