Nuova Riveduta:

Matteo 17:22

Gesù predice per la seconda volta la sua passione
=(Mr 9:30-32; Lu 9:43-45)
Mentre essi percorrevano insieme la Galilea, Gesù disse loro: «Il Figlio dell'uomo sta per essere dato nelle mani degli uomini;

C.E.I.:

Matteo 17:22

Mentre si trovavano insieme in Galilea, Gesù disse loro: «Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini

Nuova Diodati:

Matteo 17:22

Ora, mentre essi s'intrattenevano nella Galilea, Gesù disse loro: «Il Figlio dell'uomo sta per essere dato nelle mani degli uomini,

Bibbia della Gioia:

Matteo 17:22

Un giorno, mentre erano ancora in Galilea, Gesù disse loro: «Sto per essere tradito e consegnato a quelli che vogliono uccidermi, ma il terzo giorno dopo la mia morte risusciterò». A queste parole i discepoli si rattristarono.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Matteo 17:22

Or com'essi percorrevano insieme la Galilea, Gesù disse loro: Il Figliuol dell'uomo sta per esser dato nelle mani degli uomini;

Diodati:

Matteo 17:22

Ora, mentre essi conversavano nella Galilea, Gesù disse loro: Egli avverrà che il Figliuol dell'uomo sarà dato nelle mani degli uomini; ed essi l'uccideranno;

Commentario:

Matteo 17:22

Matteo 17:22-23. ALTRO ANNUNZIO DELLA MORTE DI CRISTO Marco 9:30-32; Luca 9:43-45

22. Or, com'essi percorrevano insieme la Galilea,

Secondo Marco: "Poi essendosi partiti di là, traversarono la Galilea, e Gesù non voleva che alcuno lo sapesse". Se è vero, come alcuni congetturano, che la trasfigurazione abbia avuto luogo sul monte Hermon, il punto di partenza, che è anche il luogo dove fu operata la guarigione del fanciullo indemoniato, doveva trovarsi fra l'Hermon e Cesarea di Filippo. Infatti l'Hermon e Cesarea di Filippo giacevano entrambi sui confini della Galilea e della Siria, e, per ritornare a Capernaum Matteo 17:24, Gesù doveva traversare tutta quanta la Galilea settentrionale. Evidentemente, poiché Gesù non voleva che si sapesse ch'egli faceva questo viaggio, egli non l'intraprese per evangelizzare il pubblico suo ministero in Galilea giungeva al suo termine. Benché, dopo questo viaggio, egli mandasse i Settanta a predicare e guarire, egli medesimo si mostrò ben poco al pubblico, al quale egli doveva fra breve dare un finale addio. Intanto, aspettando che l'ora sua giungesse, egli si tratteneva coi dodici, e li preparava agli eventi futuri.

Gesù disse loro: li Figliuol dell'uomo sta per esser dato nelle mani degli uomini;

significa più che il semplice dare, esso viene qui ad esprimere il tradendus est Volg., sarà consegnato. È adombrato nella parola il tradimento. Già Gesù aveva parlato di vari patimenti che avrebbe dovuto soffrire per opera degli anziani, dei sacerdoti e degli scribi; ma qui accenna ad un altro dolore che gli sarebbe venuto dagli stessi amici. Si allude senza dubbio all'azione di Giuda. Stier però crede che si parli invece del consiglio di Dio Vedi anche Atti 11:23; Romani 8:32, il quale di sua mano consegna il proprio figlio, prima a Giuda che lo tradisce, quindi ai principali sacerdoti, i quali lo trasmettono ai Gentili.

PASSI PARALLELI

Matteo 16:21; 20:17-18; Marco 8:31; 9:30-31; 10:33-34; Luca 9:22,44; 18:31-34

Luca 24:6-7,26,46

Matteo 24:10; 26:16,46; Atti 7:52; 1Corinzi 11:23

Riferimenti incrociati:

Matteo 17:22

Mat 16:21; 20:17,18; Mar 8:31; 9:30,31; 10:33,34; Lu 9:22,44; 18:31-34; 24:6,7,26,46
Mat 24:10; 26:16,46; At 7:52; 1Co 11:23

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata