Nuova Riveduta:

Matteo 14:23

Dopo aver congedato la folla, si ritirò in disparte sul monte a pregare. E, venuta la sera, se ne stava lassù tutto solo.

C.E.I.:

Matteo 14:23

Congedata la folla, salì sul monte, solo, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lassù.

Nuova Diodati:

Matteo 14:23

Dopo averle congedate, salì sul monte in disparte per pregare. E, fattosi sera, era là tutto solo.

Bibbia della Gioia:

Matteo 14:23

, Dopo aver lasciato la folla, salì sulla collina a pregare. Si fece notte ed Egli se ne stava ancora solo lassù,

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Matteo 14:23

E licenziatele, si ritirò in disparte sul monte per pregare. E fattosi sera, era quivi tutto solo.

Diodati:

Matteo 14:23

Ed egli, dopo aver licenziate le turbe, salì in sul monte in disparte, per orare. E, fattosi sera, era quivi tutto solo.

Commentario:

Matteo 14:23

23. E licenziatele, si ritirò in disparte sul monte per pregare.

La montagna, come dicemmo, doveva essere vicina, e Gesù vi salì per pregare. Non è forse strano che l'eterno Iddio sentisse bisogno di fare orazione? Non dimentichiamo mai che in Cristo erano due nature, distinte tra loro e perfette nelle loro manifestazioni. La natura divina di Gesù non aveva bisogno di pregare, ma l'anima sua umana non poteva farne di meno; per questa, la preghiera era alimento, cibo e sostegno. L'uomo Gesù imparò quel che, coll'esempio insegnò al suo popolo, imparò che Iddio vuole gli sia chiesto tutto ciò che ci occorre. L'anima sua, ci viene detto, era talvolta «afflitta»: or questa può essere stata una di quelle occasioni. La notizia della morte di Giovanni Battista ch'egli aveva ricevuta in quel giorno; l'eccitamento del popolo in suo favore, che in quella sera era giunto al colmo col desiderio di farlo re, e che andò scemando d'allora, in poi; la pietà che sentiva per costoro, che gli parevano «pecore disperse senza pastore», tutti questi motivi insieme lo spinsero probabilmente a ritirarsi per conversare col suo Padre celeste, e riceverne una tal provvisione di grazia che lo rendesse capace di proseguire l'opera ch'era venuto a compiere sulla terra. Or seguiamo l'esempio di Cristo; ciò di cui abbisognava l'anima umana del Figlio di Dio è mille volte più indispensabile a noi.

E, fattosi sera, era quivi tutto solo.

L'avvicinarsi della sera viene qui rammentato due volte: avanti il miracolo Matteo 14:15 e dopo. Alcuni hanno creduto che ciò fosse una svista, una inavvertenza, mentre sta in perfetta armonia coll'uso ebraico di distinguere due sere Esodo 12:6;29:39,41; Levitico 33:5; Numeri 9:3,5;28:4, una delle quali incominciava quando principiava a calare il sole, l'altra dopo il tramonto. Giovanni 6:17 dice che quest'ultima incominciava col buio.

PASSI PARALLELI

Matteo 6:6; 26:36; Marco 6:46; Luca 6:12; Atti 6:4

Giovanni 6:15-17

Riferimenti incrociati:

Matteo 14:23

Mat 6:6; 26:36; Mar 6:46; Lu 6:12; At 6:4
Giov 6:15-17

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata